Partito Democratico Circolo Esquilino
Aggiungi il sito ai tuoi preferitiAggiungi pagina ai tuoi preferitiScegli come HomepageStampa questa paginaCondividi questa paginaSalva in PDFInvia questa pagina via mail

Sostieni la politica pulita. sostieni il Circolo Esquilino

I SONETTI DI GLORIA

STO GOVERNO

Me pare loffio e puro inconcrudente.
Penseno solo a tirà a campà,
restà su le portrone , ar Presidente,
senza affrontà le vere gravità.

Più d’un mese de chiacchere su gnente,
Letta me pare un quaquaraquà.
Tentenna, ammicca, è vago. Inconcrudente:
in preda ar pidielle sta a abbozzà.

Le larghe intese ciànno già fregato
Co Monti, la Fornero. E mo ch’avemo
rifatto l’elezzioni er risurtato

è che diciotto mesi aresteremo
in mano a sto ridicolo mercato
cor piddì a lo sbando e a lo stremo.

2013   Gloria Gerecht

 

Tante storie, un'anima

  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow

EsquiliNotizie del 14/03/2012 PDF Stampa E-mail
Giovedì 15 Marzo 2012 10:47

Care amiche e cari amici del rione,

la mobilitazione per un progetto partecipato per la sistemazione di Piazza Vittorio continua senza sosta e abbiamo intanto conquistato il primo punto sul campo! Abbiamo partecipato all’audizione della Commissione Trasparenza e Garanzia di Roma Capitale e la conclusione è stata a nostro favore. I dettagli nel pezzo dedicato a questo.
Sabato tutti in piazza! AbbracciAMO piazza  Vittorio è lo slogan con il quale chiamiamo tutti a raccolta per “proteggere” simbolicamente il giardino e chiedere buon senso e partecipazione. Le adesioni alla manifestazione aumentano di giorno in giorno.
Infine, vi ricordiamo l’importante incontro pubblico di domani 15 marzo alle 18 per parlare con tutte le parti coinvolte dei lavori e dei disagi su Piazza Dante.  
Buona lettura e a presto!
 
 
IL “COMITATO PIAZZA VITTORIO PARTECIPATA” VI INVITA ALLA FESTA “abbracciAMO PIAZZA VITTORIO”: 17 MARZO DALLE 11.00 alle 13.00
Ecco una buona occasione in più per incontrarsi nello spazio pubblico di Piazza Vittorio, divertirsi e riflettere insieme.
Vogliamo spendere un paio d’ore a giocare e ballare, chiacchierare e godere di momenti di cultura. Al centro ci sarà naturalmente l’attività di informazione, sviluppo di analisi e proposte, coinvolgimento e trasparenza che il Comitato Piazza Vittorio Partecipata sta conducendo ormai da mesi.
Vogliamo “proteggere” simbolicamente il giardino dal progetto devastante proposto dall’Assessorato ai Lavori Pubblici del Comune, sponsorizzato da una corrente della maggioranza, e chiedere che il finanziamento di “Roma Capitale” venga utilizzato per migliorare il giardino esistente, curarne la manutenzione e riqualificare tutta la piazza, come per altro stabilito dalla delibera comunale 37/2011.
 
VI ASPETTIAMO NUMEROSI PER L’ABBRACCIO AL GIARDINO – portate parenti e amici – ci saranno molte sorprese e divertimento per tutte le età: il Coro di Piazza Vittorio parteciperà con alcuni pezzi del suo repertorio musicale, il CEMEA ci farà danzare con i balli della tradizione popolare, ParolIncontro ha organizzato una lettura di brani sui giardini, la Libera Accademia Popolare arriverà con chitarra e musica, ci sarà un laboratorio di Slow Food, il FAI interverrà portando materiale informativo sul "luogo del cuore", e ci spiegherà l'intenzione di promuovere per il nostro giardino questa iniziativa, e poi ci saranno GS Esquilino Basket, Esquilino Foot Ball Club, e quindi almeno un pallone.. e materiali per giocare a ruba bandiera, gessetti per giocare a campana, e magari anche una bella fune per una gara di tiro a squadre. E, ovviamente, un panchetto per lo speaker corner informativo.
 
