Partito Democratico Circolo Esquilino
Aggiungi il sito ai tuoi preferitiAggiungi pagina ai tuoi preferitiScegli come HomepageStampa questa paginaCondividi questa paginaSalva in PDFInvia questa pagina via mail

Sostieni la politica pulita. sostieni il Circolo Esquilino

I SONETTI DI GLORIA

STO GOVERNO

Me pare loffio e puro inconcrudente.
Penseno solo a tirà a campà,
restà su le portrone , ar Presidente,
senza affrontà le vere gravità.

Più d’un mese de chiacchere su gnente,
Letta me pare un quaquaraquà.
Tentenna, ammicca, è vago. Inconcrudente:
in preda ar pidielle sta a abbozzà.

Le larghe intese ciànno già fregato
Co Monti, la Fornero. E mo ch’avemo
rifatto l’elezzioni er risurtato

è che diciotto mesi aresteremo
in mano a sto ridicolo mercato
cor piddì a lo sbando e a lo stremo.

2013   Gloria Gerecht

 

Tante storie, un'anima

  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow

EsquiliNotizie del 25 /11/2012 PDF Stampa E-mail
Lunedì 26 Novembre 2012 09:50
Care amiche e cari amici del rione,
questo nuovo numero di EsquiliNotizie è ricco come di consueto di informazioni, appuntamenti e spunti di riflessione.
Prima di cominciare la lettura, però segnatevi questa data:
SABATO 22 DICEMBRE ALLE ORE 12.00 al centro del giardino di Piazza Vittorio, ci vedremo per la ormai consueta foto degli auguri di buone festività.
Senza quasi rendercene conto siamo arrivati alla quarta edizione e l’appuntamento è ormai entrato nel cuore di molti residenti e non. Anche quest’anno saremo accompagnati ed allietati dalle presenze del Coro di Piazza Vittorio e dal gruppo Danze in Piazza Vittorio. Vedremo poi se arriveranno altre visite creative ed artistiche, di cui vi terremo informati nelle prossime edizioni di dicembre del notiziario.
E allora venite tutti, grandi e piccini, la foto sarà un momento di allegria e di affermazione festosa della nostra partecipazione alla vita del rione, della nostra attenzione dell’interesse per le cose che ci riguardano e sulle quali vogliamo e possiamo dire la nostra.  Vi aspettiamo anche per fare brevemente il punto, tra uno scatto fotografico e l’altro, su tante questioni ancora aperte .. gli spazi comuni, la vivibilità, il verde, il presente e il futuro del rione.
Buona lettura.
 
 
VILLA ALTIERI A BATTESIMO CON IL PRESIDENTE NAPOLITANO
Dopo due anni di lavori di risanamento e recupero, voluti dalla Provincia di Roma, Villa Altieri il bellissimo complesso barocco che si affaccia su Viale Manzoni, diventa il Palazzo delle Culture e della Memoria storica della Provincia.
Inaugurazione d’eccezione, con la presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che verrà accolto dal Presidente Nicola Zingaretti, martedì 27 novembre alle ore 15.00.
 
 
 
UN GATTONE FERITO A SANTA MARIA MAGGIORE
Ci scrive Nathalie e volentieri pubblichiamo
 
E’ stato trovato un gattone ferito vicino via Santa Maria Maggiore. E' grigio con macchia bianca sotto al mento, pelo medio taglia grossa maschio. Indossa un collarino rosso. E stato ricoverato, per info chiamare 0648906934, oppure 3393485438 (dott.ssa veterinaria Gaia Colapinto). Grazie, un abbraccio, Nathalie
 
 
AMMINISTRATORI DEL COMUNE DI ROMA, ALMENO PROVATECI!
Ci scrive Alessandra e volentieri pubblichiamo
 
