Partito Democratico Circolo Esquilino
Aggiungi il sito ai tuoi preferitiAggiungi pagina ai tuoi preferitiScegli come HomepageStampa questa paginaCondividi questa paginaSalva in PDFInvia questa pagina via mail

Sostieni la politica pulita. sostieni il Circolo Esquilino

I SONETTI DI GLORIA

STO GOVERNO

Me pare loffio e puro inconcrudente.
Penseno solo a tirà a campà,
restà su le portrone , ar Presidente,
senza affrontà le vere gravità.

Più d’un mese de chiacchere su gnente,
Letta me pare un quaquaraquà.
Tentenna, ammicca, è vago. Inconcrudente:
in preda ar pidielle sta a abbozzà.

Le larghe intese ciànno già fregato
Co Monti, la Fornero. E mo ch’avemo
rifatto l’elezzioni er risurtato

è che diciotto mesi aresteremo
in mano a sto ridicolo mercato
cor piddì a lo sbando e a lo stremo.

2013   Gloria Gerecht

 

Tante storie, un'anima

  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow

EsquiliNotizie del 16/04/2012 PDF Stampa E-mail
Lunedì 16 Aprile 2012 20:41
Care amiche e cari amici del rione,
eccoci con un nuovo numero del notiziario, che questa volta esce con un po’ di ritardo rispetto alle nostre migliori abitudini, ma come sempre è denso di informazioni e di appuntamenti, spunti, indicazioni sulla vita del rione e non solo.
Lo scorso 17 marzo nei giardini di piazza Vittorio c’è stata una bella festa, allegra, colorata e divertente, organizzata dal CPVP. L’iniziativa, come ricorderete, è stata denominata  AbbracciAMO PIAZZA VITTORIO. In attesa di caricare le foto ed i filmati nel nostro sito web, invitiamo tutti i nostri lettori presenti su Facebook ad andare a visitare la pagina pubblica Comitato Piazza Vittorio Partecipata, dove sono state postate notizie e fotografie di quella mattinata tanto speciale e di altre iniziative legate alla piazza.
Segnaliamo questa iniziativa in apertura perché ci pare che il lavoro volontario, competente e appassionato che stanno svolgendo da qualche mese decine e decine di cittadini, realtà territoriali e associazioni, per orientare nel modo più ragionevole ed efficace la spesa di 2 milioni di euro destinati alla piazza, meriti una menzione speciale.
Buona lettura.

PIAZZA VITTORIO: LE ATTIVITA’ DEL CPVP CONTINUANO
Le attività del Comitato Piazza Vittorio Partecipata continuano senza sosta.
Stiamo preparando una nuova sorpresa per la metà di maggio: una grande festa con ospiti d’eccezione del nostro rione e un po’ di musica. Seguiranno informazioni più dettagliate non appena possibile.
Prosegue anche la raccolta delle firme: invitiamo tutti a continuare ad usare il modulo che abbiamo reso disponibile a metà marzo. Se avete bisogno di fogli nuovi o volete lasciarci quelli compilati, contattateci alla nostra mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .
 
Abbiamo anche preparato due volantini molto utili, secondo noi, per spiegare le critiche al progetto dell’Assessorato ai Lavori Pubblici e le nostre proposte e ne abbiamo lasciato un po’ di copie in alcuni negozi del rione: in particolare vi segnaliamo la pasticceria D’Amore e il negozio storico di colori Bondi, il negozio di parrucchiere “Tagliati per il successo”, l’edicola sotto i portici lato “Stazione Termini”. Potete prenderli e distribuirli alle persone che conoscete.
Hanno aderito moltissimi altri operatori economici dell’Esquilino, che proprio non accettano che, in tempi di crisi come questi, due milioni di euro siano sprecati per rifare un giardino che ha bisogno di un po’ di riqualificazione e manutenzione.
Nel frattempo il tempo passa e il Comune tace. Stiamo aspettando da mesi (primo annuncio il 30 gennaio) la convocazione del tavolo annunciato dal Sindaco attraverso l’Assessore Gasperini, al quale abbiamo scritto una lettera proprio oggi che riportiamo per vostra conoscenza qui sotto. Vediamo se l’Assessore e il Sindaco risponderanno.
 