 
 
AUDIZIONE ALLA COMMISSIONE TRASPARENZA DEL COMUNE: AVEVAMO RAGIONE!
Il Comitato Piazza Vittorio Partecipata aveva chiesto di essere ascoltato dalla Commissione Trasparenza del Comune per verificare la validità amministrativa di quello che i promotori del progetto di rifacimento radicale del giardino insistevano nel definire “procedimento di partecipazione”, cosa che noi abbiamo sempre contestato.
All’incontro le “parti” erano rappresentate, da un lato, da alcuni esponenti del Comitato, e, dall’altro, da tecnici del Dipartimento dei Lavori Pubblici, dall’Architetto Cataldo, estensore del progetto dell’Assessorato, tecnici del Servizio Giardini e il Consigliere del PDL Mollicone, Presidente della Commissione Cultura del Comune, che ha fatto la parte del leone tra i suoi, prendendo praticamente la parola solo lui. Altre persone presenti per il Comune non sono mai intervenute. Infine, il Presidente della Commissione Massimo Valeriani e Athos De Luca, consigliere del PD.
L’ingegnere del dipartimento lavori pubblici, invitato da Valeriani a chiarire la situazione,  ha dichiarato che non  è iniziato alcun percorso amministrativo, che il finanziamento, non ancora a bilancio, è soggetto al patto di stabilità e che quindi non è certo né definitivo.
Nel corso della discussione, durante la quale i rappresentanti del Comitato hanno replicato colpo su colpo alle affermazioni della controparte, il Consigliere Mollicone si è contraddetto più volte, dichiarando dapprima che il cosiddetto “ascolto” dei cittadini era un di più rispetto alla procedura ufficiale di partecipazione prevista dalle norme – non facendo quindi parte della stessa - e che si sarebbe passati comunque alla fase di elaborazione delle proposte di modifica al progetto dei giardini, non spiegando nemmeno a quali si riferisse e come potessero essere verificate. Rendendosi conto poi che la contraddizione era troppo grossa, dichiarava allora che l’”ascolto” rappresentava la prima fase del procedimento formale, e che quindi tutto era a posto. Infine, dichiarava che il “Responsabile del Procedimento” (figura obbligatoria) era l’arch. Cataldo stesso. Cosa non vera.
Il  Comitato, il Presidente Valeriani e  De Luca facevano notare che il “di più” non corrispondeva nei modi e nei tempi (pubblicità, convocazione ufficiale, comunicazione del nome del RUP –responsabile unico del procedimento- ecc..) a quanto stabilito dalle norme. 
L’architetto Cataldo cercava di parlare del progetto, affermando che i due milioni per il rifacimento radicale del giardino comprendevano anche 5-6 mesi di manutenzione (e poi ?!?!?!), e che sarebbero stati messi a norma gli attraversamenti pedonali della piazza. Noi ci domandiamo cosa si voglia intendere: e’ questo il risanamento della piazza che i cittadini chiedono a gran voce? Tra l’altro nel progetto dell’Assessorato non c’è traccia nemmeno di questo poco.
Nel frattempo un impiegato comunale si avvicinava a Cataldo mostrandogli un foglietto. A quel punto l’Architetto affermava di essere  il progettista e non il responsabile del procedimento e che tale ruolo era coperto dall’ingegner Stefano Pellegrini, altro funzionario del Dipartimento LL.PP.
Tra indignazione, le contraddizioni e le bugie la riunione procedeva come in un film surreale, ben governata dal Presidente Valeriani.
Da parte del difensore del progetto dell’Assessorato sono emerse contraddizioni e affermazioni sulle quali nutriamo più di un dubbio, per aver verificato di persona: ad esempio, sulla mancata condivisione del progetto con gli uffici del Verde pubblico e con l'Assessorato alla Cultura, in merito al quale il Consigliere Mollicone si dichiarava addirittura rappresentante dell’ Assessorato stesso, cosa assolutamente non vera. Mollicone, inoltre, dichiarava che le Soprintendenze sarebbero state consultate in seguito. Abbiamo ribadito che  non si tratta di “consultazione” ma che è necessaria la preventiva autorizzazione della Soprintendenza per qualsiasi intervento nella piazza, a causa dell’esistenza di un vincolo storico-artistico, che forse Mollicone non conosce.
Insomma, è stato uno spettacolo davvero triste quello offerto da chi non vuole nemmeno credere che le firme raccolte dal Comitato Piazza Vittorio Partecipata sono vere, che le associazioni che richiedono reale partecipazione sono vere e interessate all’area di piazza Vittorio: la realtà non cambia facendo finta che non esista!   
Alla fine, il Presidente  Valeriani  ha riassunto quanto emerso dalla riunione:
-      la conferenza stampa indetta dall’Assessorato LL.PP. il 29 novembre non è stata un'assemblea pubblica, e non può considerarsi l’inizio del processo partecipato;
-      le attività portate avanti dall'Assessorato ai LL.PP. e dai consiglieri PDL Mollicone e Tozzi non costituiscono in alcun modo un processo partecipativo come previsto dalle norme e dal regolamento del Comune; il processo quindi deve ancora iniziare;
-      il processo di partecipazione dovrà cominciare come si deve,  attraverso avviso pubblico perché devono essere informati e devono poter partecipare tutti i cittadini, anche quelli che non aderiscono ad alcuna associazione o comitato. Dovrà esserci un incontro pubblico con la presentazione del progetto. Dovrà poi esserci del tempo per raccogliere le osservazioni dei cittadini.              
Insomma, abbiamo sostenuto fin dall’inizio che la partecipazione è un’altra cosa e avevamo ragione. Sabato festeggeremo anche questo importante passaggio, sempre più convinti che la partecipazione sia un valore da difendere e portare avanti con decisione.
 