Gentili di EsquiliNotizie,
ho assistito nuovamente ad un episodio di incompetenza e improvvisazione casereccia a cura dell’Amministrazione Comunale, in compagnia di esponenti del centrodestra municipale. In occasione della “Giornata degli Alberi”, un gruppetto di persone con la presenza del capogruppo PDL al municipio ha piantato un alberello all’interno del giardino di  piazza Vittorio. L’importante era farsi vedere, evidentemente.
Nel giardino Calipari negli ultimi due anni sono state tagliate una decina di piante e nessuna di esse è stata sostituita. Il platano e il cedro uccisi inutilmente l’anno scorso non avrebbero dovuto fare quella fine: ci avete raccontato sul notiziario la mancanza di una perizia tecnica certificata dal vostro accesso agli atti, l’assenza di reale urgenza nell’intervento (mancanza di provvedimenti di messa in sicurezza), la presenza di una perizia tecnica da voi fatta fare da un agronomo che  ha messo in evidenza come le piante si sarebbero potute mettere in sicurezza senza ammazzarle.
Bene, dopo tutto questo, il 21 di novembre hanno piantato un leccio in un giardino classificato storico e sotto la tutela della Soprintendenza. Nel giardino di piazza Vittorio non c’era alcun leccio prima. Si poteva mettere un’essenza che ripristinasse quelle tagliate, semplicemente guardando sul computer del Servizio Giardini che ha la mappa delle piante. Invece hanno messo un leccio, essenza estranea… e siamo ancora abbondantemente in passivo, rispetto alle piante tagliate negli ultimi due anni, nonostante le promesse “scritte e orali”.
Un leccio meglio di niente? No! Non dobbiamo abituarci al “meno peggio”, visto che si può fare di meglio, come ha dimostrato l’impegno dei residenti negli ultimi 12 mesi in piazza Vittorio. Che tristezza questa classe politica: un altro esempio, come se ne avessimo sentito il bisogno, di improvvisazione, incompetenza e mancanza di rispetto per i cittadini.
Ma c’è una buona notizia: i cittadini, che con il Comitato di Piazza Vittorio Partecipata si stanno prendendo cura dello stesso giardino, spingendo l’Assessorato al Verde Pubblico e lo stesso Servizio Giardini ad interventi minimi ma efficaci di manutenzione (dalle panchine al roseto), si sono attivati e sono intervenuti in diverse zone del rione con piantumazioni che hanno un senso, senza pubblicità e senza la presenza di politici che devono per forza far vedere che esistono (ci eravamo dimenticati di loro, visto il vuoto delle azioni amministrative). Questo è un esempio: cittadini che intervengono gratuitamente e in modo organizzato per fare ciò che l’amministrazione non si cura di fare, e parliamo di cose minime. 
Grazie,
Alessandra
 
 
 
ANCORA QUALCHE GIORNO PER VOTARE PIAZZA VITTORIO LUOGO DEL CUORE  - FAI
Ci scrive Marina del CPVP e volentieri pubblichiamo
 
Il Comitato piazza Vittorio Partecipata si sta impegnando in un interessante esperimento di riflessione/azione che, partito dal giardino di piazza Vittorio si sta ampliando sull'intero rione Esquilino.
Tra le tante azioni intraprese per contrastare un inutile e ignorante progetto di rifacimento del giardino da parte dell'Assessorato ai LL.PP. c'è anche la raccolta di firme per segnalare il giardino di piazza Vittorio come luogo  del cuore del FAI 2012.
 
Abbiamo già raccolto molte firme sui moduli cartacei, ma ci servono anche quelle on line.
FINO AL 30 NOVEMBRE potreste fare la vostra segnalazione andando sul sito
e poi cliccando sulla scritta verde in alto a dx "segnala questo luogo del cuore" e poi registrandovi al sito FAI, seguendo le istruzioni che trovate. 
 
per favore FATELO SUBITO che poi vi dimenticate..... 
GRAZIE!  Sarebbe un aiuto concreto e prezioso!
Un caro saluto a tutte e tutti.
Marina x CPVP
 
 
 
I CITTADINI DI PIAZZA DANTE SI ORGANIZZANO
In concomitanza con la recente assemblea di informazione e discussione sulle problematiche del cantiere della Cassa Depositi e Prestiti, il Comitato Piazza Dante si è dotato di un blog:
ed ha organizzato un gruppo google.
 
Dall'ultima riunione pubblica sono emersi alcuni ambiti di intervento su cui il Comitato intende proseguire la propria attività, con l’impegno di tutti i cittadini che vogliano offrire il loro contributo:
- monitoraggio del cantiere (avanzamento dei lavori, controllo della statica dei palazzi adiacenti, problemi segnalati dai residenti);
- condizioni del giardino (salute delle piante, pulizia, ripristino giochi e accessibilità); 
- viabilità, parcheggi, stato e pulizia delle strade;
-  documentazione storica e richieste sulla qualità urbana (analisi del progetto della nuova sopraelevazione, ipotesi di progettazione partecipata della piazza, etc.);
- progetto “cantiere dei poeti”.
 
 
 
NUOVE PIANTE CRESCO ALL’ESQUILINO – GIORNATA DELL’ALBERO
Riceviamo da Massimo e volentieri pubblichiamo
Il 21 novembre Respiro Verde Legalberi insieme al CPVP e ad altri residenti nel rione, ha piantato un piccolo mirto e una feijoa nel giardino dell'università, un orniello a Largo Leopardi (dove c'era un'aiuola senza melangolo da 2 anni) e in via
Principe Eugenio (aiuola vuota) angolo via Bixio un falso pepe.
Sono stati piantati anche piantato 3 Ginkgo biloba in via Lanza, dove c'erano 3 aiuole senza magnolie (altezza palazzo dei Servizi segreti).
Inoltre  nelle aiuole poco prima di via di Santa Bibiana (prima della galleria che va a S.Lorenzo) sono stati messi a dimora molti alberi come sughera, cerro, quercia vallonea, acero, frassino, nocciolo, limone, noce, insomma uno sforzo ammirevole da parte di tutti volto a migliorare il patrimonio di verde dell'Esquilino. Mentre  l’assessorato al Verde, come riportato anche sopra, nonostante le piante ed essenze che ha nei propri vivai ha pensato solo di mettere un semplicissimo leccio nei giardini di piazza Vittorio!....tra l'altro il leccio non è presente nella piazza (ce ne sono invece a decine su via Conte Verde).
 
