Partito Democratico Circolo Esquilino
Aggiungi il sito ai tuoi preferitiAggiungi pagina ai tuoi preferitiScegli come HomepageStampa questa paginaCondividi questa paginaSalva in PDFInvia questa pagina via mail

Sostieni la politica pulita. sostieni il Circolo Esquilino

I SONETTI DI GLORIA

STO GOVERNO

Me pare loffio e puro inconcrudente.
Penseno solo a tirà a campà,
restà su le portrone , ar Presidente,
senza affrontà le vere gravità.

Più d’un mese de chiacchere su gnente,
Letta me pare un quaquaraquà.
Tentenna, ammicca, è vago. Inconcrudente:
in preda ar pidielle sta a abbozzà.

Le larghe intese ciànno già fregato
Co Monti, la Fornero. E mo ch’avemo
rifatto l’elezzioni er risurtato

è che diciotto mesi aresteremo
in mano a sto ridicolo mercato
cor piddì a lo sbando e a lo stremo.

2013   Gloria Gerecht

 

Tante storie, un'anima

  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow

EsquiliNotizie del 20/05/2011 PDF Stampa E-mail
Sabato 21 Maggio 2011 18:20

 

Care amiche e cari amici del rione,

E’ stata e sarà una settimana all’insegna dell’Intercultura e del diritto dei bimbi (ma diciamo anche di tutti) di avere una città vivibile, sicura e giusta.

Diamo ancora spazio ai referendum del 12 giugno, momento importantissimo di democrazia partecipata per esprimersi a favore dei quesiti sul nucleare, sull’acqua e sul legittimo impedimento.

Vi proponiamo inoltre un altro contributo alla discussione sui modi più corretti ed efficaci per analizzare, ed anche per rappresentare sulla stampa, la complessa realtà dell’Esquilino, il punto sull’iniziativa su via P Amedeo, qualche ghiotta notizia e le lettere dei nostri amici lettori su diversi temi. In chiusura, un altro contributo offerto dalla rubrica “notizie migranti”

A presto e buona lettura a tutte e tutti.

 

UNA CITTA’ A MISURA DEI BAMBINI! TUTTI ALLA DI DONATO IL 21 MAGGIO

Invitiamo tutti a partecipare a questa importante e piacevole iniziativa.

 

Sabato 21 maggio, 6° torneo di minibasket “Mark Christian Matibag” – la sicurezza, il gioco, lo sport.

Dalle 9 del mattino alle 21 presso la scuola Di Donato, via N Bixio 83-85; scuola Bonghi, via Guicciardini 8

 

Una giornata di festa. Per incontrarsi, per stare insieme. Per ballare, cantare e soprattutto giocare. In un quartiere che si trasforma, diventando come lo vorremmo sempre: come dovrebbe essere per i giovani che ci vivono e che ci crescono. Parchi attrezzati, palestre, zone pedonali, piste ciclabili, percorsi protetti.

E’ così che sogniamo la nostra città: allegra, sicura e … a misura dei bambini. Un sogno che non dura un giorno soltanto, ma che oggi si avvera.

In ricordo di Mark e Lavinia, che oggi giocherebbero con noi.

 

Tutte le attività, il pranzo e il gelato sono gratuiti. A ogni bambina/o sarà regalata una t-shirt con il logo della manifestazione

Ulteriori informazioni su www.genitorididonato.it e su www.gsesquilino.it

 

 

 

PROBLEMI AL NASCENTE GIARDINO DI VIA STATILIA

Riceviamo dall’Architetto Cascella e pubblichiamo con piacere un aggiornamento sulla situazione di un giardino nato male e fatto crescere peggio, come abbiamo già raccontato.

 

“Via Statilia: fermi lavori acquedotto per ritrovamento galleria. Si sono fermati i lavori del progetto delle piazzole tanto contestato perché redatto dal comune senza considerare la preventiva necessità di restaurare l’acquedotto romano (contornato da cinque anni da ponteggi e recinzioni arrugginite) e senza considerare le reali esigenze dei residenti. E’ affiorata, proprio dove dovrebbero sorgere le piazzole (da alcuni definite orinatoi), la volta di una galleria a pelo d’erba. La sistemazione esistente è costituita da pavimentazioni in materiare arido drenante, una sistemazione non invasiva del sottosuolo.