“Egregio Assessore Gasperini,
Nel corso dell’Assemblea pubblica organizzata dal Comitato Piazza Vittorio Partecipata il 30 gennaio all’Acquario, lei, a nome del Sindaco, aveva annunciato l’apertura di un tavolo tecnico di discussione e partecipazione sul contestato progetto di rifacimento del giardino di Piazza Vittorio.
Tre settimane dopo, il 20 febbraio, al termine della seconda Assemblea pubblica, dopo aver nuovamente ascoltato le nostre critiche al progetto e le proposte per un corretto utilizzo del finanziamento di 2 milioni, alle nostre richieste di informazioni sulla data di convocazione del tavolo tecnico ha chiesto che le consegnassimo prima i materiali relativi alla criticità e alle proposte per mostrarli al Sindaco. Abbiamo consegnato il tutto il giorno 8 marzo, con regolare registrazione a protocollo. Alla consegna degli stessi, la Signora Mosca (segreteria), ha garantito che sarebbe stata fornita una data per il tavolo in qualche giorno.
Nonostante i ripetuti solleciti via mail e telefonici, dal 20 febbraio non abbiamo più avuto alcuna notizia da parte sua, né dal suo Assessorato, nè dal Sindaco.
Oggi è il 15 aprile...
Le segnaliamo che contro il progetto dell’Assessorato ai Lavori Pubblici e a sostegno delle nostre proposte alternative abbiamo già raccolto oltre 1300 firme, ed aumentano di giorno in giorno. Tra queste, ci sono quelle di moltissimi operatori economici del rione, intellettuali, professionisti, etc. che si sono mobilitati insieme a noi.
Ciò dimostra, se ce ne fosse bisogno, che il giardino – con le attività che si svolgono al suo interno - e la piazza sono molto amati dagli abitanti dell’Esquilino che non sono disposti a lasciare mano libera ad interventi sbagliati, incongrui, inutilmente costosi e soprattutto non condivisi messi in campo da chicchessia.
Aspettiamo entro la prossima settimana una comunicazione ufficiale e chiara in merito dell’apertura del tavolo: in caso contrario, prenderemo atto che l’Amministrazione fa solo promesse e adotteremo opportune iniziative al fine di ottenere l’incontro che ci è dovuto.
Nel frattempo la mobilitazione del Comitato continua senza sosta.
Distinti saluti
 
Per il Comitato Piazza Vittorio Partecipata
Ada d'Adamo, Alessandra Mundo, Alessandro Macchia, Andrea Platosz, Angelo de Florio, Barbara Bonomi, Carmelo G.Severino, Daniela Zampetti, Dina Giuseppetti, Ella Catalano, Emiliano Monteverde, Emma Amiconi, Francesca Ambruzzini, Gianluca Tomei, Gianpiero Cioffredi, Giorgio Pozzi, Luisa Corbetta, Maria Marchetti, Marina Fresa, Massimo Livadiotti, Massimo Mattei, Roberto Crea, Sonia Sabbadini.
“Comitato Piazza Vittorio Partecipata”: Assemblea “Roma Centro” Cittadinanzattiva, Associazione Culturale GRECAM, Associazione Culturale PAV, Associazione Culturale Piazza Vittorio, Associazione Culturale TraLeVolte, Associazione Genitori Scuola Di Donato, Associazione Horti Lamiani, Associazione Italia-Bangladesh, Associazione Italiana Architettura del Paesaggio - AIAPP Lazio, CESARCH-Centro Studi degli Architetti dell’Ordine di Roma, Cies-Matemù, Cittadinanzattiva Lazio Onlus, Comitato Viale Carlo Felice, Comitato Via Emanuele Filiberto,  Cooperativa COTRAD, Coordinamento Residenti Città Storica, Ecosmorzo, EsquiliNotizie, FAI-Fondo Ambiente Italiano, Football Club Dilettantistico Esquilino, G.S. Dil. Basket Esquilino, Il Cielo Sopra Esquilino, Italia Nostra, Legambiente Lazio, Libera Accademia Popolare, PaRoLiNcOnTrO, Respiro Verde-Legalberi, Slow Food Roma”
 
 
 
PIAZZA PEPE - ASSESSORE GASPERINI, BATTA UN COLPO!
Niente di personale, ma quando una persona con responsabilità pubbliche si impegna con i cittadini su un tema e offre, come è successo, soluzioni realizzabili, i cittadini stessi alla fine si aspettano che le cose vadano avanti. E’ passato anche in questo caso un anno e mezzo e, a causa anche di errori e strani comportamenti da parte di esponenti del I Municipio, ancora è tutto fermo.
A dicembre 2011 sembrava che la soluzione fosse a portata di mano, grazie all’intervento dell’Assessore Gasperini: ma da è allora, dopo l’incontro che alcuni rappresentanti di associazioni attive nel rione hanno avuto con lui, che siamo in attesa che la Soprintendenza Comunale della Città Storica invii una formale e semplicissima lettera al Municipio per comunicare che il progetto per piazza Pepe deve essere modificato e i quali sono i motivi alla base di questa richiesta.
Ciò permetterebbe, finalmente, di apportare le modifiche richieste dalle associazioni per avere nello spazio verde, una volta riqualificato, alberi e panchine che ne consentano l’utilizzo.
Sono passati alcuni mesi e non abbiamo ancora visto nulla, nonostante numerosi solleciti: che dobbiamo pensare, mentre lo spazio verde di Piazza Pepe rimane una discarica e un dormitorio per sbandati? Dobbiamo andare ad incatenarci sotto la sede dell’Assessorato a chiedere che si intervenga per sanare una situazione indecorosa e inaccettabile in qualsiasi città civile, quando basterebbe, davvero,ormai, solo un piccolo sforzo?
 