 
BASTA RECINTI, SI ALLE RIQUALIFICAZIONI CHE PORTINO RELAZIONI                            
Abbiamo ricevuto diverse lettere di lettori e lettrici in merito alla nuova recinzione realizzata tra l’hotel Radisson e il mercato coperto di Via Principe Umberto/Amedeo. Sintetizziamo come segue, riportando gli interventi che hanno valutazioni in parte contrastanti.
 
A FAVORE
1)   Non so se qualcuno di voi è già passato dalle parti del mercato (lato Hotel Radisson) e ha visto il cambiamento. In breve le aiuole che costeggiano il mercato e lo separano dall'albergo sono state ora divise. Credo che ci sia stato un accordo con il municipio affinchè appunto l'albergo potesse prendersi cura di una parte consistente di aiuole degradate e abbandonate! Questo ha comportato inevitabilmente la recinzione della parte di verde appena risistemata con una cancellata! Immagino che tra di noi ci siano a questo punto reazioni contrastanti....chi ovviamente è contrario a chiudere e recintare gli spazi e chi invece è favorevole. io personalmente penso che essendo l'area molto difficile e con una frequentazione notturna poco controllabile la soluzione di dare in consegna parte delle aiuole degradate all'albergo fosse l'unica soluzione.....ovviamente avendo l'Hotel speso una cospicua cifra per la risistemazione avrà anche chiesto di proteggerla! In breve da una parte viene riqualificata comunque un'area che era già di fatto poco frequentabile per cui alla fine non è stato tolto nulla a nessuno....se non a quegli sbandati che la notte usavano quelle aiuole come dormitori!
CONTRO
2)   Non sono ancora passato da quelle parti, ma dalle foto a me sembra un intervento irrazionale che sottrae e segmenta spazio pubblico. Spazio degradato, ma da recuperare come itinerario verde ciclo pedonale per collegare il giardino e l'area pedonale di Piazza Pepe. E invece... prevale l'idea di una città di cancellate che separano spazi protetti da spazi ancor più degradati e abbandonati. Quando sono arrivata a vivere qui c'era una strada che si chiamava via turati che passato un bel caseggiato si apriva su un bello spiazzo soleggiato da cui si vedeva la gente che aspettava i trenini alle laziali, poi si vedeva l'ambra jovinelli e poi si costeggiava l'acquedotto e si arrivava  sotto al bell'edificio della zecca costeggiando piazza pepe, era una bella strada quasi come fosse rimasto un pezzetto di campagna e pensavo come sarebbe stato bello creare degli orti urbani!...poi dopo alcuni anni davanti al bel caseggiato sorge un parcheggio di 5 piani con delle grate terribili nere e poi una cancellata dietro l'altra....insomma spero di avervi spiegato come mai sono così addolorata per quel pezzetto di città..
 
3)   Ho visto solo le tue immagini e mi viene male.....
Ma come si fa? Dove va a finire lo spazio pubblico? Si riduce alla somma di 100 spazi di risulta sempre più impraticabili (chi passerà mai tra il sedile-fioriera in pietra e la recinzione dell' hotel? 
Credo che nessuno mai ci risarcirà, però io una lettera di protesta la scriverei  ugualmente.
4)   Non sono ancora passato da quelle parti, ma dalle foto a me sembra un intervento irrazionale che sottrae e segmenta spazio pubblico. Spazio degradato, ma da recuperare come itinerario verde ciclo pedonale per collegare il giardino e l'area pedonale di Piazza Pepe. E invece... prevale l'idea di una città di cancellate che separano spazi protetti da spazi ancor più degradati e abbandonati. Sì, sono d'accordo: lavoriamo anche per costruire una proposta per un uso diverso di quegli spazi.
 
