Partito Democratico Circolo Esquilino
Aggiungi il sito ai tuoi preferitiAggiungi pagina ai tuoi preferitiScegli come HomepageStampa questa paginaCondividi questa paginaSalva in PDFInvia questa pagina via mail

Sostieni la politica pulita. sostieni il Circolo Esquilino

I SONETTI DI GLORIA

STO GOVERNO

Me pare loffio e puro inconcrudente.
Penseno solo a tirà a campà,
restà su le portrone , ar Presidente,
senza affrontà le vere gravità.

Più d’un mese de chiacchere su gnente,
Letta me pare un quaquaraquà.
Tentenna, ammicca, è vago. Inconcrudente:
in preda ar pidielle sta a abbozzà.

Le larghe intese ciànno già fregato
Co Monti, la Fornero. E mo ch’avemo
rifatto l’elezzioni er risurtato

è che diciotto mesi aresteremo
in mano a sto ridicolo mercato
cor piddì a lo sbando e a lo stremo.

2013   Gloria Gerecht

 

Tante storie, un'anima

  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow

EsquiliNotizie del 30/06/2012 PDF Stampa E-mail
Lunedì 02 Luglio 2012 08:31
Care amiche e cari amici del rione,
fa davvero caldo in città, ma fra una doccia e un bicchiere d’acqua eccoci qui a raccontarvi le ultime del rione, in attesa di poter godere il fresco insieme a voi nel giardino di Piazza Vittorio, che resterà presto aperto anche di sera con l’avvio della rassegna cinematografia estiva. Siamo in vigile attesa, come leggerete più avanti. Soddisfatti del cinema, ma sempre consapevoli che qualunque intervento nel giardino debba essere rispettoso dello spazio nel quale si colloca. Avevamo chiesto al Comune di Roma un segnale concreto nel segno della prevenzione, purtroppo nonostante le rassicurazioni verbali non ne abbiamo trovato traccia nel bando.
Tra le numerose notizie di questo numero, inoltre, segnaliamo la questione degli alberi, che sono al centro dell’attenzione di molti di noi: da piazza Vittorio a via Santa Croce in Gerusalemme, la preoccupazione non è mai troppa.
Infine due parole di forte disappunto e grande delusione per la latitanza del I Municipio in merito ai lavori di Piazza Dante.
 
Buona lettura.
 
ZANZARA SI, ZANZARA NO
Ci ha scritto Pierluigi, a proposito della disinfestazione contro le zanzare effettuata dal Comune di Roma, probabilmente non nel nostro rione. Volentieri pubblichiamo, nel frattempo ci stiamo informando e vi terremo aggiornati.
“Gentile Redazione,
abito nello splendido rione Esquilino sin dal mio arrivo a Roma, oramai 4 anni fa, vivo in una palazzina ad angolo tra via Bixio e via Conte Verde. L'altro giorno vedevo al TGR lo sforzo che il comune di Roma profonde nella lotta alle zanzare. Il servizio mostrava come lavorassero alacremente per debellare il fenomeno. Nella nostra zona però temo che non si faccia tutto il possibile, o forse addirittura meno dell'accettabile. L'ultima zanzara estiva l'ho infatti uccisa a gennaio e la prima dopo la tregua ad aprile. Siamo letteralmente invasi da zanzare comuni e killer che non solo tormentano le notti ma rischiano anche di essere portatrici di alcune patologie rischiose. Vi chiedo quindi se avete informazioni circa un intervento disinfestante del Comune nel nostro quartiere, in caso contrario ci sono almeno previsioni?
Grazie mille.”
 
“Gentile Pierluigi,
l'anno scorso la disinfestazione che di solito viene effettuata nelle aree verdi è stata fatta molto tardi ed evidentemente non è stata particolarmente efficace.
Al momento non abbiamo notizia di interventi recenti o in corso, ma possiamo provare ad informarci.
Grazie”
 
 
“Gentile EsquiliNotizie,
ti ringrazio per la risposta. Il punto è che al servizio del TG "vendevano" questo intervento di disinfestazione del Comune come "risolutivo", il più grande di sempre. Il mio dubbio: che si siano anche stavolta dimenticati dell'Esquilino?
Ti assicuro che il numero di zanzare è allarmante e non solo nel mio fabbricato ma in tutta la via. Sarebbe quindi interessante capire quando e come avverrà quest'intervento.
Grazie mille”
 