Quella che si vorrebbe realizzare – costosissima (700.000 euro in partenza), di grande impatto ambientale e controproducente per i residenti - perché verrebbe a ridurre il verde, i parcheggi e non sarebbe utilizzata dai residenti ma da tutti i “bivaccanti” della zona di Porta Maggiore e dintorni – invece prevede muretti di contenimento del terreno e panche continue in calcestruzzo armato che richiedono fondazioni in c.a. e scavi più approfonditi.

Quindi adesso si scopre che il comune ha approvato e appaltato i lavori di sistemazione di una zona di primaria importanza archeologica senza conoscerne il sottosuolo: complimenti!  La volta che affiora dal terreno è larga e tutto lascia pensare che sia profonda. Che farà adesso il comune? Che farà la Sovrintendenza? Verranno studiate varianti ancora più costose ? Si continuerà a rimuovere i cigli esistenti in travertino per realizzare enormi superfici pavimentate che comportano una colata di cemento, cigli in pietra nuovi , muri, muretti, ringhiere di protezione, panche in c.a. , panche in metallo, fognature, ecc...? O, con un po’ di buon senso, verranno eliminati dal progetto tutti gli orpelli inutili per limitarsi ad una normale ed economica manutenzione di quest’area?”

 

 

Le AltrItaliae - FESTA DELL’INTERCULTURA 2011

Dal 17 al 26 maggio - mostre, canti, laboratori, danze, proiezioni video...

Giardini « Nicola Calipari» Piazza Vittorio, Casa dell’Architettura,

Piazza Manfredo Fanti, 47

scuola F. Di Donato via Bixio 83-85, Roma

 

Riportiamo il programma dal 20 maggio, in quanto alcune iniziative hanno già avuto luogo:

 

Sabato 21 maggio

La nostra Africa

Polo Intermundia, piano interrato della Scuola Di Donato, via Bixio 83

h.10.00 - 18.00 Mostra dei lavori sull’Africa realizzati dagli alunni della scuola primaria Di Donato, presentata all’interno della manifestazione «Una città a misura dei bambini», in collaborazione con l’Associazione dei Genitori della scuola.

 

Lunedì 23 maggio

Racconti della migrazione

Piazza Vittorio - Giardini "N. Calipari"

h. 9.00 - 13.00 «Racconti della migrazione». Laboratori interculturali condotti dagli operatori della Biblioteca Centrale dei Ragazzi per le classi di scuola primaria.

 

Martedì 24 maggio

Racconti della migrazione

Piazza Vittorio - Giardini "N. Calipari"

h. 9.00 - 13.00 «Racconti della migrazione». Laboratori interculturali condotti in collaborazione con gli operatori della Biblioteca Centrale dei Ragazzi per le classi di scuola primaria

 

Mercoledì 25 maggio

150 Italiae

Piazza Vittorio - Giardini "N. Calipari"

h. 9.00 – 13.00 Evento-installazione condotto in collaborazione con gli operatori del Dipartimento Educazione del Museo di Arte Contemporanea Castello di Rivoli, partecipano gli alunni della scuola dell’infanzia statale e comunale, della scuola primaria, della scuola secondaria di primo grado e del 1°Ctp "N.Mandela " Roma. In collaborazione con Agenzia TU, UniCredit Banca.

Coro Internazionale Mare Aperto 1° CTP N. Mandela, Roma.

 

Giovedì 26 maggio

La sfida dei re

Tributo all’emigrazione italiana

Piazza Vittorio - Giardini "N. Calipari"

h. 9.30 - 12.30 e h. 15.00 - 17.30 «La sfida dei re» scacchiera animata a Piazza Vittorio.

Gioco condotto in collaborazione con gli operatori del Museo Nazionale di Arti Orientali, partecipano gli alunni della scuola primaria, della scuola secondaria di primo grado e del 1°Ctp "N. Mandela " Roma.

h. 17.30 Tributo all’emigrazione italiana Canzoni sull'Emigrazione Italiana con il Coro Internazionale

Mare Aperto- diretto dal maestro Pasquale Mosca - Coro : Studenti 1°Ctp "N. Mandela " Roma.