 
DALLA TERRA ALLA PANCIA
Ci scrive Elisabetta De Lucia, insegnante della scuola Di Donato e volentieri pubblichiamo
 
Durante lo scorso anno attraverso il progetto didattico “Dalla terra alla pancia”, ideato dal GASQUILINO, molti bambini hanno imparato con grande entusiasmo a coltivare ortaggi in cassetta.
È nata così l’idea e il desiderio di realizzare un vero e proprio orto all’interno del quartiere così ci siamo messi alla ricerca di uno spazio adatto e disponibile.
Come alcuni di voi già sapranno, l’acquario Romano è lieto di ospitarci all’interno del proprio giardino e collaborare con noi per questa iniziativa … è arrivato, quindi, il momento di iniziare a progettare insieme il nostro orto.
Ci coordineranno, in questa fase, e ci accompagneranno nel corso della realizzazione del progetto alcuni docenti della Facoltà di Architettura della Sapienza che hanno aderito alla nostra iniziativa.
Vi ringrazio molto per la vostra partecipazione all'incontro di giovedì scorso. Sintetizzo brevemente i punti di convergenza che sono emersi: 
- la volontà di incrementare la partecipazione del quartiere, soprattutto  delle molte comunità presenti sul territorio, attraverso l'impegno di tutti ad estendere l'invito al prossimo incontro a chiunque si creda possa essere interessato alla condivisione del progetto;
- cominciare  a stilare un elenco di semi, sementi e piantine per iniziare a farci un'idea più precisa della biodiversità che vorremmo coltivare nel nostro orto. 
Il secondo incontro è fissato per venerdì 30 novembre h 18, teatro della scuola Di Donato (via Bixio 85).
Ci tengo a ribadire che il percorso è appena cominciato, le idee, l'impegno e l'entusiasmo di tutti sono preziosissimi.
A presto
Elisabetta
 
 
AVVISO DEL MUNICIPIO PER I CITTADINI INTERESSATI A FARE DA SCRUTATORI ALLE PROSSIME ELEZIONI
Fino al prossimo 30 novembre si possono presentare le domande per l’iscrizione all'Albo degli Scrutatori di Seggio Elettorale.
Le domande, da presentare compilando il modello disponibile presso il Primo Municipio,  vanno redatte in carta libera, corredate della copia di un valido documento di riconoscimento e indirizzate al Sindaco di Roma Capitale –Ufficio Elettorale - Piazza G. Marconi, 26/c – 00144 Roma, indicando il cognome, il nome, il luogo e la data di nascita, il codice fiscale, la residenza, il titolo di studio e la professione.
La Segreteria di Presidenza del Municipio Roma Storico è a disposizione per ulteriori informazioni.
 
MERCATINO DI NATALE A VIA MECENATE
Da 10 al 23 dicembre, dalle 10.00 alle 20.00, in via Mecenate 35, l’associazione culturale LIGNARIUS organizza il Mercatino di Natale: arte, antiquariato, collezionismo, artigianato, curiosità dal mondo.
Info e prenotazioni: 064885079064883171
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
 
 
UNA PRECISAZIONE SU PIAZZA PEPE
Riceviamo da Letizia Cicconi e pubblichiamo. Il commento fa riferimento al nostro recente articolo sulla situazione del giardino di Piazza Pepe (ultimo numero di EsquiliNotizie).
 
Carissimi, una precisazione in merito al conflitto inaccettabile tra  municipio ed assessorato alla  città  storica su  piazza Pepe.
Brevemente riepilogo  quanto accaduto, per averlo seguito personalmente, dal   municipio è stato presentato un  progetto  visionato  e discusso pure in un assemblea pubblica con i cittadini, il progetto aveva avuto anche  un parere positivo di massima da parte della  commissione urbanistica del  municipio  con presenza delle  sovrintendenze . Il progetto  stesso arrivò dopo  numerose peripezie  sul tavolo dell'assessore Gasperini e da li  si è letteralmente perso  nei  meandri della burocrazia. Più volte ho sollecitato personalmente l'assessore ricevendo risposte  vaghe  e lacunose,prima  la toponomastica, poi   il parere delle soprintendenze poi il  bilancio, poi  gli incontri con  alcuni  comitati,  ed infine il nulla . Il   suddetto non risponde neanche più al telefono. Quindi in questo caso da  parte del  municipio e  credo pure da parte del nostro assessore  all'ambiente sono state  fatte  tutte le pressioni possibili, ma  evidentemente non è nei programmi della giunta Alemanno il risanamento di questo  luogo, per  quanto mi riguarda io  continuerò a fare pressioni , consapevole  però che questa  amministrazione  ormai alla fine ,non è per  nulla interessata a restituire ai cittadini   questo  bel pezzo di città vergognosamente abbandonato se non fosse per la  professionalità  del dirigente del decoro urbano Ricci che è l'unico che in questi  anni ci ha  dato  una  mano a ripulirlo  ogni volta che glielo abbiamo chiesto.
Cordialmente e buon lavoro,  Letizia Cicconi   consigliere  I Municipio
 
L’Associazione Culturale  TRAleVOLTE 
ha il piacere di invitare la S.V.
mercoledì 28 novembre 2012 alle ore 18
all’inaugurazione della mostra

