Partito Democratico Circolo Esquilino
Aggiungi il sito ai tuoi preferitiAggiungi pagina ai tuoi preferitiScegli come HomepageStampa questa paginaCondividi questa paginaSalva in PDFInvia questa pagina via mail

Sostieni la politica pulita. sostieni il Circolo Esquilino

Tante storie, un'anima

  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow

SBRIGAMOSE A FIRMÁ PDF Stampa E-mail
Domenica 18 Settembre 2011 20:13

Io doverebbe chiedeve ‘n piacere:
si annate ‘n giro, quanno che incontrate
un banco che ve chiede, ner quartiere,
de firmà er Referendum, voi firmate.

Da mo che nun ce chiedeno un parere,
ma ‘na vorta, nun ve lo scordate,
nun esisteva solo er cavaliere
co la su cricca d’anime comprate.

‘Na vorta se votava la perzona,
quarcuno che nun era ‘n burrattino
che voleva sortanto ‘na portrona.

Mo ámo solo chi je fa l’inchino:
‘na casta messa su a la carlona
co iggienista, magnaccia e traffichino.

2011 Gloria Gerecht

 
TUTTI LI NODI PDF Stampa E-mail
Domenica 04 Settembre 2011 10:38

Cor pettine dovranno sartà fora.
Così dice er proverbio popolare.
E infatti ogni giorno e a l’abbonora,
se viè a scoprì quarch’artro malaffare.

E la maggistratura pulitora
spidocchia tutti senza lesinare:
a destra e a manca. Solo che finora
sta spesso e volentieri in arto mare.

Er fatto è che devi avè ‘na chioma
pe fatte trovà tutto spettinato.
E se deduce, quasi pe ‘n’assioma,

che, si uno er capello l’ha tatuato,
n’artro è carvo, carenza de tricoma
fa sì che più nisuno sia sgamato.

2011 Gloria Gerecht

 
STELLE CADENTI PDF Stampa E-mail
Lunedì 29 Agosto 2011 12:25

A metà agosto cascheno le stelle,
mai come st’anno piagnerà er celo.
Piagneremo anche noi co le gabelle,
meteore che ce pioveno sur pelo.

Noi, gregge de belanti pecorelle,
preda dei lupi, preda de lo zelo
de sto pastore che, pe facce belle,
ce tosa a nudo e ce lassa ar gelo.

Lacrime e sangue, manco più sudore.
Sto mese nun ha fatto manco callo,
ma è stato, sarvognuno, er più peggiore.

Così doppo che ciànno corti in fallo,
j’aresta solo er verde ar tricolore:
Lega, miseria e er resto va a lo sballo. 

2011 Gloria Gerecht

 
QUER CH’È GIUSTO È GIUSTO PDF Stampa E-mail
Mercoledì 15 Giugno 2011 20:16

Stavorta è veramente ‘na vittoria,
forze riavremo la democrazzia.
Nun ce fermamo solo a fà bardoria:
bisogna avecce puro strategia.

Ne li programmi c’è solo oratoria,
ce mancheno coesione e sintonia.
Si avemo vinto, resti a promemoria,
er merito è de ‘n’artra artijeria.

Si DiPietro nun fusse ‘n contadino
(parole sue), testardo ma fissato
co la legge e cocciuto paladino

der referendum… Artro che abbrogato!
Si schioderemo l’orrido inquilino,
è propio lui che andrebbe ringrazziato. 

2011 Gloria Gerecht

 
ME CONGRATULO PDF Stampa E-mail
Mercoledì 01 Giugno 2011 08:31

 Vorebbe fa le congratulazzioni,
ma no ar piddì, le vojo fà a la gente
che, pe nun fasse rompe li cojoni,
ha scerto de votà diverzamente.

Se so stufati de diffamazzioni,
ma anche lamentele senza gnente
che sia sostanza e nun divagazzioni.
Né ‘na parte né l’artra, finarmente.

C’è bisogno de fà ‘n raggionamento
senza tante minacce o piagnistei,
su la necessità d’un cambiamento.

Li milanesi e li partenopei
l’hanno fatto pacifico e incruento.
L’italiani nun so tutti babbei.

2011 Gloria Gerecht

 
11 SETTEMBRE PDF Stampa E-mail
Lunedì 12 Settembre 2011 09:18

So passati dieci anni. Pare ieri:
le du torri che cascheno pe tera.
A li morti vanno li penzieri,
ar futuro, speranno in un’artra era.