 
 
PIAZZA DANTE: I CITTADINI ATTIVI HANNO OTTENUTO RISULTATI TANGIBILI DAL CONFRONTO CON I SERVIZI, MA IL COMUNE E’ STATO ASSENTE
Qualche settimana fa, tra l’uscita di questo numero e il precedente del nostro notiziario, si è svolto il secondo incontro, promosso dalle associazioni del rione e organizzato dal Municipio I (rappresentato alla riunione dall’Assessore Emiliano Pittueo), con i Servizi di Sicurezza che hanno preso in affitto il palazzo delle Poste – di proprietà della Cassa Depositi e Prestiti, quindi in gran parte pubblica – che verrà ristrutturato per divenire la nuova sede dei servizi amministrativi dell’ente che dipende dal Consiglio dei Ministri.
Nel corso del primo incontro che aveva avuto luogo in novembre, i cittadini avevano fatto alcune richieste ai Servizi affinchè l’impatto dei lavori e delle attività fosse meno pesante per i residenti, e perchè ci fossero anche dei benefici tangibili dopo i disagi che dureranno alcuni anni. Il tutto era stato riportato in un verbale ufficiale che è disponibile per tutti gli interessati.
In occasione di questo secondo incontro, abbiamo potuto verificare che gli impegni presi sono stati mantenuti. Al di là del legittimo disappunto di chi avrebbe preferito che una struttura amministrativa con centinaia di dipendenti fosse collocata in un’area più periferica, i cittadini che si sono attivati per un confronto e che hanno creduto nella possibilità di negoziare con le istituzioni, hanno avuto ragione.
Il paradosso, spiace dirlo, ma è la realtà, è che i cittadini hanno dovuto chiedere al Municipio di poter incontrare i Servizi di Sicurezza e negoziare con loro, quando il realtà quasi tutte le responsabilità per le questioni in campo sono del Comune. Insomma, il Comune ha latitato e abbiamo dovuto incontrarci con i Servizi “Segreti”. E’ questo un aspetto sul quale riflettere e che mette ancora una volta in evidenza l’inadeguatezza di questa amministrazione capitolina e, in particolare, il totale disinteresse nei confronti del nostro rione.
Per onestà, sul problema del posteggio per i residenti, anche il Municipio – nonostante l’enfasi propagandista mostrata nel corso dell’incontro – ha chiare responsabilità, quantomeno sul ritardo nel dare delle risposte, ma le inadempienze e le assenze del Comune sono veramente imbarazzanti.
In attesa che sia reso disponibile il verbale dell’incontro, sottolineiamo i due obiettivi principali raggiunti:
-      Salvataggio del giardino della piazza: non ci saranno interventi di scavo significativi al suo interno e non ci saranno abbattimenti di piante. E’ stato anche effettuato un sopralluogo congiunto con la presenza di rappresentanti delle associazioni del rione e di nostri esperti di giardini che hanno condiviso le modalità di intervento per i lavori che verranno effettuati.
-      Messa a disposizione, per i residenti della zona di piazza Dante, di autorizzazioni per il parcheggio nei rioni limitrofi. Tali documenti sono stati spediti da ATAC (non sappiamo se siano già arrivati a destinazione) direttamente a casa degli interessati.
 
E’ anche stato promesso un sistema di vigilanza continuo sul giardino e sulla piazza a beneficio degli abitanti, e interventi di pulizia nel giardino più frequenti ed efficaci che in passato.
E’ nato anche un comitato per Piazza Dante che vigilerà su quanto avviene, formulerà proposte e sarà in contatto con il I Municipio che ha garantito che opererà come facilitatore dei processi.
Ci aspettiamo ora che il Comune intervenga per quanto gli compete sul tema del verde, della pulizia, del traffico, dei posteggi e anche dei servizi sociali, per garantire che le persone in condizioni di disagio sociale che frequentavano l’area ricevano l’assistenza che non hanno avuto fino ad ora.
 
 
 
PULIZIA CADITOIE IN CORSO: INDOVINA CHI C’E’ RIUSCITO?
Domanda trabocchetto: no, non si tratta dei “soliti noti” che si prendono regolamente tutti i meriti per le cose fatte da altri.
Cittadinanzattiva “Roma Centro” è riuscita ad ottenere, grazie alla costanza di Massimo Livadiotti, la pulizia delle caditoie del “lato Stazione Termini” di piazza Vittorio. Si spera ora che il lavoro venga completato su tutta la piazza e si creino meno laghi artificiali a ridosso dei portici e dei marciapiedi  ogni volta che piove. Grazie Massimo e grazie ai tecnici che lo hanno ascoltato.
 
 
 
PANNELLATURE COPRIRANNO GLI OBBROBRI SUL TETTO DEL PALAZZO ENPAM?
Sembra che le richieste che Cittadinanzattiva “Roma Centro” ha rivolto nei mesi scorsi (ne avevamo parlato anche su EsquliNotizie) alla Soprintendenza stiano per dare qualche risultato. Pare infatti che sul tetto del palazzo ENPAM in via di completamento a piazza Vittorio, siano in corso di realizzazione dei telai per le pannellature che dovrebbero coprire le orrende strutture di servizio installate sul tetto. Speriamo che il risultato sia buono, lo verificheremo tra qualche settimana.
 