ALBERI: ABUSI ED ALTRE TRISTI STORIE
Ci scrive Bettina e volentieri pubblichiamo. Intanto  stiamo passando la segnalazione al PICS Decoro e all’Ufficio Giardini del Comune di Roma.
Le notizie del vostro ultimo numero sono arrivate proprio a proposito.... e a proposito di alberi, questa volta di Via S. Croce in Gerusalemme.
Sono oramai anni che mal sopportiamo l'affissione della pubblicità di giornali sui cartoni addossati agli alberi che vorrebbero crescere senza dover subire questo ABUSO QUOTIDIANO. E malgrado cerchiamo di limitare questo uso improprio, la scorsa settimana sono arrivati ad affiggere il cartone (100x80cm) con grappette a pressione "sparate" nel tronco dell'albero. La pianta (soli 10cm diametro). ha subito accusato lo scempio versando linfa dai fori fatti. Vi invio foto sia del tronco, sia della quantità di punti estratti e della linfa versata, perchè vi facciate un'idea. Per completa informazione gli alberi di gelso sono stati piantati  pochi anni fa e vorremmo vederli crescere per ritornare ad avere un po’ di ombra, riparo sia ai residenti che ai pedoni.
Grazie
Bettina”
 
IL TRISTE TAGLIO DEL PLATANO DI PIAZZA VITTORIO
Giovedì è stata ancora una brutta giornata per il giardino Calipari di Piazza Vittorio. Un platano secolare, gravemente malato e ormai pericolante, è stato abbattuto con un intervento  richiesto dal Comitato Piazza Vittorio Partecipata al Servizio Giardini.
E’ di nuovo una storia che viene da lontano, da anni di incuria e mancata manutenzione, che ha favorito l’infiltrazione di funghi nei tronchi e la marcescenza di alcuni apparati radicali di molte delle piante dell’area verde.
Nei giorni scorsi i frequentatori del giardino ci hanno segnalato scricchiolii inquietanti proveniente dal platano ora tagliato, e abbiamo visto alcune profonde lesioni nel tronco, che ne avrebbero potuto determinare l’improvvisa caduta proprio nella zona ove avrà sede una delle due “sale cinematografiche”.
E’ stato contattato l’Assessorato e il Servizio Giardini, concordando un sopralluogo alla nostra presenza, e così è stato, a differenza del passato. E’ bastata una prima telefonata di segnalazione del problema per ottenere non solo il tempestivo intervento, ma anche una comunicazione costante e attenta durante tutta la mattinata che ha consentito al CPVP di seguire in diretta i lavori e intervenire con proposte di modifica delle operazioni, in accordo con l’Assessorato e il Servizio Giardini. Questo testimonia che grazie alla nostra battaglia, le cose sembra possano cambiare.
Nel frattempo è stato anche  verificato che un secondo platano, proprio accanto a quello tagliato, è sofferente e presenta lesioni profonde, ma si è concordato che può essere curato con un intervento di forte potatura e l’applicazione di cicatrizzante. Anche in questo caso l’ intervento qualificato di supervisione dei rappresentanti del Comitato Piazza Vittorio Partecipata è stato fondamentale perché anche questo secondo platano secolare, in origine, secondo il servizio giardini sarebbe stato da abbattere.
 
Il taglio è stato effettuato da una ditta privata per conto del Servizio Giardini, ma dobbiamo lamentare il mancato controllo dell’esecuzione dei lavori da parte dell’ufficio comunale: per quanto possibile abbiamo cercato di dare istruzioni per limitare i danni al roseto e alla pavimentazione della piazza, ma alla fine dell’intervento dobbiamo registrare la rottura di alcune lastre di travertino che delimitavano il roseto. Segnaleremo il tutto, con fotografie molto chiare ed eloquenti, all’Assessorato e al Servizio Giardini: i danni vanno riparati al più presto e la ditta intervenuta deve essere sanzionata, così la prossima volta lavorerà in una villa storica con maggiore cautela.
 
Insomma, un momento brutto per il giardino e per chi lo ama davvero, ma speriamo che sia anche iniziata una parabola ascendente, grazie all’impegno e alla pressione dei cittadini e ad una maggiore sensibilità da parte di alcuni amministratori. Non vediamo altra strada che la partecipazione, il controllo e la pressione sull’amministrazione – qualsiasi sia – per cercare di migliorare la situazione e sperare in un futuro più civile.
 