Progetto a cura degli Insegnanti di Lingua Italiana coordinato dal prof.re Giovanni Meo.

Le AltrItaliae, Festa dell’intercultura, è un’iniziativa dell’ Istituto Comprensivo Statale « D. Manin», via dell’Esquilino 31 – Roma.

Gli eventi in Piazza Vittorio sono realizzati in collaborazione con il Progetto "Tutti in Piazza" Provincia di Roma e Muncipio Roma Centro storico - Ass. Genitori S. Di Donato.

Info: commissioneintercultura.manin@gmail.comwww.danielemanin.org

 

 

 

L'ESQUILINO CHE VORREMMO E CHE ANCORA NON C'E' - 3

Continua il dibattito


Riceviamo da Massimo Mattei e pubblichiamo volentieri:

Cari tutti

scrivo a proposito dell'articolo "Furti e spaccio  in piazza Vittorio, Sotto ai portici torna l'allarme suk" pubblicato in Cronaca di Roma su Repubblica a firma di Angela Maria Erba, che finalmente chiarisce una volta per tutte, attraverso un serio studio e approfondite osservazioni, le dinamiche delinquenziali nel nostro quartiere: "gli zingari portano la roba, mentre nelle vie attorno sono appostati i "pali", tutti del Bangladesh...".

Poi chi è interessato si può leggere il resto (chi non ha tempo non perde nulla....), ma io credo che, a questo punto, occorra una presa di posizione forte da parte delle associazioni che da tanti anni lavorano nel quartiere per evitare che sulla stampa riprenda piede una  visione della vita del nostro rione  di questo tipo. Poi "le varie associazioni sorte in questi due ultimi due anni per ottenere la riqualificazione del rione"  continuino pure nella loro campagna di valorizzazione

un bacio a tutti

massimo mattei”

 

Credo di aver già chiarito che i giornali possono scrivere quello che vogliono anche se ci aspetteremmo che scrivessero quello che è vero. Esiste certamente un problema di spaccio in quella zona, basta passarci per vederlo, ma altrettanto certamente non con la dinamica descritta.

Sono stato contattato dalla giornalista dopo che aveva impostato l’articolo e ho sottolineato che ci sono aree critiche per lo spaccio, ma Esquilino non è invaso da pusher vari. Tuttavia è anche vero che il fenomeno è ricomparso recentemente e va stroncato prima che metta radici. Che cosa fanno le associazioni (non ho citato io e nemmeno “dettato” l’intervallo temporale – e per informazioni di tutti, Cittadinanzattiva non è nata oggi ma molti anni fa) e molti cittadini? Fanno quello che raccontiamo nel nostro notiziario, quello che vediamo nelle piazze e nelle scuole, per le strade e negli incontri pubblici, ma non sempre si parlano, non sempre lavorano insieme e non sempre riescono ad essere efficaci come servirebbe. Come già detto, manca una rete e ce n’è un disperato bisogno.

Abbiamo scarsissimo accesso ai media, e in genere a margine di interventi di cronaca nera, come questo. Dobbiamo creare le occasioni per portare sulle pagine dei quotidiani, e se possibile anche oltre, tutto quello che qui viene prodotto di buono, e questo tentativo ha un prezzo: l’incompletezza delle citazioni, la contestualizzazione penalizzante, titoli che non corrispondono al contenuto.

Incontriamoci e parliamoci, magari riusciamo a capirci meglio e a dare ancora di più a questo rione. Roberto Crea

 

 

TAVOLO PER VIA PRINCIPE AMEDEO: SECONDI PASSI      

Un breve aggiornamento per tenere vive attenzione e curiosità, sperando che si trasformino presto in partecipazione.

L’incontro propedeutico al tavolo di lavoro con l’Assessore Gasperini è stato spostato al 1 giugno, e vi prenderanno parte anche AMA, la Polizia Municipale e un organo tecnico del I Municipio.