Cover Art 
covers for 
Wanted in Rome in memory of Edith Schloss

Jacopo Benci | Giancarlino Benedetti Corcos | Antonio Capaccio | Oreste Casalini | 
Bruno Ceccobelli | Primarosa Cesarini Sforza | Elvio Chiricozzi | Enzo Cucchi | Enrico Gallian | 
Paola Gandolfi | Alessandra Giacinti | Paul Klerr | Giancarlo Limoni | Enrico Luzzi | 
Sabina Mirri | Elisa Montessori | Luigi Ontani | Salvatore Pupillo | Ruggero Savinio | Edith Schloss | 
Gina Spengler | Silvia Stucky | Simona Weller    

a cura di Wanted in Rome, con un testo di Antonio Capaccio, organizzazione Silvia Stucky


fino a mercoledì 19 dicembre 2012  |  da lunedì a venerdì dalle 17 alle 20 

TRAleVOLTE  |  Piazza di Porta San Giovanni, 10  |  00185  Roma
tel. 06 70491663  |  tel. e fax. 06 77207956  |   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   |  www.tralevolte.org
 
 
OLTRE ESQUILINO
ABITARE IL SALENTO, IDEA BOOKS
 
Abitare il Salento
Di Patrizia Piccioli e Cristina Fiorentini
presenta Emma Bonino
Intervengono Irene Bignardi e Mimmo Liguoro
Venerdì 14 dicembre ore 18.30
Palazzo delle Esposizioni
Libraria Arion Esposizioni
Via Milano 15/A
 
 
 
UN’ALTRA IDEA DI ECONOMIA
Il dipartimento Innovazione e Impresa della Provincia di Roma vi invita al ciclo di incontri sull'innovazione sociale, con l'obiettivo di promuovere un nuovo modo di fare economia, attraverso le testimonianze di chi ha trasformato un'idea in un progetto condiviso o in una vera e propria impresa......
 
RomaProvinciaCreativa
Presenta UN’ALTRA IDEA DI ECONOMIA Esperienze romane di innovazione sociale
Quattro incontri a Palazzo Valentini
Sala Peppino Impastato
Via IV Novembre 119/a Roma
 
Venerdì 30 Novembre 2012 ore 17
Per uno sviluppo sostenibile: le proposte dell’Agricoltura sociale
Intervengono
 
Luca d’Eusebio - fondatore del network Zappata romana
Gloria Salvatori - cassintegrata Eutelia, fondatrice dell’Orto urbano Eutorto
Carlo De Angelis – coordinatore cooperativa Capodarco
Angela Galasso – fondatrice di Lombrico Sociale e di Aicare
 
 
Giovedì 6 Dicembre 2012 ore 17
Tradizione e inclusione: artigianato e nuova imprenditoria davanti alle sfide del nostro tempo
 
Martedì 11 Dicembre 2012 ore 17
Welfare, salute e sussidiarietà nelle nuove forme di impresa sociale
Info: Antonella Iacoboni –  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Cinzia Checchi –  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  – tel 06.6766.5637
 
 
MONDITA vi invita
ad un nuovo appuntamento all'HUB Roma  Via dello Scalo San Lorenzo 67
 
MERCOLEDI 28 novembre ore 19
 
Presentazione del libro LENTAMENTE L'AFRICA 
racconti di un viaggio da Siviglia a Bamako
6000 kilometri in bicicletta per 5 mesi
 
di Marianita Palumbo e Tobias Mohn  ( una antropologa parigina e un ingegnere ambientale  berlinese )
  
MONDITA  associazione interentica italiana - Roma   www.mondita.it
 
 
AGADEZ presenta
MAMY – BALLO DELLA CASAMANCE
 
Domenica  9 dicembre alle ore 17
“Mamy”
Ballo dalla Casamance
 
AGADEZ è lieta di far conoscere al pubblico  Mamy, ballerina senegalese.
 
Mamy, accompagnata dalle percussioni di Pap Seck e di Daouda, eseguirà quattro coreografie:
  1. Dundunba (Guinea-Mali).
  2. Kuku (Guinea).
  3. Serer (Senegal).
  4. Arcobaleno (coreografia originale).
 
BINTOU SAGNA, conosciuta come MAMY, è nata a Dakar 31.01 1974.
 
Il  villaggio da cui proviene,Thionck Essil, in Casamance  (sud del Senegal)  ha dato origine nel 1972  a un gruppo di danzatori, i Bakalamà, di cui facevano parte i suoi genitori .
Mamy   nasce e cresce in mezzo alla danza ed entra ufficialmente nella compagnia Bakalamà  all’età di 10 anni.
Con questo gruppo  Mamy   gira  tutto il Senegal e fa tournées in Libia,Turchia,Francia ,Grecia e Italia.
Dal 1992 Mamy ha affiancato alla sua attivita’ di ballerina-coreografa   quella di insegnante di danza per la scuola franco-senegalese di Dakar.
Nel 2005 arriva  per la prima volta in tournée in Italia.
Attualmente risiede a Roma dove continua la sua attività di ballerina  e insegnante.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
 
LA DANZA AFRICANA
Quest’arte è parte integrante della vita sociale in Africa. Piena di significati e di simboli, riflette ogni tappa della vita quotidiana accompagnando tutti gli avvenimenti importanti della vita di un uomo. Ogni momento conviviale è sottolineato dalle danze, dai canti e dalla musica permettendo a ciascuno di esprimere le proprie emozioni e la propria energia.
 