 
Il Comitato Piazza Vittorio Partecipata, al quale aderisce EsquiliNotizie, ha appeso ai cancelli e in piazza un comunicato per informare i cittadini:
“IN COLLABORAZIONE CON L’ASSESSORATO AL VERDE PUBBLICO E IL SERVIZIO GIARDINI, ABBIAMO CONCORDATO L’INIZIO DI ALCUNE OPERE DI MANUTENZIONE DEL GIARDINO CALIPARI.
UN PLATANO PURTROPPO VERRA’ ABBATTUTO OGGI IN QUANTO GRAVEMENTE MALATO E PERICOLANTE, MENTRE UN ALTRO VERRA’ CURATO NEI PROSSIMI GIORNI SENZA ABBATTIMENTO.
QUESTO GRAZIE ALLE ATTIVITA’ DEL NOSTRO AMPIO COMITATO E ALLA SENSIBILITA’ DIMOSTRATA DA UNA PARTE DELL’AMMINISTRAZIONE CITTADINA.
ULTERIORI INFORMAZIONI POSSONO ESSERE CHIESTE AL SEGUENTE INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA:
GRAZIE”
Infatti, abbiamo ricevuto telefonate da diversi cittadini preoccupati che non si ripetesse il barbaro taglio di piante malate ma curabilissime che ha avuto luogo lo scorso autunno. Questa volta è andata in modo molto diverso grazie proprio all’attivismo e al “controllo civico del territorio” operato dalle associazioni e dai comitati del rione.
Noi abbiamo anche vigilato, soprattutto nella prima fase, affinché l’intervento, proprio nell’area del roseto, non comportasse danni a quest’ultimo, come ha rischiato di accadere per l’avventatezza iniziale della ditta intervenuta. Abbiamo fatto in modo (e ringrazio soprattutto Massimo, che qui sotto ci ha anche scritto) di mettere in sicurezza le piante di rose per perdere anche quelle.
 
 
Marina dal Comitato Piazza Vittorio Partecipata ci manda questa intensa lettera che invitiamo a leggere per una riflessione.

“Sul volantino appeso dal Comitato in merito al taglio dell’albero c'è quella frase per me un po' ambigua -parte dell'amministrazione ecc- che non fa capire chi ha fatto cosa ecc... Non vorrei esaltare l’Assessorato all’Ambiente e al verde pubblico, però va detto che ho semplicemente chiamato la segreteria dell'assessore presentandomi come Comitato e dicendo che avevamo una emergenza, e da quel momento mi hanno richiamato 5 o 6 volte seguendo in diretta.
Ieri sera sono passata a vedere l'albero e mi veniva da piangere per quanto era bello e forte e per quanto è miserabile quello spazio senza di lui. Un vero dolore per l'abbattimento; abbattimento causato dalla pluriennale mancanza di manutenzione e di attenzione al patrimonio vegetale di piazza Vittorio. Questo abbattimento segna il punto più basso mai raggiunto nel giardino: da adesso in poi tutto deve cambiare.
Non solo l'albero, ma anche tutto il contesto del giardino mi è sembrato particolarmente incivile.
Va anche segnalato che ci sono persone, in assoluta buona fede, che da giorni stanno dando da bere al prato del giardino, ma non sanno che gli alberi di alto fusto non solo non hanno bisogno di innaffiature frequenti ma anzi possono venire danneggiati nell’apparato radicale, come recentemente chiarito anche dal Corpo Forestale dello Stato che abbiamo interpellato. Avevano piazzato uno spruzzatore tra due palme e i tronchi erano inzuppati d'acqua, proprio quello che NON si deve fare.

La ditta che ha tagliato l'albero deve essere salita col camion sull'area roseto rompendo  le lastre di travertino e appiattendo i livelli del terrazzamento del terreno del roseto che ora appare come un posto rovinato e in abbandono; gli allestitori dei grandi schermi appoggiano le strutture di metallo da montare sui tronchi degli alberi [ogni micro ferita sul tronco apre la via a perdite di linfa e a infiltrazioni di agenti patogeni (micidiali funghi ecc..). “
Marina

 
Risponde anche Massimo di Respiro Verde-Lega Alberi con altrettanto trasporto, ben comprensibile da parte di coloro che davvero amano la natura.
 
“Condivido totalmente la pena e la tristezza per l'abbattimento del platano malato.....c'è da dire che se fosse stato in un bosco o in un grande parco sarebbe stato lasciato al suo destino e invece, dovendo convivere col complicato tessuto urbano, è stato sacrificato in nome della sicurezza....sicurezza delle tante persone che abitualmente siedono a chiacchierare,a bere o semplicemente ad aspettare nelle panchine li vicino....sicurezza per la rassegna del cinema ma aggiungerei anche sicurezza di tutti gli altri alberi di pregio del giardino. Questo per sottolineare che il suo sacrificio (perché di questo si è trattato) è servito a salvaguardare tutti gli altri grandi alberi (specie quelli malati). Immaginiamo per un attimo che cosa 
sarebbe successo se il povero platano si fosse schiantato al primo temporale? Avrebbero chiuso il giardino per 3 settimane, sarebbero entrati con le motoseghe e avrebbero fatto una strage in nome della sicurezza accusando noi di aver impedito ulteriori abbattimenti!! Il platano malato è il simbolo del degrado in cui versano molti altri alberi del giardino....vittime spesso di scellerate potature o addirittura di trascuratezza; in tutti questi anni non c'è mai stata una via di mezzo...o si potava, si eliminava o si trascurava! Basta! 
Come dice Marina da ieri, giorno in cui si è toccato il fondo, le cose dovranno cambiare.....anche se lentamente ma in meglio. Il roseto, se non fossi intervenuto per tempo, a quest'oggi sarebbe stato devastato in maniera irreversibile dalle operazioni di abbattimento.....credo che appena sarà finita la rassegna del cinema e l'impianto di irrigazione ripristinato dovremo andare dall’Assessore Visconti con una bella lista di alberi, palme e piante che chiederemo vengano messe a dimora nel giardino di piazza Vittorio per dare un forte segnale di rinascita dello stesso. “
 