Intanto siamo stati ricevuti, come promotori dell’iniziativa, dalla Polizia di Stato e dai Carabinieri del nostro rione, con i quali, separatamente, abbiamo avuto dei colloqui davvero interessanti e costruttivi.

Infine, si è costituito un Comitato di cittadini per via P Amedeo con il quale ci siamo incontrati e, insieme a Mediazione Sociale e a Corime (la cooperativa che gestisce il mercato) abbiamo sviluppato idee molto interessanti che vi racconteremo presto, e siamo certi vi piaceranno.

 

 

LE PROMESSE DEL SINDACO: NIENTE SOLDI PER ESQUILINO, MA 12 MILIONI DI EURO A BILANCIO PER ACQUISTARE IL PALAZZO DI CASA POUND!!

Purtroppo avete letto bene: nella bozza di bilancio del Comune di Roma ci sono 12 milioni di euro dedicati all’acquisizione dell’edificio pubblico (sì, pubblico) di casa Pound, di proprietà demaniale. In parte di tratta di uno scambio con altre proprietà, ma rimangono le seguenti domande: cacceranno gli occupanti di estrema destra e ripristineranno la legalità? Oppure glielo affitteranno a nostre spese (i 12 milioni sono denaro pubblico) per sanare la loro situazione, inconcepibile in qualsiasi paese e città civile? Noi vorremmo che fosse venduto subito e con il ricavato si desse finalmente respiro consistente, con denaro vero e sonante, al nostro rione.

Ci siamo domandati cosa si potrebbe fare con questo denaro all’Esquilino, ma siccome siamo persone in fondo un po’ pigre, approfittiamo del comunicato stampa del PD Esquilino per farcelo raccontare.

 

“Il Comune taglia i fondi per gli interventi sociali, non prevede risorse per il rione Esquilino ma stanzia 11.8 milioni di euro per acquistare il palazzo occupato da Casa Pound

Il Comune di Roma ha previsto nel bilancio, che sarà discusso nei prossimi giorni, la cifra di 11,8 milioni di euro per acquistare lo stabile di Via napoleone III attualmente occupato da Casa Pound.

Ci chiediamo come sia possibile tagliare fondi per le politiche sociali, non prevedere alcun finanziamento per interventi nel rione Esquilino e poi spendere una cifra come questa per acquistare un palazzo occupato.

Vogliamo suggerire al Sindaco Alemanno quello che si potrebbe fare con quelle risorse : prevedere interventi per la riqualificazione dei portici e dei giardini di Piazza Vittorio, Piazza Dante, Via Carlo Felice, ristrutturare le numerose scuole del rione e la palestra della scuola Di Donato, individuare altri luoghi per attività sportive, avviare seriamente la riqualificazione di Piazza Pepe, prevedere un intervento significativo dell'Ama per la pulizia delle strade, investire in programmi di assistenza sociale e di prevenzione del disagio, migliorare significativamente l'illuminazione di molte vie, investire in attività di promozione turistica e culturale del territorio

Mobiliteremo il rione durante tutta la discussione del bilancio in Consiglio Comunale  e chiederemo a gran voce che queste risorse vengano utilizzate per l’Esquilino e per i suoi cittadini.

 

Emiliano Monteverde Segretario PD Esquilino

Letizia Cicconi Consigliere PD I Municipio

Stefania Di Serio Consigliere PD I Municipio

Federico Migliaccio Consigliere PD I Municipio

 

 

BENVENUTO, BENVENUTO PUNTO EINAUDI!!

Davvero una buona notizia! Ha aperto una nuova libreria nel rione, il Punto Einaudi in largo Sant’Alfonso, allo sbocco di via di San Vito su via Merulana. Ecco la comunicazione che ha annunciato il lieto evento:

 

“Apre a Roma, a due passi dalla Basilica di Santa Maria Maggiore e dalla Stazione Termini, il nuovo Punto Einaudi Merulana, libreria e spazio espositivo di opere d'arte visiva, sede di eventi culturali e luogo di incontro.

Nel Punto Einaudi Merulana sarà possibile trovare, oltre all'intero catalogo Einaudi: i Meridiani Mondadori, le pubblicazioni Electa (arte, architettura, design) e Fondazione Valla (classici greci e latini).”