 
 
PANNELLI ANCHE SUL TETTO DEL PALAZZETTO DELLA POLIZIA
Sono stati installati pannelli metallici che hanno mascherato gli impianti di climatizzazione montati sul tetto dell’edificio al centro del cortile del palazzo che ospita gli uffici centrali della sanità della Polizia di Stato, proprio accanto alla chiesa di Sant’Eusebio. Rimane il disappunto forte per il fatto che tutti i lavori sono stati eseguiti in deroga alle normative vigenti – cosa consentita ma non obbligatoria – benchè in un edificio vincolato.
Rimane un po’ di amarezza per l’insensibilità dimostrata, e indignazione per il continuo parcheggio delle auto del Direttore e del ViceDirettore della struttura nello slargo pedonale davanti alla chiesa, in barba alle proteste e alle norme vigenti. Non è un buon esempio, proprio no.
Abbiamo chiesto quasi due anni fa all’Assessore Gasperini un intervento – promesso – per risolvere facilmente il problema con un po’ di vernice gialla (due posti riservati lungo la strada proprio davanti alla piazzetta di Sant’Eusebio, a cinque metri di distanza), ma stiamo ancora aspettando. Assessore, se le cose non si possono fare, è meglio dirlo subito.
 
 
 
NASCE IL COMITATO “VIA NAPOLEONE III CONTRO GLI AUTOBUS DA CORSA”
E’ un nome provvisorio ma esprime un concetto chiarissimo: basta con gli autobus ATAC e di altre società che, soprattutto dopo le 22, utilizzano via Napoleone III come una pista per testare la velocità massima dei mezzi, con grave pericolo per le auto, i pedoni che cercano di attraversare la strada, e con vibrazioni preoccupanti che affliggono i palazzi che si affacciano sulla strada.
E’ ora di dire basta a questo abuso e di difendere la nostra sicurezza e le nostre case.
Nei prossimi giorni partiranno delle azioni di protesta e monitoraggio delle quali vi daremo notizia, e vi informeremo anche dei contatti per aderire al Comitato.
 
 
 
VIA FERRUCCIO NON E’ STATA ANCORA RIPRISTINATA
Abbiamo segnalato di nuovo al Municipio che la società che ha effettuato lo scavo lungo tutta via Ferruccio per il posizionamento di nuovi tubi non ha ancora ripristinato, dopo diverse settimane dalla conclusione dei lavori, il manto di sampietrini preesistente, ma che al suo postoc’è ancora una striscia di asfalto, fatta anche male.
L’Assessore Pittueo (partecipazione e ambiente) ci ha risposto l’11 aprile:
“Cari tutti,
dal sopralluogo eseguito dall'ufficio tecnico è stato riscontrato che il problema sussiste nella porzione di sedime stradale oggetto di intervento da parte della società Italgas, che ha ultimato i propri lavori sulla rete lo scorso 3 marzo. La società, interpellata dai nostri uffici, ha assicurato che eseguirà il ripristino entro 10 giorni. Vigileremo affinché tale limite temporale non sia superato.
Restando a disposizione per ulteriori informazioni e chiarimenti, invio i migliori saluti.
Emiliano Pittueo”
 
Noi ovviamente ringraziamo l’Assessore Pittueo per la sua risposta cortese, e vogliamo ricordare che la responsabilità dei lavori pubblici è dell’Assessore Yuri Trombetti che in genere non risponde mai alle nostre lettere.
Sono passati oltre 40 giorni dalla fine dei lavori e stiamo ancora aspettando. I dieci giorni scadono il 21 aprile, a meno che non stiano facendo come Totò!
 
 
 
“MAGARI LE COSE CAMBIANO”, CON IL CIES – PARTECIPIAMO!
Riceviamo e volentieri pubblichiamo.
 
Carissimi,
continua il ciclo di proiezioni sulle tematiche della migrazione e dell'intercultura dedicato ai film del regista Andrea Segre promosso dal Centro Documentazione Biblioteca Interculturale del CIES Onlus: lunedì 16 aprile alle ore 18 in Vie delle Carine 4, (Metro Colosseo) si terrà la proiezione di Magari le cose cambiano, la dignità di due donne contro l’urbanistica del privilegio. Un viaggio nel cuore delle moderne borgate romane, dove migliaia di cittadini italiani e stranieri si vedono quotidianamente negato il diritto alla dignità. Vi aspetto e vi chiedo di aiutarci nella diffusione della notizia. Grazie per la collaborazione.
Maria Cristina Fernandez - Responsabile del Centro Documentazione Biblioteca Interculturale del CIES Onlus, Via delle Carine 4 - 00185 Romat.0646207775 fax 064629777
 
 
 
TSUNAMI NUCLEARE ALLA LIBRERIA “ORIENTALIA”
Riceviamo e volentieri pubblichiamo.
 