Max
 
Chiediamo infine ad alcuni politici e assessori municipali di non cercare di “mettere il cappello” su quello che le associazioni e i comitati stanno facendo da mesi, farebbero solo l’ennesima brutta figura… 
 
PIAZZA DANTE, L’INDIFFERENZA COLPEVOLE DEL I MUNICIPIO
Non amiamo utilizzare termini forti, ma questa è davvero una vergogna.  Non bastava l’indifferenza e la mancata considerazione dei cittadini residenti intorno alla piazza interessata da imponenti e invasivi lavori, avevamo proprio bisogno anche del distacco e delle mancate promesse del Municipio.
I cittadini, a titolo personale o tramite il Comitato Piazza Dante,  chiedono da mesi che il tavolo di confronto, informazione e monitoraggio partecipato dei lavori, annunciato una prima volta a novembre e poi riconfermato a marzo, sia convocato.  La responsabilità di convocarlo se l’è assunta pubblicamente il Municipio nelle figure del Presidente Corsetti e in subordine l’Assessore alla Partecipazione Emiliano Pittueo.
Siamo consapevoli che in consiglio municipale c’è una situazione politica difficile, ma questo non può essere poi scaricato sui cittadini. Non ci interessa, dovete semplicemente mantenere gli impegni presi pubblicamente. Spariti anche i due consiglieri di opposizione del rione. Deserto.
Insomma, come al solito le informazioni che riusciamo ad ottenere provengono direttamente dai Servizi di Sicurezza dello Stato presso la Presidenza del Consiglio! Ma vi sembra una cosa normale? Non ci stancheremo di sottolineare questo paradosso assurdo.
Crediamo che sia giunto il momento che il comitato convochi esso stesso il tavolo invitando direttamente le parti interessate per poter iniziare finalmente questo processo così importante per coloro che abitano nella zona e per il principio del diritto alla partecipazione di tutti.
 
 
INFORMASALUTESUSTRADA
Riceviamo dagli amici del Progetto Mediazione Sociale e ci complimentiamo con loro e con Caritas per questa importante iniziativa che dà continuità al progetto precedente:
 
“Dopo la positiva esperienza della settimana di promozione della salute denominata “LA SALUTE E’ UGUALE PER TUTTI” - realizzata dal 21 al 29 maggio 2012 e dopo una prima giornata (venerdì 19 giugno) di verifica logistica e organizzativa, informiamo che la Caritas Roma – Area Sanitaria, garantirà di nuovo, sempre presso la piazzetta del Nuovo Mercato Esquilino, una presenza settimanale del servizio Informasalutesustrada, L’obiettivo del “Progetto Pilota” che si concluderà alla fine di Luglio, in collaborazione con il Progetto Mediazione Sociale-Esquilino e la A.G.S. Co.Ri.M.E. sarà quello di:
•Realizzare settimanalmente una presenza di una postazione (gazebo) di informazione e orientamento sul diritto alla salute e all’assistenza sanitaria specificamente diretta alla popolazione straniera e/o senza dimora che transita nel Nuovo Mercato Esquilino.
•Raccogliere dati sulla domanda di salute della popolazione incontrata.
•Analizzare i dati raccolti e discuterne con gli operatori del Progetto Mediazione Sociale e la Co.Ri.M.E. per valutare insieme la possibilità di dare continuità (da settembre) all’intervento.
 