 

Punto Einaudi Merulana - Largo Sant'Alfonso, 3 (angolo via Merulana)

Tel. 06 44700084

Danilo Ascareggi Tel. 347 14 15 021

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

UNA COSA BRUTTA, MA ANCHE UNA BELLA

Riceviamo da Luciana e pubblichiamo con piacere.

 

“Cari amici,

a proposito del degrado del nostro quartiere, troppo spesso attribuito a emigranti di varia origine, vorrei segnalare quanto degradanti possano ugualmente essere alcuni negozi 'nostrani'. Parlo, in particolare, di quell'enorme negozio d'angolo (fra Via Leopardi e Via dello Statuto) che occupa la strada con l'esibizione di intere griglie di abiti ed esibisce un telo - come insegna - con una brutta scritta dialettale per me poco accattivante. Dei gestori - che siedono in permanenza davanti al negozio stravaccati su sedie, preferirei non parlare.

A questo spettacolo poco edificante, vorrei però contrapporre la felice sorpresa dell'inaugurazione di un 'Punto Einaudi' in Largo Sant'Alfonso (via Merulana) dove sono capitata del tutto casualmente e dove ho ascoltato le parole piene di entusiastiche aspettative del neo-libraio: inviterei tutti a non deluderle! Non sarebbe una cattiva idea fargli una visita e incoraggiare chi lavora con i libri. Un saluto a tutti, Luciana”

 

 

INFORMAZIONE PER I LETTORI CHE UTILIZZANO FASTWEB

Riceviamo dal caro amico Francesco e diffondiamo

 

“Ciao Roberto e Emma, sempre di alto livello il notiziario, grazie. Devo però segnalarvi che quello ricevuto oggi è difficilmente leggibile, una lenzuolata che non entra nello schermo del computer. Ve lo dico subito perché possiate risolvere il problema.

Un abbraccio,

Francesco”

Grazie della segnalazione, Francesco. Purtroppo non sappiamo come intervenire tecnicamente su Gmail, il provider dal quale spediamo il notiziario. Cercheremo di organizzare le spedizioni, anche se di solito sono notturne, con un invio dedicato agli utilizzatori di Fastweb contente un allegato in word per facilitare la lettura.

Se qualche lettore dovesse avere una soluzione più evoluta…santo subito!

 

 

PREMIO DI ARCHITETTURA F.L. CATEL 2011 PER L’ESQUILINO

Riceviamo da Maria Latizia e dall’Ordine degli Architetti e invitiamo gli interessati a partecipare

 

“Dall’incontro tra la Fondazione Franz Ludwig Catel e l'Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Roma e provincia, nasce il Premio di Architettura F.L. Catel 2011 con l'obbiettivo di promuovere e valorizzare giovani architetti e di sostenere l'interesse e la ricerca per la costruzione di un modello di Rione - l'Esquilino - della contemporaneità, attraverso l'emergere di idee e progetti che sappiano integrare interventi di recupero e aiutino a sviluppare i principi di sostenibilità ambientale. 

L'Esquilino, oggi, ha assunto il ruolo rappresentativo di Porta, la più importante per una capitale del XXI secolo: vuole essere luogo di ospitalità e accoglienza, luogo di scambio tra culture e popoli, simbolo di una Roma aperta e cosmopolita. 

Il Tema del Premio è una proposta ideativa, finalizzata alla riqualificazione e valorizzazione dell'intera area di intervento creando spazi innovativi e percorsi privi di motorizzazione. Nello specifico la creazione di percorsi pedonali e ciclabili in sicurezza che uniscano punti ricreativi di socialità urbana, come aree verdi e piazze, e allo stesso tempo colleghino i servizi pubblici principali del Rione, favorendone l'uso da parte di bambini ed anziani, ponendo l'attenzione verso le zone monumentali e lo studio dell'immagine complessiva degli spazi pubblici, inserendo elementi di riconoscimento, di identità e di arredo urbano. 