La Libreria Orientalia è lieta di invitarvi alla presentazione del libro "TSUNAMI NUCLEARE, i trenta giorni che sconvolsero il Giappone" di Pio d'Emilia (Manifestolibri, 2011). Interverrà l'autore.
Lunedì 16 aprile 2012, ore 18,00 - Libreria Orientalia KISSATEN
Via G. Giolitti, 321 - 00185 Roma - Tel. 06 4464956
Cordiali saluti
Andrea Marcelloni
 
Libreria Orientalia - Via Cairoli, 63 - Tel. +39 06 4464956 - Fax +39 06 44362693
Editrice Orientalia - Via G. Giolitti 321 - Tel/Fax +39 0645494546
00185 Roma – Italy - www.orientalialibri.it
 
 
 
UNA TARGA PER IL 25 APRILE, PER NON DIMENTICARE 
Riceviamo dagli amici dell’ANPI e invitiamo tutti a partecipare.
 
La Targa ce la mettiamo noi!
Il prossimo 25 aprile, Anniversario della Liberazione, in via Principe Amedeo 2 all’Esquilino, si svolgerà la manifestazione con la cerimonia di inaugurazione della Targa a giusta Memoria dove fu  istituito durante il periodo della occupazione nazifascista di Roma 1943-44 il famigerato carcere fascista della “banda Koch”, la Pensione Oltremare.
Luogo di reclusione e tortura di tanti patrioti antifascisti, partigiani della Resistenza,  militari e poliziotti, tutti martiri devoti all’Italia. Dopo due anni di costante impegno, il diniego del condominio, e tante iniziative di sensibilizzazione delle Istituzioni e dell’opinione pubblica, ci ritroveremo per dare finalmente ai cittadini la Memoria di un luogo troppo a lungo dimenticato nel cuore di Roma, nel ricordo di chi ha dato la vita per la democrazia e la libertà del nostro Paese.
L’iniziativa è promossa dall’ANPI Sezione “don Pappagallo” Esquilino-Monti-Celio, dalla Associazione culturale La Lotta Continua, con la collaborazione e il patrocinio del Municipio Roma Centro Storico.
Mercoledi  25 aprile 2012 - dalle 12.30 alle 14.30
via Principe Amedeo 2 - Esquilino, Roma.
 
 
 
UNA OPZIONE PER IL CINQUE PER MILLE
Riceviamo e volentieri pubblichiamo
 
Destinare il 5 x 1000 al Gruppo Sportivo Dilettantistico Esquilino è facile: basta scrivere nell’apposito riquadro del mod. 730/2012 il nostro codice fiscale 97471290581 e firmare sulla riga sottostante (guarda il fac-simile più sotto).Per te sarà una semplice operazione a “costo zero”. Per noi, per le nostre ragazze e per i nostri ragazzi sarà una vera boccata d’ossigeno, qualche attrezzatura, qualche pallone e qualche set da gara in più.Se ci conosci e se non hai già deciso a chi destinare il 5 x 1000, non esitare a scegliere il nostro Gruppo Sportivo.A nome di tutti i nostri iscritti grazie in anticipo di cuore. Claudio Silvestri – Presidente G.S. Dil. Esquilino
 
 
FILMINCONTRO 2012 ALL’ASSOCIAZIONE GRECAM DI VIA CONTE VERDE
Riceviamo e volentieri pubblichiamo
.
 
Cari amici,
è con grande gioia che vi comunichiamo la riapertura di Filmincontro 2012. Quest’anno vi proponiamo una trilogia di film sul tema dell’educazione e della scuola.
Apriamo la rassegna con lo sceneggiato televisivo Diario di un maestro di Vittorio De Seta venerdì 20 aprile alle ore 20.00 presso la nostra sede Grecam in Via Conte Verde, 15 Roma.
A questo appuntamento sarà presente il Prof. Dino Gasparri che ci accompagnerà nella visione del film proponendo alcuni spunti di riflessione sulla scuola di ieri e di oggi.
 
In conclusione di serata un buffet con sfizi preparati da noi.
 
Un caro saluto,
Associazione Grecam
In allegato la presentazione della Rassegna Filmincontro 2012, con preghiera di diffusione
 
Primo ingresso con tessera associativa di 10,00 euro (per i tesserati 5,00 euro). Ingressi successivi 5,00 euro.
 
Associazione GRECAM Via Conte Verde, 15  00185 Roma - tel/fax 06 44340998 e-mail:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , web: www.grecam.it
 
 
IL PROGRAMMA COMPLETO DI FILMINCONTRO
Spazio di visione e condivisione a più
sguardi e a più voci
La scuola, la cultura,
la relazione educativa in:
Diario di un maestro – di Vittorio de Seta, 20 aprile
Non uno di meno – di Zhang Yimou, 6 maggio
Lavagne – di Samira Makhmalbaf, 25 maggio
 
Tre fotografie di realtà scolastiche in paesi,
culture e momenti storici diversi unite da un
filo rosso. A partire da racconti di
abbandoni scolastici e sradicamenti nei tre
film emerge il valore della trasmissione del
sapere, il riconoscimento della identità e
della appartenenza culturale, l’importanza
della relazione alunno-maestro.
Proiezioni nella sede dell’Associazione
GRECAM, Via Conte Verde 15, Roma
 
A giugno appuntamento estivo di Filmincontro
con L’uomo fiammifero di Marco Chiarini
 
 
 
LA LIBERA ACCADEMIA POPOLARE CI ACCOMPAGNA VERSO L’ESTATE
Riceviamo e volentieri pubblichiamo.
 