 
NEL FRATTEMPO CONTINUA LA RACCOLTA DELLE FIRME: FORZA!
Invitiamo tutte le nostre lettrici e i nostri lettori a proseguire la raccolta delle firme sul documento che  vi abbiamo inviato in allegato al precedente numero del notiziario. Potete contattarci per informazioni e per la consegna delle firme all’indirizzo mail  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .
 
15 MARZO, ALLE ORE 18.00,  INCONTRO PUBBLICO SUI LAVORI IN PIAZZA DANTE, presso il TEATRO DELLA SCUOLA DI DONATO
E’ confermato l’incontro di domani sera per discutere dei problemi determinati dai lavori in piazza Dante e delle possibili soluzioni. Saranno presenti rappresentanti dei Servizi di Sicurezza, del Municipio e del Comune di Roma Capitale.
Partecipiamo numerosi e convinti dei nostri diritti di cittadini.
 
 
PIAZZA DANTE: MA IL COMUNE C’E’ O CI FA?
Il municipio I, tramite il Presidente Corsetti, ha fatto anche più di quanto dovuto: ha organizzato l’incontro di novembre per facilitare il confronto e la circolazione delle informazioni, ma è arrivato in ritardo nell’organizzazione di questa seconda occasione di confronto che arriva a lavori già avviati. Tuttavia, ribadiamo, si è trattato di un’occasione perduta, ma per generosità e senso di responsabilità da parte del Presidente Corsetti che si è assunto un onere non suo.
Ciò che veramente indigna, e domani lo diremo chiaramente, è l’assenza totale del Comune di Roma in tutta la vicenda. Del Comune dovrebbe essere la responsabilità di informare i cittadini che i lavori inizieranno, che ci saranno gravi disagi e quali, di provvedere a chiarire le modifiche alla viabilità e a risolvere il drammatico problema della riduzione del numero dei posteggi, a intervenire sul tema del verde del giardino e della salvaguardia delle piante, dei parchetto giochi dei bambini… potremmo continuare. Invece nulla di nulla di nulla.
Si tratta solo di sciatteria amministrativa o anche di colpevole disinteresse nei confronti dei cittadini che abitano il rione e la zona di piazza Dante? Forse si tratta di tutte e due le cose.
 
 
QUARTO APPUNTAMENTO CON I POETI TRAleVOLTE
L’Associazione Culturale TRAleVOLTE
ha il piacere di invitarvi agli incontri
PoetiTRAleVOLTE
a cura di Francesco Tarquini
con
Annelisa Alleva, Elio Pecora, Gilda Policastro, Alessio Brandolini,
Stefania Portaccio, Carlo Bordini, Sara Ventroni, Tommaso Ottonieri
 
Il quarto incontro è con Alessio Brandolini
giovedì 15 marzo 2012 alle ore 18.30
TRAleVOLTE, Piazza di Porta San Giovanni 10
 
Alessio Brandolini è nato nel 1958 e vive a Roma, dove si è laureato in Lettere moderne. Ha pubblicato le raccolte poetiche: L’alba a piazza Navona (in 7 poeti del Premio Montale, 1992), Divisori orientali(2002,  Premio Alfonso Gatto - Opera prima), Poesie della terra (2004), Il male inconsapevole(2005), Mappe colombiane (2007), Tevere in fiamme (2008, Premio Sandro Penna) e Il fiume nel mare (2010, Finalista Premio Camaiore). Traduce dallo spagnolo e coordina Fili d’aquilone, rivista web di “immagini, idee e Poesia”. Organizza letture e incontri letterari, soprattutto con il gruppo “I libri in testa”. Ha fondato la casa editrice Edizioni Fili d’Aquilone.    
 