 
PERCHE’ PRATICARE LA DANZA SENEGALESE?
E’ una danza molto istintiva, che si esegue a piedi nudi. Il suono delle percussioni  ci mette in relazione  al  ritmo del cuore, facendo di questa espressione un ottimo mezzo per dialogare con la nostra interiorità.
E’ una danza energetica, che sollecita tutto il corpo, ideale per allontanare lo stress.
Si liberano le emozioni, rinforzando le articolazioni, la schiena, lo sterno e il bacino.
E’ una danza particolarmente rinforzante  che apporta leggerezza e resistenza.
E’ una danza ludica e vivificante, che tutti possono praticare a qualunque età.
Praticare  la danza senegalese significa stare in mezzo alla bellezza e alla bravura.
Gli insegnanti, uomini o donne che siano, normalmente appartengono a famiglie di artisti selezionati nei paesi di provenienza anche secondo canoni di estetica e di eleganza.
 
 
 
 
 
NO AL COMMISSARIO STRAORDINARIO PER IL TRAFFICO: UN’ESPERIENZA FALLIMENTARE E IMBARAZZANTE
Riceviamo e volentieri pubblichiamo
 
Neanche il 10 per cento del programma per l’emergenza traffico realizzato. Cinque mesi per ottenere le notizie! 100 associazioni, aderenti a 5 reti(C.A.L.M.A, Coordinamento Comitati No PUP, Coordinamento Residenti Centro Storico, Coordinamento Roma Ciclabile, Mobilitiamoci,  hanno chiesto al Commissario straordinario per il traffico, Gianni Alemanno, le informazioni sul lavoro svolto.
Ci sono voluti 146 giorni di insistenze e sollecitazioni (e addirittura un intervento del presidente Monti) per ottenere una serie di schede. Dalle quali si scopre  che in sei anni è stato realizzato meno del  10% degli interventi (approvati nel 2006): 29 su 389 al 31 marzo 2012   (con questo ritmo  saranno completati nel 2066).
Il fallimento della esperienza  per l’emergenza traffico e mobilità, a Roma, è dimostrata da pochi dati: dal 2007 al 2011 i costi da congestione traffico si sono raddoppiati (da 1,4 a 2,8 miliardi di €),gli spostamenti con veicoli a motore sono passati dal 50,5% del totale nel  2008 al 66,5% attuale,l’inquinamento è fuori dai limiti di legge ed i morti per incidenti stradali sono quasi 200 l’anno.
 
Per queste ragioni le 100 associazioni chiedono:
- l’ immediato chiarimento,ad un mese dalla scadenza NON PROROGABILE dello stato di emergenza, delle modalità di trasferimento delle attività in corso alla amministrazione ordinaria ai sensi della legge n.100 del 12 luglio 2012;
- la rendicontazione della attività emergenziale  nel confronto fra i piani iniziali  e le realizzazioni  al 2012;
- l’individuazione delle responsabilità  delle mancate realizzazioni;
- una discontinuità nella gestione della mobilità nell’area metropolitana, superando vergognose difese di competenza delle diverse amministrazioni con la costituzione di un unico ente di programmazione della mobilità per l’intera regione, adeguando uffici e società comunali ad un livello minimo di efficacia e capacità gestionale e realizzativa, assicurando  il diritto ad una mobilità per tutti fondata sul trasporto pubblico e la intermodalità, la piena  trasparenza dell’azione dell’amministrazione (tutti i dati e provvedimenti sul sito Internet), la partecipazione dei cittadini alle scelte e alle decisioni assunte sulla base di precisi criteri ed indicatori.
Nel corso della conferenza stampa, che si terrà alle ore 11 di VENERDì 30 novembre all'uscita della fermata della Roma-Viterbo di Piazzale Flaminio,gli esponenti delle 100 associazioni distribuiranno ed  illustreranno i dati tenuti nascosti per 4 anni,formulando una prima valutazione sulla gestione della emergenza dal 2006 al 2012.
Alla conferenza stampa, cui sono stati invitati Commissario Delegato, Protezione Civile, Assessori e capigruppo consiliari,  prenderanno parte: Mario Attorre (Italia Nostra),Alberto Benzoni(Roma Nuovo Secolo), Anna Maria Bianchi (Coord.Comitati No PUP), Giorgio Bertini (MOBILITIAMOCI), Roberto Crea (Cittadinanzattiva), Vito de Russis (Assopedoni), Giuseppe Imbesi(Circolo Rosselli),Lorenzo Parlati( Legambiente Lazio),Roberto Pallottini(Coord Roma Ciclabile), Vittorio Roidi, Paolo Gelsomini(Coord.Residenti Centro Storico),Carlo Troilo (Roma Nuovo Secolo), Angelo Zola(C.A.L.M.A.).
 