Possono partecipare tutti gli architetti iscritti ai rispettivi Albi di età inferiore ai 35 anni. 
Termine iscrizione e scadenza consegna elaborati concorsuali: 04 luglio 2011

Saranno assegnati i seguenti premi: 
- I classificato € 10.000,00
- II classificato € 5.000,00
- III classificato € 3.000,00

Il Concorso si concluderà a novembre 2011 con una pubblicazione dei progetti presentati, con una mostra nella Casa di Architettura degli elaborati ritenuti più significativi e con la cerimonia di premiazione alla quale saranno invitati i rappresentanti delle istituzioni.”

 

 

SOCIALARTE

Riceviamo dalla Segreteria della Presidenza del I Municipio e volentieri pubblichiamo

 

“Sabato 21 maggio 2011 presso l’Auditorium Mecenate  (Largo Leopardi) si terrà, dalle ore 15.00 alle ore 20.00, la manifestazione SocialArte organizzata dalla Cooperativa COTRAD Onlus e patrocinata dal Municipio Roma Centro Storico. L’evento, che si inserisce nella campagna Salvalarte di Legambiente, legando ai temi delle arti e dell’ambiente quelli del sociale e della diversità, offre una lettura della città non solo storico-estetica ma anche socio-culturale attraverso il coinvolgimento attivo di persone in condizioni di fragilità nel percorso di ricerca storica su Roma e i suoi dintorni. In particolare quest’anno la manifestazione affronta un tema estremamente attuale quale l’interculturalità e le nuove famiglie
nel 150° anniversario dell’Unità d’Italia, si è voluto creare uno spazio non solo fisico ma mentale in cui riflettere insieme su cosa vuol dire essere italiani oggi e su come l’Italia si possa preparare ad accogliere al meglio i cambiamenti sociali che stanno già avvenendo.

Uno spazio che vuole essere anche occasione di piacevole intrattenimento, in cui vi sarà spazio per visite guidate all’Auditorium, proiezione di film e esibizioni musicali.”

 

 

SOSTENIAMO I REFERENDUM DEL 12 GIUGNO

Per quanto possiamo, aiuteremo la diffusione di informazioni e inviti al voto referendario del 12 giugno. Tre sì giusti e convinti.

Vi offriamo l’appello di Alessandra, invitandovi a mandarlo a tutti coloro che conoscete perché il referendum ha un quorum del 50% degli aventi diritto +1.

Siamo certi che quell’1 è ognuno di noi.

 

Ciao a tutti,  

confermo la necessità di questo passaparola, aggiungendo che si tratta di informazione per ri-affermare i diritti costituzionalmente garantiti . Il dramma è che sembra la maggior parte della popolazione non sia consapevole di quanto sta avvenendo.

Quello che Vi porto è solo un piccolo esempio. Sono una ricercatrice, mi occupo di diritto ambientale e di risorse idriche. Ieri mattina dovevo intervenire ad un programma RADIO RAI (programmato ormai da due settimane) per parlare del referendum sulla privatizzazione dell'acqua e chiarirne meglio le implicazioni giuridiche. 

'E arrivata una circolare interna RAI alle 8 di ieri mattina che ha vietato con effetti immediati a qualunque programma della RAI di toccare l'argomento fino a giugno (12-13 giugno quando si terrà il referendum), quindi il programma è saltato e il mio intervento pure.

Questo è un piccolo esempio delle modalità con cui "il servizio pubblico" viene messo a tacere e di come si boicotti pesantemente la possibilità dei cittadini di essere informati e di intervenire (secondo gli strumenti garantiti dalla Costituzione) nella gestione della res publica. Di fronte a questa ennesima manifestazione di un potere esecutivo assoluto che calpesta non solo quotidianamente le altre istituzioni, ma anche il popolo italiano di cui invece si fregia di esser voce ed espressione, occorre  riappropriarci della nostra voce prima di perderla definitivamente. 

 Il referendum è evidentemente anche questo! 

Mariachiara Alberton

 

RICORDATEVI CHE DOVETE PUBBLICIZZARLO VOI IL REFERENDUM... perchè il Governo non farà passare gli spot ne' in Rai ne' a Mediaset.

Sapete perché ? Perché nel caso in cui riuscissimo a raggiungere il quorum lo scenario sarebbe drammatico per i governanti ma stupendo per tutti i cittadini italiani:

Vi ricordo che il referendum passa se viene raggiunto il quorum.