L’ITALIA AL TEMPO DI “ITALIA
L’incontro  L’Italia al tempo di “Italia”-  Istantanee  di Giovedì 15 marzo  si terrà presso la Scuola di Donato, via Bixio 83, sala Intermundia (Segreteria) alle ore 18. Se volete potete ancora mandarci foto o brevi scritti sulla “vostra” Italia negli anni del romanzo (1960-1990 circa). Stiamo preparando una piccola antologia. Altrimenti, se vi va, potete portare, direttamente il 15, foto, oggetti, testi o ricordi da raccontare e condividere.
Vi aspettiamo!
 
Ella Catalano e Eliana Tribalto, Per Il gruppo Parolincontro  
 
LIBERA ACCADEMIA POPOLARE a Via Giolitti 163
 
CINEMAGIOVANE
Il cineforum dei ragazzi per i ragazzi
8 film di domenica mattina, dal 26 FEBBRAIO al 3 GIUGNO
 
26 febbraio  Stand by  me                               
Rob Reiner, USA 1986,  durata 89 min.
 
11 marzo     Stella                         
Sylvie Verheide,  Francia 2008, durata 102 min.
 
25 marzo     Amarcord                       
Federico Fellini,  Italia 1973, durata 127 min
 
8 aprile        Les Choristes                  
Christophe Barratier, Francia 2004, durata 90 min.
 
22 aprile      I quattrocento  colpi          
Francois Truffaut, Francia 1959, durata 99 min.
 
6 maggio     Nuovo Cinema Paradiso 
GiuseppeTornatore, Italia,Francia, durata 123 min.
 
20 maggio   Scialla                              
Francesco Bruni, Italia 2011, durata 95 min.
 
3 giugno      Arrivederci, ragazzi!                    
Louis Malle, Francia 1987, durata 105 min 
 
VISIONE DEL FILM , SCAMBIO DI OPINIONI  TRA I RAGAZZI
e…. UN PICCOLO “APERITIVO” IN CONCLUSIONE  
DOMENICA 11 marzo ore 10.30
Francia, 1977. Stella, una ragazzina dei quartieri operai, viene ammessa a frequentare il primo anno di una prestigiosa scuola media, dove si trova come un pesce fuor d'acqua finché non conosce Gladys, la prima della classe, amica per errore e per fortuna.
……………………………………………………………………………
Rassegna  proposta  da  un gruppo di alunni della scuola media G.Mazzini
con la  SUPERVISIONE di  RICCARDO BIADENE.
Regista, direttore artistico DOC,  membro Giuria Donatello
 
(ingresso  a  sottoscrizione  libera)                               
 
 
E' TORNATO IL TAI CHI DI JANAI IN PIAZZA VITTORIO
 
Sarà articolato con incontri settimanali di un ora il sabato e la domenica mattina
dalle 9:30 alle 10:30, con un contributo di 35 euro al mese.
 
Progetto Salute
Le Ginnastiche terapeutiche orientali: Il Tai Chi e il Qi Gong.
Il Tai Chi e il Qi Gong sono sistemi di tecniche nate dall incontro tra le arti marziali e la medicina tradizionale.
Oggi la loro maggiore applicazione la troviamo in campo terapeutico e salutistico.
 
Il Tai Chi puo essere praticato a tutte le eta e per tutta la vita. Attraverso la pratica di questa disciplina si raggiunge il rilassamento mentale e si favorisce la concentrazione. Altri benefici consistono nell eliminazione dello stress , miglioramento della mobilita articolare ( i tendini si allungano e si distendono), aumento della profondita della respirazione con un conseguente ossigenazione del corpo in maniera ottimale, prevenzione di molte malattie aumentando la resistenza e la forza del corpo, prevenzione dell osteoporosi , aiuto ad alleviare i dolori causati da problemi alla schiena e alle spalle. inoltre e un forte aiuto psicologico per persone fortemente introverse producendo una graduale apertura ed estroversione verso il mondo circostante e gli altri. In parole semplici, il Tai Chi e costituito da una ginnastica profonda , sana e terapeutica che conserva la salute e favorisce notevolmente l’aspetto psicofisico di ognuno. Tanti saluti; Janay
 
                                                                          
SE NE E’ ANDATA PATRIZIA
 
Ieri se n’è andata Patrizia, un’amica delicata e attenta alle ragioni di tutti, pur netta nelle proprie convinzioni e nei propri valori civili. Ci lascia stordimento e un grande vuoto. Un abbraccio a Pigi.
 