 
FUORI ORARIO
X GIORNATA NAZIONALE DELLA SICUREZZA NELLE SCUOLE
X Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole: oltre 1 milione di studenti coinvolti.
Istituire il Responsabile Studenti per la sicurezza.
Fare degli studenti i veri protagonisti della sicurezza a scuola.
 
E' questo l'obiettivo su cui proseguirà la campagna di Cittadinanzattiva Impararesicuri per la sicurezza delle scuole, lanciato in occasione della X Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole, in corso con eventi ed iniziative in 5mila scuole di tutta Italia ed il coinvolgimento diretto di oltre 1 milione di studenti.

"Crediamo sia fondamentale lavorare con gli studenti affinché affianchino il Responsabile del servizio di prevenzione e protezione all'interno delle scuole, nella gestione e nella prevenzione dei rischi ordinari, arrivando all'istituzione di una figura "istituzionale" come il Responsabile Studenti per la sicurezza, da inserire all'interno della legge 81/2008", afferma Adriana Bizzarri, coordinatrice scuola di Cittadinanzattiva. "Sono proprio gli studenti i più attenti e sensibili al tema della sicurezza scolastica e alla qualità dell'istruzione. Limitare il loro potere, come prevede il ddl Aprea significa anche limitarne la responsabilità e l'impegno per la messa in sicurezza delle scuole".
I giovani, come mostra la sperimentazione condotta oggi da Cittadinanzattiva a Roma come in altre città, in occasione della X Giornata, possono essere informatori efficaci presso le proprie famiglie sui rischi del territorio e sui comportamenti corretti da tenere in caso di emergenza, ma anche interloquire con le istituzioni sulle carenze rilevate. Ad esempio, sul Piano comunale di emergenza, esiste una grave disinformazione: innanzitutto non tutti i Comuni ancora se ne sono dotati, nonostante avrebbero dovuto farlo entro il 14 ottobre sulla base della legge 100/2012. Inoltre, come emerge dalla "III Indagine su percezione e conoscenza del rischio sismico", condotta da Cittadinanzattiva e Dipartimento nazionale della Protezione civile su 2371 studenti e 1477 genitori, oltre il 70% ignora l'esistenza del Piano comunale di emergenza e solo il 30% sa che spetta al Comune redigere lo stesso.
La X Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole si svolge sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio di Presidenza del Consiglio dei Ministri, ed in collaborazione con il Ministero della Pubblica Istruzione e il Dipartimento della Protezione Civile.
Sul sito web di Cittadinanzattiva i materiali della Giornata:
- Lo Spot video sulla X Giornata
- Manifesto sulle zone sismiche in Italia (aggiornato al 2012)
- Spot sulla contraffazione dei farmaci su internet
- "Dieci e lode in sicurezza": guida per genitori alle prese con la sicurezza delle scuole
- "10 cose da sapere e da fare sul terremoto": guida pratica sul rischio sismico
- Gioco sulla corretta alimentazione
Cittadinanzattiva Lazio onlus - http://www.lazio.cittadinanzattiva.it/
Cittadinanzattiva Lazio Onlus - Viale Angelico, 28 00195 Roma tel 06/3729924 fax 06/6385881
Assemblea “Roma Centro” – 335 1315940
 
 
PROPOSTA DI REGOLAMENTO SULLA PARTECIPAZIONE – PRIMO MUNICIPIO
Riceviamo e volentieri pubblichiamo
 
Carissimi, 
il  20 novembre alle h. 17.30 presso i locali del Municipio il gruppo degli eletti pd in Primo municipio e il Pd del Primo Municipio hanno incontrato le associazioni del territorio per discutere e presentare la proposta di regolamento sulla partecipazione in Primo Municipio che potrebbe interessare associazioni e coordinamenti. 
Ecco il link della proposta. 
 
 
 
ALIMENTAZIONE E SPORT
Riceviamo e volentieri pubblichiamo
 
A cura di Esquilino Basket
VI RICORDIAMO
CHE OGGI MARTEDì 20 NOVEMBRE, ALLE ORE 17:00,
PRESSO ILTEATRO DELLA SCUOLA “RUGGERO BONGHI”
IN VIA GUICCIARDINI 8
SI TERRà UN INTERESSANTE INCONTRO SU
“ALIMENTAZIONE E SPORT”
SI PARLERà DELLA SALUTE DEI VOSTRI FIGLI: VI ASPETTIAMO.
 