Il Progetto Pilota si avvarrà di tre operatori volontari formati sulle tematiche giuridiche (diritto alla salute e all’assistenza sanitaria) ed esperti nell’orientamento ai servizi socio-sanitari che saranno presenti nel gazebo e che, con l’ausilio di materiale informativo, forniranno informazioni su accesso e fruibilità dei servizi. La presenza del gazebo del progetto pilota Informasalute interculturale si realizzerà nei seguenti giorni:
Martedì 19 e 26 Giugno ore 13.00/15,30
Venerdì 6-13-20 e 27 luglio ore 13.00/15.30 A.G.S. Co.Ri.M.E.Caritas Roma –Area Sanitaria Progetto Mediazione Sociale – Esquilino Roma”
 
Ancora una volta, ci sono cose che fanno la differenza
 
TUTTI AL CINEMA!
Come qualcuno avrà già osservato, è in fase di allestimento la nuova edizione della rassegna di cinema all’aperto in Piazza Vittorio, che dovrebbe essere inaugurata nella prima settimana di luglio.
Nei mesi scorsi avevamo chiesto, noi di EsquiliNotizie, insieme a CittadinzAttiva e al Comitato Piazza Vittorio Partecipata,  all’Assessore alla Cultura di strutturare il bando in modo da  limitare il carico di automezzi all’interno del giardino in fase di montaggio e smontaggio, di impedire del tutto la sosta nel giardino e di limitare le emissioni sonore durante le proiezioni per non disturbare coloro che si affacciano sulla piazza. Tra l’altro ci sono tecnologie a prezzi accettabili che consentirebbero di utilizzare cuffie per ogni spettatore, ma forse siamo ancora un po’ indietro… 
Infatti sembra che nulla di questo sia stato messo nero su bianco, dal momento che nel bando 2012 non c’è traccia di questi temi.
Stiamo cercando di discutere una “riduzione del danno” con l’Agis che si dimostra sensibile ma deve anche rispondere a criteri di economicità delle attività svolte. Le prescrizioni e i limiti devono essere dati dal Comune e non si possono scaricare le responsabilità degli amministratori su altri soggetti. Questo è un principio che fa ancora fatica a passare tra i nostri amministratori.
Riproveremo nel 2013 ad avere una rassegna più sostenibile, non ci arrendiamo!
 
LA CORRISPONDENZA TRA IL COMITATO PIAZZA VITTORIO PARTECIPATA E L’ASSESSORE AI LAVORI PUBBLICI DEL COMUNE, FABRIZIO GHERA
Su richiesta del Comitato Piazza Vittorio Partecipata – CPVP e dello stesso Assessore Ghera, preoccupato dal nostro articolo dell’ultimo numero di EsquiliNotizie nel quale segnalavamo il mancato incontro atteso da tempo, riportiamo lo scambio di comunicazioni intercorso negli ultimi giorni.
Il numero era stato chiuso prima dell’arrivo della comunicazione dell’Assessore.
All’ultima lettera del Comitato, inviata lo scorso 26 giugno, non è stata data ancora nessuna risposta.
 
LA PRIMA
“Egregio Assessore Fabrizio Ghera,
vogliamo esprimerle il nostro disappunto per essere stati informati, una volta giunti presso il suo ufficio, che ella non c'era e che saremmo stati ricevuti dall'ing. De Benedetti, che avevamo per altro già avuto occasione di vedere qualche settimana fa in un incontro tecnico.
Quello che abbiamo chiesto era un incontro politico e avremmo avuto il diritto di essere informati della sua assenza in anticipo. Il non averlo fatto è prima di tutto una mancanza di rispetto per le persone che sono venuti da lei, tra l'altro qualificati professionisti che hanno perso in questo modo mezza giornata di lavoro, e in secondo luogo rappresenta una mancanza di sensibilità nei confronti di tutto il comitato che ha lavorato per mesi nell'interesse collettivo allo sviluppo di proposte, grafici, elaborati tecnici, analisi organizzative, etc e che pensava di poter discutere con lei anche di cosa rispondere alle oltre 1.700 persone e decine di comitati che hanno contribuito - non solo con le loro firme -  a portare avanti queste proposte e che ci affiancano nel nostro lavoro nel rione per la riqualificazione di Piazza Vittorio e delle aree circostanti. 
Nulla del genere è accaduto quando abbiamo chiesto e ottenuto incontri con l'assessore Gasperini e con l'assessore Visconti nelle settimane scorse.  
Evidentemente non ha capito il significato della nostra visita, benchè fosse stato chiaramente presentato telefonicamente alla sua segreteria dal sottoscritto e anche dal Dottor Coppo che, a nome di ENPAM, appoggia il nostro metodo e i contenuti delle nostre proposte per la riqualificazione della piazza.
Questo rappresenta solo l'ultima di una serie di mancate risposte a mail e lettere (anche di invito alle nostre iniziative pubbliche) che le abbiamo mandato dal 29 novembre, giorno della presentazione a pochi intimi del progetto oggetto della nostra mobilitazione. 
 