 
      
 
NOTIZIE MIGRANTI
Riceviamo dall’amico Sergio e volentieri pubblichiamo due suoi puntuali contributi
In vigore il regolamento sull’accordo di integrazione
Cari amici, sabato prossimo entrera' in vigore il regolamento sull'accordo di integrazione (DPR 179/2011).
Potete trovare il testo del regolamento e i suoi allegati alle pagine seguenti
http://www.stranieriinitalia.it/briguglio/immigrazione-e-asilo/2011/novembre/dpr-179-2011.html
 
Alla pagina 
http://www.stranieriinitalia.it/briguglio/immigrazione-e-asilo/2012/marzo/circ-interno-2-3-2012.pdf,> troverete la circolare congiunta del Ministro dell'interno e del Ministro per l'integrazione, contenente le linee d'indirizzo per l'applicazione dello stesso regolamento.
Nella circolare, i ministri colmano una lacuna del regolamento, richiamando la norma di legge che salva dalla revoca del permesso per inadempimento dell'accordo, e dal conseguente allontanamento, gli 
stranieri che rientrino nelle categorie "protette" dal diritto dell'Unione europea. Si tratta dello straniero titolare di permesso di soggiorno per asilo, per richiesta di asilo, per protezione sussidiaria, per motivi umanitari o per motivi familiari, del titolare di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo 
periodo o di carta di soggiorno per familiare straniero di cittadino dell'Unione europea, e dello straniero titolare di altro permesso di soggiorno che abbia esercitato il diritto al ricongiungimento familiare.
Per queste categorie, saggiamente, i ministri competenti invitano le prefetture ad omettere del tutto la verifica dell'adempimento dell'accordo. Vige pero', anche per queste categorie, l'onere della sottoscrizione dell'accordo ai fini del rilascio del permesso.
La circolare segnala come il materiale didattico sia stato preparato in diciannove lingue diverse. Resta per me un mistero come si possa acquisire una conoscenza, sia pure approssimativa, del funzionamento della nostra societa' in un corso di cinque ore di lezioni preregistrate (senza cioe' - se capisco bene - alcuna interazione con un docente). Molto piu' seria la questione dell'apprendimento della lingua: sono stati stanziati fondi imponenti per la realizzazione di corsi di italiano; speriamo diano un contributo serio 
all'integrazione degli immigrati, a prescindere dall'attuazione dell'inutile accordo di integrazione.
 
Alla pagina 
http://www.stranieriinitalia.it/briguglio/immigrazione-e-asilo/2012/marzo/circ-interno-5-3-2012.pdf
infine, troverete la circolare del Ministero dell'interno 5/3/2012, che fornisce ulteriori indicazioni operative.
Si chiarisce come lo straniero debba recarsi presso lo Sportello unico per sottoscrivere l'accordo (o in questura, nei casi in cui la richiesta del permesso debba essere presentata direttamente li'; es.: 
permesso per asilo, integrazione minore, minore eta', motivi familiari ex art. 19 T.U., motivi umanitari, apolidia).
Ringrazio Luci Zuvela che mi ha inviato le circolari.
Cordiali saluti
sergio briguglio
______________________________________________________________________________EsquiliNotizie del 14 marzo 2012
A cura di Emma Amiconi e Roberto Crea
 
Ricordiamo che questo notiziario è a disposizione di tutti i nostri lettori. Chi vuole può stamparlo in proprio e diffonderlo a chi crede. E i nostri lettori commercianti, per esempio, possono stampare in proprio il bollettino, e anche affiggerlo nel negozio o in vetrina, ed i residenti nel proprio condominio, se consentito. Non ci offendiamo, anzi è cosa utile e buona, che aiuta la coesione del rione.
Criticate, suggerite, segnalate, inviateci le email di altri residenti interessati alle nostre tematiche, a metà tra il politico-sociale e la chiacchiera di quartiere.
Perché l'Esquilino è il rione più bello di Roma!
 
Visitate anche il sito www.esquilinotizie.org (dove sono archiviati, tra l’altro, tutti i numeri arretrati).
 

 


 

 

 

Un cantiere di proposte condivise per
immaginare l'Esquilino del futuro
PARTECIPA ANCHE TU!

 

  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune

Abbiamo a cuore 3 cose...

Partito Democratico Circolo Esquilino

Partito Democratico Circolo Territoriale Esquilino

Via Galilei 57 (metro A Manzoni) -  email: pdesquilino@gmail.com

Partito Democratico - Federazione PD Lazio - Federazione PD Roma