E' necessario che vadano a votare almeno 25 milioni di persone

Il referendum non sarà  pubblicizzato in TV.

 

I cittadini, non sapranno nemmeno che ci sarà un referendum da votare il 12 giugno. QUINDI : I cittadini, non andranno a votare il referendum.

 

Vuoi che le cose non vadano a finire cosi ? Copia-incolla e pubblicizza il referendum a parenti, amici, conoscenti e non conoscenti. Passaparola!

AI  referendum di domenica 12  e lunedì 13  giugno vota SI per dire NO.

 

 

 

NOTIZIE MIGRANTI

 

Riceviamo dall’amico Sergio Briguglio delle osservazioni molto attuali, alla luce di recenti sentenze della Corte Costituzionale e della Corte Europea di Giustizia che hanno eliminato provvedimenti gravemente discriminatori varati dal presente Governo.

 

Cari amici,
alle pagine
 
http://www.stranieriinitalia.it/briguglio/immigrazione-e-asilo/2011/maggio/sinottico-normativa-25.html e http://www.stranieriinitalia.it/briguglio/immigrazione-e-asilo/2011/maggio/manuale-normativa-14.html
troverete le versioni aggiornate al 31/3/2011 del quadro della normativa vigente in materia di stranieri e del mio "manuale" sulla stessa normativa.
Notate che restano per il momento esclusi da questo aggiornamento sia il DPCM 5/4/2011 (sulla protezione temporanea), sia la sentenza della Corte di Giustizia relativa al reato di mancato ottemperamento all'ordine del questore.

Cordiali saluti
sergio briguglio”

 

 

EsquiliNotizie del 20 maggio 2011

A cura di Emma Amiconi e Roberto Crea

 

Ricordiamo che questo notiziario è a disposizione di tutti i nostri lettori. Chi vuole può stamparlo in proprio e diffonderlo a chi crede. E i nostri lettori commercianti, per esempio, possono stampare in proprio il bollettino, e anche affiggerlo nel negozio o in vetrina, ed i residenti nel proprio condominio, se consentito. Non ci offendiamo, anzi è cosa utile e buona, che aiuta la coesione del rione.

Criticate, suggerite, segnalate, inviateci le email di altri residenti interessati alle nostre tematiche, a metà tra il politico-sociale e la chiacchiera di quartiere.

Perché l'Esquilino è il rione più bello di Roma!

 

Per scriverci (ed eventualmente richiedere i numeri arretrati):  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Visitate anche il sito www.esquilinotizie.org

 

Per chi fosse interessato anche a ricevere e/o contribuire al bollettino Celio Notizie, nostro fratello maggiore, segnaliamo l’indirizzo mail:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Ai sensi dell'art.13 del nuovo codice sulla privacy (D.Lgs 196 del 30 giugno 2003), le e-mail informative e le newsletter  possono essere inviate solo con il consenso del destinatario. 
Gli indirizzi e-mail presenti nel nostro archivio provengono da contatti personali, da elenchi raccolti durante iniziative realizzate nel quartiere e nella città sui temi trattati dal notiziario, da e-mail da noi ricevute.
Sperando vogliate continuare a ricevere le nostre comunicazioni, vi assicuriamo che i vostri dati saranno trattati con riservatezza, nel rispetto delle normative vigenti e che non verranno divulgati.
In ogni momento sarà possibile chiedere di essere rimossi dall'indirizzario inviando una e-mail con scritto "CANCELLAMI" alla casella oggetto. Una non risposta, invece, verrà intesa come consenso alla spedizione delle nostre e-mail. Grazie.

 

 

 


 

 

 

Un cantiere di proposte condivise per
immaginare l'Esquilino del futuro
PARTECIPA ANCHE TU!

 

  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune

Abbiamo a cuore 3 cose...

Partito Democratico Circolo Esquilino

Partito Democratico Circolo Territoriale Esquilino

Via Galilei 57 (metro A Manzoni) -  email: pdesquilino@gmail.com

Partito Democratico - Federazione PD Lazio - Federazione PD Roma