Bene, ci auguriamo che tutto questo sia stato solo frutto di un equivoco e che ci possa incontrare - come ci potremmo aspettare da un assessore del Comune di Roma Capitale che si dice attento a quel che accade sul territorio - al più presto. 
In caso contrario dovremo confermare la nostra impressione e prendere atto che si tratta di una scelta precisa contro di noi e contro i residenti del rione che non accetta un progetto che secondo noi spreca denaro pubblico e non serve ad andare incontro ai bisogni di chi qui vive e degli operatori economici di un rione trascurato da quattro anni, nonostante le promesse anche del Sindaco in persona.
 
Rimaniamo in fiduciosa attesa di un tempestivo riscontro.
 
Distinti saluti.
 
Roberto Crea a nome del Comitato Piazza Vittorio Partecipata
Segretario Regionale
Cittadinanzattiva Lazio onlus
Roma, 15 giugno 2012 

LA SECONDA
Egregio sig. Crea, 
purtroppo spesso impegni istituzionali mi costringono a modificare la mia 
agenda con scarso preavviso. 
Detto ciò e considerato che il tema della riqualificazione di Piazza 
Vittorio sta a cuore a me tanto quanto a voi, ho ritenuto opportuno, in mia 
rappresentanza, farvi ricevere dall’arch. Carlo De Benedetto comunque 
persona facente parte del mio staff e che mi ha successivamente relazionato 
su quanto emerso nel corso dell’incontro. 
Se questo mio atteggiamento vi è sembrato una mancanza di rispetto nei 
vostri confronti, ciò mi amareggia molto perché non era assolutamente nelle 
mie intenzioni. 
D’altronde non mi risulta nessuna “serie di mancate risposte” da lei 
addotta. Anzi mi risulta che ci siano stati una serie di incontri con il 
progettista ed il mio staff per presentare la proposta progettuale ad 
associazioni e comitati di quartiere, tra cui anche il vostro. Da questi 
incontri sono emerse indicazioni in alcuni casi ritenute meritevoli di 
attenzione o addirittura accoglibili. Tra l’altro le faccio presente che ho 
chiesto ai tecnici di poter recepire le richieste del territorio, tutto ciò 
in coerenza con i principi generali sulla partecipazione attiva dei 
cittadini che prevedono l’aver istaurato un effettivo dialogo nell’interesse 
pubblico, al fine di una condivisione più ampia possibile del progetto, come 
da me in effetti è stato fatto grazie ai precedenti incontri suddetti. 
In questi giorni, i tecnici stanno aggiornando il progetto alla luce di tali 
indicazioni, dopodichè sarà sottoposto alla conferenza dei servizi per 
essere approvato. 
Concludendo, Le confermo la disponibilità più ampia del mio assessorato, 
così come è stato sino ad oggi. 

Cordiali saluti 
Fabrizio Ghera
Roma, 18 giugno 2012
 
LA TERZA
Egregio Assessore,
nel ringraziarla della sua comunicazione, ci preme proseguire il dialogo e stabilire una proficua collaborazione nell’interesse della riqualificazione e vivibilità di Piazza Vittorio e del rione Esquilino.
Abbiamo avuto un veloce incontro con il progettista del Comune e con alcuni tecnici del dipartimento competente, ma riteniamo indispensabile incontrarla di persona per un confronto ed uno scambio di idee che non riguardano soltanto il merito tecnico del progetto proposto per i giardini,  ma anche l’insieme delle problematiche della Piazza – i portici, le vie adiacenti, gli attraversamenti – e del tessuto urbano adiacente, che interessa e preoccupa tanti dei cittadini e residenti, che chiedono decisioni ed interventi urgenti che possano migliorare la qualità della vita. Un incontro di livello politico, quindi, che speravamo di avere nell'occasione andata a vuoto.
Come lei sa, migliaia di residenti nel rione Esquilino, tra i quali anche numerosi cittadini “Illustri” perché rappresentativi e noti ben al di là del quartiere per presenza commerciale, culturale, istituzionale, hanno firmato le nostre proposte e condiviso le istanze del "Comitato Piazza Vittorio Partecipata". Ci sembra quindi necessario che il progetto rivisitato dai suoi tecnici alla luce di questi incontri venga illustrato ai cittadini prima e non dopo la convocazione della conferenza di servizio.
Per questo il Comitato, animato dalla volontà di collaborazione con l’amministrazione cittadina, rinnova la richiesta di un tavolo istituzionale nell’ambito del quale discutere insieme,  tenendo conto dei diversi punti di vista e delle numerose emergenze del rione, per definire gli interventi più importanti ed efficaci per utilizzare i fondi della legge su Roma Capitale destinati a Piazza Vittorio. Sarebbe questo il momento per dare un segno concreto alla cittadinanza della disponibilità ed attenzione sua personale e dell’amministrazione di cui è membro per lavorare insieme alla riqualificazione della Piazza e delle zone adiacenti.
Nei prossimi giorni le consegneremo gli elementi  - ulteriormente aggiornati - di progettazione elaborati dal CPVP e ci auguriamo di poterli discutere insieme e nella forma adeguata, prima della pausa estiva. Restiamo quindi a su disposizione per un incontro nei prossimi giorni, certi di un suo cortese riscontro.
Distinti saluti.