LE PROSSIME PROPOSTE DELLA LIBERA ACCADEMIA POPOLARE
 
GIUGNO-LUGLIO 2012
CAMPI ESTIVI ARTISTICI  PER BAMBINI E RAGAZZI 
CAMPO  TEATRO-MUSICA                 BAMBINI 7-10 anni    18-29 giugno
CAMPO  FOTOGRAFIA-CINEMA     RAGAZZI 11-14 anni   2-13 luglio

DA SETTEMBRE
ATTIVITA’ TEATRALI           
CORSO TEATRO ADULTI
CORSO TEATRO BAMBINI
TEATRO IN ITAL. PER STRANIERI
LETTURA AD ALTA VOCE
RECITAZIONE DAVANTI TELECAMERA
RECITAZIONE CON LE MASCHERE
  
                                           
ATTIVITA’ MUSICALI 
CORSO DI ALFABETIZZAZIONE MUSICALE ADULTI
CORSO DI AVVIAMENTO MUSICALE BAMBINI
CANTO E RIEDUCAZIONE DELLA VOCE
CORO GOSPEL
CHITARRA
FISARMONICA
 
 
ALTRE ATTIVITA’
CORSO DI FILOSOFIA
CORSO DI SCRITTURA DIARISTICA
CINEFORUM RAGAZZI
L’ARMONIA DEL CORPO
(rilassamento e benessere psico-fisico)
 
ASPETTIAMO LE VOSTRE ISCRIZIONI!!!
 
via  GIOLITTI 163    Tel 328 0137395
 
 
 
 
IL MUNICIPIO I BOCCIA IL BILANCIO DELLA GIUNTA ALEMANNO
Il Consiglio del I Municipio ha espresso parere contrario al Bilancio del Comune di Roma. Un Bilancio che uccide il decentramento accentrando la gran parte delle risorse e che umilia il centro di Roma con un taglio complessivo di oltre 1,5 milioni di euro. Il gruppo del PD e la maggioranza municipale hanno risposto ad Alemanno proponendo in Consiglio di poter trattenere gli introiti del municipio per destinarli alla manutenzione delle scuole, utilizzare i fondi previsti per i gruppi consiliari alla derattizzazione delle scuole materne (per la quale erano previsti solo 500 euro) e sbloccare per la manutenzione stradale 1,5 milioni di fondi vincolati.
 
 
 
 
IL COMUNE VUOLE LA LIBERALIZZAZIONE INCONDIZIONATA DELLE OCCUPAZIONI DI SUOLO PUBBLICO: UN’ALTRA VERGOGNA A BENEFICIO DEI SOLITI POCHI
Ci risiamo!
Questo inverno abbiamo visto la battaglia tra il I Municipio - che ha cercato di far rispettare le norme vigenti contro gli abusi di chi mette tavolini anche dove non dovrebbe e viola le regole relative ai materiali e alle attrezzature utilizzare nelle aree che occupano il suolo pubblico – e il Comune che invece ha di fatto “inconsapevolmente” chiuso uno o due occhi contro i comportamenti illeciti dei ristoratori perfino emettendo delle ordinanze ad horas a firma del sindaco (contro le quali i cittadini ora hanno fatto ricorso per impedirne la riproposizione in futuro) per bloccare le rimozioni di arredi abusivi
Ora la maggioranza in comune (insieme a un paio di consiglieri di opposizione, de La Destra e di API) tenta il blitz per annullare le regole che cercano di limitare l’invasione di tavolini, riscaldatori a gas, orridi teli di plastica vietati dalla Soprintendenza e da altre norme di legge e regolamenti. Non solo nel centro storico, ma in tutta la città.
Tuttavia, il Coordinamento dei Residenti della Citta’ Storica (che comprende ovviamente anche il nostro rione) ha scoperto quanto stava succedendo ed è intervenuto in modo tempestivo: i giornali di sabato e domenica hanno dato grande risalto a questa vicenda assurda e il caso è esploso.
L’approvazione della delibera proposta dalla maggioranza comporterebbe la liberalizzazione totale e incondizionata, in deroga a qualsiasi norma vigente, compreso il Codice della Strada, delle occupazioni di suolo pubblico per attività cosiddette di somministrazione. Il parere delle Soprintendenze, oggi vincolante, diverrebbe solo consultiva. Il risultato sarebbe l’invasione vera di tavolini, baracchette, comioncini stile Tredicine, etc in tutti gli spazi disponibili.
Insomma, il rumore è stato tale che il Sindaco si è dissociato dalla propria maggioranza (mah, non sapeva nulla? Non è in corso un confronto con la Soprintenza che, finalmente severa a tutela dell’arte della nostra città, non ha intenzione a piegarsi al dictat di alcuni ristoratori?), l’assessore al Commercio signor Bordoni si è dissociato a sua volta, dopo aver fatto aggravare in questi anni il fenomeno. L’Assessore Gasperini, che promette da anni interventi contro i camioncini stile “Tredicine” posti davanti a tutti i monumenti più belli e le piazze più affascinanti senza che nulla sia stato fatto fino ad oggi (fate un giretto davanti a Santa Maria Maggiore e ne vedrete uno proprio sul sagrato), protesta contro l’iniziativa della propria maggioranza.
Invece il buffo presidente della commissione commercio Ugo Cassone (che ha tappezzato Roma nelle settimane scorse con manifesti abusivi, gli stessi che come presidente di commissione dovrebbe contribuire a combattere) ha detto che è una buona delibera. Bene, sia conseguente e si dimetta, visto che va contro il proprio sindaco e assessori. Oppure c’è qualche cosa che non funziona.
Adesso che i cittadini, ancora una volta, sono riusciti a scoprire, a rendere pubblico e a bloccare un intervento devastante e per altro pieno di profili di illegittimità, nell’indifferenza dell’opposizione in consiglio comunale (silenzio di tomba fino a ieri, poi il risveglio dal momento che leggono i giornali), ci aspettiamo che queste autorevoli dichiarazione di dissociazione si trasformino nel ritiro e nella cancellazione della proposta di delibera.
 