Però me pare che marvolentieri
L’America, nazzione ricca e fiera,
mentre a Graundziro chiude li cantieri,
vò smette d’annà ‘n giro affà la guera.

Eppuro Obbama ha er Nobbel pe la pace,
forze je l’hanno dato troppo ‘n fretta,
appena eletto, ma nun è capace

de fà cessà sta smania de vendetta.
Sa solo attizzà er foco ne la brace
co ‘n’aiuto ch’è spesso nun richiesto.

2011 Gloria Gerecht

 
LE CASTAGNE DAR FOCO PDF Stampa E-mail
Lunedì 29 Agosto 2011 12:27

Io ce so’ nata, ma vorei annà via.
Via da sto stagno sporco, puzzolente,
da sto paese ‘n preda a l’agonia,
co nisuno capace de fà gnente.

Parleno, liticheno, sò la parodia
de ‘n governo (eletto da che gente?)
ch’è fatto solo de ciartroneria:
a la reartà der tutto indiferente.

Nun so più ride e nemmanco piagne,
si scrivo è proprio fora da li denti.
E nun m’è mai piaciuto de fà lagne.

Noi semo fermi, miopi e senza lenti,
a cercà chi ce cava le castagne
da ‘n foco alimentato da incoscenti.

2011 Gloria Gerecht

 
TEMPO D’ESTATE PDF Stampa E-mail
Lunedì 11 Luglio 2011 08:47

Nun so voi, ma io so’ propio stracca.
Fa callo, sudo, ar dunque me stracino:
nun me va de fà gnente, ciò la fiacca,
me pesa puro famme ‘n sonnellino.

Nun riesco a penzà, scrive. S’attacca,
co sto sole ar cervello fumantino,
un senzo de sconfitta, de patacca.
E nun me scappa manco ‘n sorisino.

Qua nun se va più avanti. Confinati
su l’orlo der gran tonfo che ciaspetta,
stamo a guardà l’abbisso scoraggiati

senza potè fà gnente. E pe ricetta
a sto paese, sti gran disgrazziati,
ce fanno ‘na manovra a barzelletta.

Gloria Gerecht 2011

 
TUTTI AR MARE? PDF Stampa E-mail
Giovedì 09 Giugno 2011 10:43

Ormai ce semo, dico sarvognuno,
margrado schede nulle, informazzioni
co date farze e sempre quarchiduno
che s’inventa ricorzi e confusioni.

Faremo i referendum e nissuno
stavorta ce potrà da fà minchioni.
Sarvo er periodo, propio inopportuno,
scerto dai furbi pe ste votazioni.

Le scuole so finite: tutti ar mare,
domenica la gente nun ce sta:
vanno tutti a abbronzà le chiappe chiare,

dar sabbato se svota la città.
Ma er tempo pare faccia da compare:
nun fa che piove. Mejo annà a votà.

2011 Gloria Gerecht

 
METÁ DE L’ITALIANI SÓ CRETINI PDF Stampa E-mail
Venerdì 27 Maggio 2011 21:41

Vabbé ch’è ‘na campagna elettorale,
ma quanno che nun c’era la tivvù
er carozzone era sempre eguale:
comizzi, manifesti e gnente più.

C’era er programma, no quelo teatrale,
l’averzario nun era berzebù.
Mo stamo ‘nvece ner paradossale,
er senzo der ridicolo viè giù.

Metà de l’italiani sò cretini
si nun votano la su maggioranza.
Lui solo sa risorve li casini,

de fallo fori nun ce sta speranza.
Li communisti magnano i bambini...
Ma Lui cos’è che cià drentro a la panza? 

2011 Gloria Gerecht

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 7 di 16

 


 

 

 

Un cantiere di proposte condivise per
immaginare l'Esquilino del futuro
PARTECIPA ANCHE TU!

 

NOTIZIE DAL PD ROMA

  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune

Abbiamo a cuore 3 cose...

Partito Democratico Circolo Esquilino

Partito Democratico Circolo Territoriale Esquilino

Via Galilei 57 (metro A Manzoni) -  email: pdesquilino@gmail.com

Partito Democratico - Federazione PD Lazio - Federazione PD Roma