A nome del Comitato Piazza Vittorio Partecipata 
Roberto Crea,
Segretario Regionale 
Cittadinanzattiva Lazio onlus
 
Roma, 26 giugno 2012
 
 
NELLE FESSURE DEL TEMPO, CON GRECAM                                                              Cari tutti, l’Associazione Grecam è lieta di invitarvi alla presentazione dell’ultimo libro di poesia di Norberto Silva Itza  “Nelle fessure del tempo” - Giulio Perrone Editore
L’incontro si terrà presso il Teatro dell’Orologio - SALA GRANDE -Via dei Filippini, 17/A – Roma (Corso Vittorio Emanuele) Mercoledì 4 luglio 2012 ore 19,30, con la voce diEnnio Madau, Giorgio Massidda, Laura Orgiana, Carla Polidoro, Carmen Setzue Norberto Silva Itza
Con preghiera di massima diffusione
Associazione GRECAM Via Conte Verde, 15  00185 Roma - tel/fax 06 44340998 e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
 
CANI ABBANDONATI, UN MUMERO VERDE PER LE SEGNALAZIONI
Riceviamo da Daniela e volentieri pubblichiamo
 
“Per favore fate girare e segnatevi il numero verde da chiamare nel caso di ritrovamento di cani abbandonati: 800 253608 presso il Comando dei Carabinieri per la tutela dell’Ambiente
Grazie a tutti voi per l’aiuto
Daniela”
 
DAL COMITATO DI VIA EMANUELE FILIBERTO UNA SEGNALAZIONE SUI CARTELLONI
Riceviamo da Paolo e volentieri pubblichiamo
“Cari di EsquiliNotizie,
scrivo da via Emanuele Filiberto, dove i cartellonari sono entrati di nuovo in azione.
E' pressoché impossibile coglierli su fatto. Ma quando agiscono? Di notte? All'alba?
Altri due cartelloni piazzati a via Emanuele Filiberto: sembrano autorizzati, tutto in regola, hanno la fascetta d'ordinanza.
Lo schifo avanza, senza nessuna remora, senza alcun pudore.
Una strada umiliata in tutti i modi, deve soffrire anche questo insulto. Guardate le foto che vi invio.
 
per il Comitato Via Emanuele Filiberto.
Paolo Venezia”
 
PIAZZA VITTORIO “LUOGO DEL CUORE” FAI ­– FONDO AMBIENTE ITALIANO: VOTATE VOTATE VOTATE
RICORDATE: sul sito del FAI
 (http://www.iluoghidelcuore.it/giardino-di-piazza-vittorio-emanuele-ii) è stata inserita piazza Vittorio Emanuele tra i luoghi da votare per essere classificato come “luogo del cuore”.
Ringraziamo moltissimo il FAI, che fa parte del Comitato Piazza Vittorio Partecipata fin dall’inizio, e invitiamo tutti i nostri lettori a cliccare il link, votare e diffondere la notizia  a tutti gli amici affinché le adesioni alla proposta si moltiplichino e ci aiutino nella nostra battaglia. Dovete registrarvi, cercare il giardino di Piazza Vittorio e infine “Segnalarlo” come vostro luogo del cuore.
 
GIOVANNI VERONESI ALL’AMBRA JOVINELLI
Hai tra i 25 e i 45 anni?  Sei libero mercoledì 4 luglio alle 21:00? Vuoi essere spettatore  di una serata anticonvenzionale? E allora che aspetti?

Vieni  al Teatro Ambra Jovinelli per assistere a
 
VUOI FARE DEL CINEMA?
di e con Giovanni Veronesi
Giovanni Veronesi, dal set, dalla scrittura per il cinema, da Nuti a Pieraccioni, a teatro, ci prova a spiegare e a spiegarsi con la descrizione della sua passione per il racconto, con la partecipazione estemporanea di amici attori, di attrici, di registi affermati e di giovani di spirito e di anagrafe.
     