Se volete leggere questo incredibile documento, contattateci alla nostra mail  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , ne abbiamo copia.
Noi continueremo a vigilare: temiamo altri interventi potenzialmente devastanti anche su altre tematiche nei pochi mesi che ci separano dalle elezioni comunali.
 
 
ESQUILINO BENE COMUNE
Riceviamo dall’associazione “Roma Futura” e volentieri pubblichiamo
 
Esquilino Bene Comune - mercoledì 18 aprile ore 17.30
Associazione culturale Apollo 11 c/o ITIS Galilei
Via Conte Verde, 51
 
Spazi pubblici, lavoro, culture, sport per una Roma multietnica: Esperienze a confronto.
 
 
 
 
OLTRE ESQUILINO
 
VOGLIAMO UN REGOLAMENTO DEL VERDE VERO ED EFFICACE
Respiro Verde LegAlberi ha pubblicato, in collaborazione con molte altre associazioni, un comunicato stampa in merito al taglio ingiustificato ed avventato, di alcune piante centenarie (fenomeno non nuovo in città, come sappiamo ahimè bene anche all’Esquilino) e per la realizzazione di un vero “Regolamento del Verde” che sia efficace e completo, e non un mero titolo da promuovere in campagna elettorale.
Riportiamo il testo del comunicato.
 
“Roma piange insieme ai bambini della scuola elementare Giacomo Leopardi, tornati sulle pagine dei giornali per la drammatica scena del taglio del loro “amico” gelso, un albero centenario, magnifico ed ormai raro.
Piange per l’ennesimo scempio perpetrato nella storica villa Doria Pamphilj, dove cinquanta alberi sono stati impunemente ridotti a pali, senza alcun motivo.
La Capitale, anzichè seguire l’esempio di altri comuni, non ha un regolamento del Verde che tuteli gelosamente il patrimonio arboreo e i suoi sessantamila ettari di verde urbano, scampati alla devastazione.
A breve, resterà solo la foresta di pali dei cartelloni pubblicitari!
IL REGOLAMENTO DEL VERDE DI ROMA è rimasto lettera morta, anche se anni fa è stata redatta una bozza di 100 pagine, tenuta chiusa in un cassetto fino ad oggi.
Ora si vuole approvarlo, ma sottoposto al vaglio, diremmo anzi al taglio, dato che è stato capitozzato anch’esso, riducendolo a 27 miserrime paginette, da un tavolo tecnico al quale chiediamo conto di tanta approssimazione.
Siccome il verde di Roma è patrimonio economico ingentissimo degli abitanti elettori della città, produce aria e biodiversità, è un bene comunque indisponibile ed è motivo di meraviglia per tutti coloro che visitano la nostra città, da secoli,
DICIAMO BASTA
Le associazioni, i comitati, i cittadini chiedono:
-      Che il Regolamento del Verde di Roma sia normato con rigore e chiarezza
-      Che sia ripresa in esame l’originale bozza del regolamento per verificare cosa è stato decurtato e perchè
-      Che lo si faccia con la partecipazione da parte di competenze esterne di alto livello: dottori agronomi e forestali, periti agrari, agrotecnici, paesaggisti, dottori naturalisti, botanici, storici del paesaggio, e con le associazioni competenti
con lo scopo di ottenere al più presto l’approvazione definitiva di un regolamento di più alto livello, particolareggiato e consono alle problematiche del verde di una capitale come Roma.
Respiro Verde LegAlberi, Italia Nostra Roma, Paolo Berdini urbanista, Valido Capodarca storico degli alberi, Tiziano Fratus autore di “Homo Radix”, Cittadinanzattiva “Roma Centro”, Federtrek, Comitato per la Bellezza, Associazione Ecologica Romana, Movimento per la Decrescita Felice – circolo territoriale romano, Movimento Naturae, Promoverde, Corviale Domani, Ottavo Colle, ReSet Rete di Salvaguardia del Territorio, Sentinelle degli alberi Roma Lido, Io Narrante, Comitato di Villa Blanc, Vivi Vitinia
Comitato Respiro Verde LegAlberi – Massimo Livadiotti 06 77590553
Contatto Salviamo il Paesaggio Roma e Provincia – Cristiana Mancinelli Scotti –Barbara Bonomi
 