 
 
PREMIO PER IL CINEMA  MIGRANTE
Riceviamo e volentieri pubblichiamo
 
Buongiorno,
L’Associazione Apollo 11 di Roma ha il piacere di segnalare che mercoledì 21 novembre alle ore 20.30 ci sarà la presentazione del primo e unico premio di produzione in Italia dedicato al cinema migrante, un premio dedicato sia ai migranti che ai giovani registi italiani.
 
Presso il Piccolo Apollo - Centro Aggregativo Apollo 11 (ITIS GALILEI - via di Conte Verde, 51 - Roma) Gian Luca Farinelli, Sandro Triulzi, Adil Tanani, Dagmawi Yimer, Laura Traverso e Giulia Grassilli presenteranno il premio creato nel 2008 da Officina sud-est, Cineteca di Bologna e Associazione Amici di Giana. Oltre a un contributo di 15 mila euro per la realizzazione di un progetto filmico  presentato da un regista migrante residente in Italia da almeno un anno, il Premio Mutti-AMM 2013 prevede un riconoscimento di 5 mila euro per il miglior film (documentario, cortometraggio) realizzato da un regista under 30 sul tema dell’immigrazione in Italia.
 
l’evento su face book è il seguente:
 
Buona giornata,
Giulia
Ufficio Stampa Apollo 11
 
 
Libera Accademia Horti Teatrali
Via Giolitti 159 (a un passo da Stazione Termini)
INCONTRO DI PROVA GRATUITO
CORSO DI  DANZE POPOLARI
Lunedì 19 novembre  ore 18.30-19.30
con Lucia Organtini, una delle più esperte insegnanti di Roma
 
INCONTRO PROVA GRATUITO
CORSO DI  CORO GOSPEL
Mercoledì 21 novembre ore 20.30-22.30
con Vladimiro Marcianò, direttore del famoso coro gospel 'Unbound Voices'
 
 
 
 
 
 
NOTIZIE MIGRANTI
 
Cari amici, alla pagina http://www.stranieriinitalia.it/briguglio/immigrazione-e-asilo/2012/novembre/dpcm-16-10-2012.html del mio sito troverete il testo del decreto flussi per il 2012, pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale.
 
Ringrazio Igor Zirilli, che me l'ha segnalato.
 
Il decreto prevede l'accesso al mercato del lavoro per 13.850 unita'. In prima battuta, questa quota e' ripartita nel modo seguente:
- 2000 lavoratori autonmi di alto livello;
- 100 lavoratori subordinati o autonomi, discendenti da italiani e residenti in Argentina, Uruguay, Venezuela o Brasile;
- 4.000 conversioni da lavoro stagionale a lavoro subordinato;
- 6.000 conversioni da studio, tirocinio o formazione profesisonale in lavoro subordinato;
- 500 conversioni da permesso CE per soggiornanti di lungo periodo rilasciato da altri Stati membri in lavoro subordinato;
- 1.000 conversioni da studio, tirocinio o formazione profesisonale in lavoro autonomo;
- 250 conversioni da permesso CE per soggiornanti di lungo periodo rilasciato da altri Stati membri in lavoro autonomo.
Le domande potranno essere presentate dalle ore 9 del 7 dicembre 2012 (quindicesimo giorno successivo a quello della pubblicazione in G.U.).
 
La riallocazione di posti non utilizzati potra' essere effettuata dal Ministero del lavoro dopo novanta giorni dalla pubblicazione del decreto.
 
Cordiali saluti
sergio briguglio
 
 
 
 
 
EsquiliNotizie del 25 novembre 2012
A cura di Emma Amiconi
 
Ricordiamo che questo notiziario è a disposizione di tutti i nostri lettori. Chi vuole può stamparlo in proprio e diffonderlo a chi crede. E i nostri lettori commercianti, per esempio, possono stampare in proprio il bollettino, e anche affiggerlo nel negozio o in vetrina, ed i residenti nel proprio condominio, se consentito. Non ci offendiamo, anzi è cosa utile e buona, che aiuta la coesione del rione.
Criticate, suggerite, segnalate, inviateci le email di altri residenti interessati alle nostre tematiche, a metà tra il politico-sociale e la chiacchiera di quartiere.
Perché l'Esquilino è il rione più bello di Roma!
 
Per scriverci:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
Visitate anche il sito www.esquilinotizie.org (dove trovate, tra l’altro, tutti i numeri arretrati).
 

 


 

 

 

Un cantiere di proposte condivise per
immaginare l'Esquilino del futuro
PARTECIPA ANCHE TU!

 

  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune

Abbiamo a cuore 3 cose...

Partito Democratico Circolo Esquilino

Partito Democratico Circolo Territoriale Esquilino

Via Galilei 57 (metro A Manzoni) -  email: pdesquilino@gmail.com

Partito Democratico - Federazione PD Lazio - Federazione PD Roma