Teatro Ambra Jovinelli
Via Guglielmo Pepe 43, Roma
     
INGRESSO LIBERO SU PRENOTAZIONE FINO AD ESAURIMENTO POSTI (LIMITATI)
     
Prenotazione obbligatoria entro e non oltre il  2 luglio 2012
mandando una mail a  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
FUORI ORARIO
Questa rubrica si occupa di segnalare appuntamenti che non abbiamo fatto in tempo a promuovere ma che, per il tema trattato, meritano di essere portati comunque alla vostra conoscenza per eventuali approfondimenti successivi.
 
LA ESQUILINO JUNIOR THEATRE ORCHESTRA AL TEATRO VALLE OCCUPATO
Domenica 24 giugno alle 19.00 al Teatro Valle Occupato la Fondazione Vodafone e l’Associazione Genitori EJTO presentano la
Esquilino Junior Theatre Orchestra ideata  e diretta da Moni Ovadia in
“Aspettando… “
Testi teatrali e musiche tradizionali
Regia di Massimiliano Grazuiso
Direzione musicale Antonio Vignera
 
 
OLTRE ESQUILINO 
METTI UNA SERA AL CELIO
5 incontri per genitori ed educatori
 
5 incontri qui al Celio azzurro, di sera, al fresco, e per una volta senza i bimbi. Parleremo di scuola, dell'essere genitori, di intercultura, e di come tutte queste cose possono mescolarsi per rendere le nostre vite più serene, oggi e qui.
Davanti a un paese che arretra... sui fondamentali abbiamo pensato che un segnale forte potesse essere tenere la scuola aperta anche di sera per coinvolgere genitori e educatori in un dialogo che si è perso e che vogliamo recuperare. Lo faremo con leggerezza parlando di film e libri che ci riguardano.
 
 
Prossimo appuntamento il 5 luglio alle ore 21:00 con il film “La scuola”, di Daniele Lucchetti, con Silvio Orlando, Anna Galiena, Fabrizio Bentivoglio.
"Dov'è (andata) la scuola?"
 
Salita San Gregorio al Celio 3
 
Se potete portatevi una sedia perché non ce ne sono abbastanza per tutti! Ingresso a sottoscrizione
 
Segnate queste date e le domande da cui partiremo:
 
9 luglio 20:30 - L'essenziale per crescere, educare senza il superfluo.
Daniele Novara, pedagogista e grande amico del Celio azzurro, ci presenta il suo nuovo libro che è una mappa per diventare genitori capaci di fare squadra e di costruire un progetto educativo con coraggio e organizzazione.
 
12 luglio, 21:00 - Will Hunting genio ribelle
Un film di Gus Van Sant con Matt Damon, Robin Williams, Ben Affleck.
"Resistenza o rinuncia?"
 
19 luglio, 21:00 - Le nevi del Kilimangiaro
Un film di Robert Guédiguian, con Ariane Ascaride, Jean-Pierre Darroussin
"Che fine hanno fatto i nostri valori?"
 
26 luglio, 21:00 - Almanya - La mia famiglia va in Germania
Un film di Yasemin Samdereli, con Vedat Erincin, Fahri Ögün Yardim
"Quanto contano le radici?"
 
 
Per informazioni:
Celio Azzurro - Centro didattico interculturale
Salita San Gregorio al Celio 3
t. + f. +39 067004271
 
 
 
 
EsquiliNotizie del 30 giugno 2012
A cura di Emma Amiconi
Ricordiamo che questo notiziario è a disposizione di tutti i nostri lettori. Chi vuole può stamparlo in proprio e diffonderlo a chi crede. E i nostri lettori commercianti, per esempio, possono stampare in proprio il bollettino, e anche affiggerlo nel negozio o in vetrina, ed i residenti nel proprio condominio, se consentito. Non ci offendiamo, anzi è cosa utile e buona, che aiuta la coesione del rione.
Criticate, suggerite, segnalate, inviateci le email di altri residenti interessati alle nostre tematiche, a metà tra il politico-sociale e la chiacchiera di quartiere.
Perché l'Esquilino è il rione più bello di Roma!
Per scriverci:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Visitate anche il sito www.esquilinotizie.org (dove sono archiviati, tra l’altro tutti i numeri arretrati).
Per avere informazioni sulle attività del Comitato Piazza Vittorio Partecipata:
pagina pubblica facebook Comitato Piazza Vittorio Partecipata
gruppo  facebook Comitato Piazza Vittorio Partecipata
 

 


 

 

 

Un cantiere di proposte condivise per
immaginare l'Esquilino del futuro
PARTECIPA ANCHE TU!

 

  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune

Abbiamo a cuore 3 cose...

Partito Democratico Circolo Esquilino

Partito Democratico Circolo Territoriale Esquilino

Via Galilei 57 (metro A Manzoni) -  email: pdesquilino@gmail.com

Partito Democratico - Federazione PD Lazio - Federazione PD Roma