 
UNA BUONA NOTIZIA: ZTL RIPRISTINATA ALLE 21.30
Riceviamo dal circolo PD dell’Esquilino e pubblichiamo con piacere
la ZTL serale torna alle 21:30. Il Presidente Corsetti ha annunciato che porterà attraverso un’ordinanza alle 21.30 la ZTL notturna in tutto il Primo Municipio. La ZTL serale torna così ad avere un senso, così come più volte invocato dal PD Primo Municipio, anche attraverso una raccolta di firme. La battaglia però non è finita perché per rendere realmente accessibile il cuore della città a tutti i romani serve un potenziamento del servizio pubblico, dei servizi di bike e car sharing e l’introduzione del biglietto unico per il weekend per gli under 26. Su questi temi il nosto lavoro andrà avanti.
 
 
 
FESTA DEL CAPODANNO BANGLA
Riceviamo dall’Associazione Dhuumcatu e volentieri pubblichiamo.
 
Vi invitiamo alla festa della capodanno Bangla 1419, Associazione Dhuumcatu con collaborazione di altri associazione anche questa anno sta organizzando la festa a Parco Centocelle - Roma, Come L'ambasciata Italiana a Dhaka, non ha rilasciato i visti a favore dei artisti e soponsor senza scrivere la motivazione, siamo indifficolta per spese e anche durata di 10 giorni. allora invito a tutti sostenere questa festa. se avete conoscenza con agiende per favore date ci un mano. comunque siete tutti invitati, dal 20 aprile fino 01 maggio dalle ore 20.00 fino alle ore 23.30
grazie- 064465152, cell: 3398127020
 
 
 
FUORI ORARIO
 
MUSICA GOSPEL CON LA LIBERA ACCADEMIA POPOLARE
Ass.cult Horti Lamiani   LIBERA ACCADEMIA POPOLARE
Via Giolitti 159-163 (200m da Termini)   tel 328 0137395
RASSEGNA D'ARTE E MUSICA  Genti in cammino...
DOMENICA 15 APRILE ORE 19.30  APERITIVO E CONCERTO A SEGUIRE
Concerto del coro gospel UNBOUND VOICES
diretto dal maestro Vladimiro Marcianò (anche docente della Libera Accademia) -
una musica coinvolgente ed appassionante eseguita da uno dei più prestigiosi gruppi gospel!!
non mancate!!
Sottoscrizione ingresso 8 euro (apertivo e concerto) - (soci, corsisti L.A.P., ragazzi sotto i 14 anni  5 euro)
 
 
CONCERTO ALLA SCUOLA DI MUSICA DELL’ESQUILINO
Purtroppo anche in questo caso siamo arrivati tardi! Sarà per il prossimo concerto.
Un altro appuntamento musicale presso la Scuola di Musica all'Esquilino.
I docenti della scuola si esibiranno in uno splendido programma dedicato a Mozart e Beethoven.
Giovedì 12 aprile ore 19
Ludwig van Beethoven
-          trio in si bemolle maggiore op.11 per clarinetto, violoncello e pianoforte
Wofgang Amadeus Mozart 
-          trio in si bemolle maggiore K498 “Kegelstatt” per clarinetto, viola e pianoforte
-          quintetto per clarinetto
Rocco Sbardella, clarinetto
Patrizia De Carlo, violino
Emanuela Biagi, violino
Eleonora Grasso, viola
Francesco Marquez, violoncello
Loretta Proietti, pianoforte
 
Accademia Italiana del Flauto - Corsi Musicali - Scuola di Musica
tel. 06 44703055 - ì Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  - www.aifcorsimusicali.it
 
 
 
 
EsquiliNotizie del 16 aprile 2012
A cura di Emma Amiconi e Roberto Crea
 
Ricordiamo che questo notiziario è a disposizione di tutti i nostri lettori. Chi vuole può stamparlo in proprio e diffonderlo a chi crede. E i nostri lettori commercianti, per esempio, possono stampare in proprio il bollettino, e anche affiggerlo nel negozio o in vetrina, ed i residenti nel proprio condominio, se consentito. Non ci offendiamo, anzi è cosa utile e buona, che aiuta la coesione del rione.
Criticate, suggerite, segnalate, inviateci le email di altri residenti interessati alle nostre tematiche, a metà tra il politico-sociale e la chiacchiera di quartiere.
 

 


 

 

 

Un cantiere di proposte condivise per
immaginare l'Esquilino del futuro
PARTECIPA ANCHE TU!

 

  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune

Abbiamo a cuore 3 cose...

Partito Democratico Circolo Esquilino

Partito Democratico Circolo Territoriale Esquilino

Via Galilei 57 (metro A Manzoni) -  email: pdesquilino@gmail.com

Partito Democratico - Federazione PD Lazio - Federazione PD Roma