Partito Democratico Circolo Esquilino
Aggiungi il sito ai tuoi preferitiAggiungi pagina ai tuoi preferitiScegli come HomepageStampa questa paginaCondividi questa paginaSalva in PDFInvia questa pagina via mail

Sostieni la politica pulita. sostieni il Circolo Esquilino

Tante storie, un'anima

  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow

DECENTRAMENTO PDF Stampa E-mail
Lunedì 23 Maggio 2011 17:17

Voressivo portà tutto a Milano?
E perché no? Qua è tutta ‘n’auto blù.
Governo, parlamento, er vaticano…
E li romani nun ne ponno più.

L’Umberto e la Mestizzia mano in mano
faranno er bello e er brutto da lassù,
a Roma ce veranno in aeroprano
a sentisse cantà mazzabubbù.

Noi qui ce ne staremo in santa pace,
senza ministri, manifestazzioni,
senza la casta sempre più vorace

e senza, se si può, benedizzioni.
Perché o tutto o gnente, me dispiace:
levatece anche er Sojo dai cojoni.

2011 Gloria Gerecht

 
EUROPA PDF Stampa E-mail
Martedì 12 Aprile 2011 12:37

L’emo presa ner culo ‘n’artra vorta,
fatto storicamente abbituale:
su la faccia ce sbatteno la porta,
a repricà se famo solo male.

Noi semo queli de la giravorta,
cor sogno de l’impero coloniale.
Ar dunque poi c’è annata sempre storta,
la figura che famo è sempre uguale.

Così contamo sempre meno o gnente
senno er rifuggio de chi viè dar mare,
in fuga da la fame, pora gente

che crede ch’a stà qua ce fà n’affare.
Noi famo li smargiassi. E’ conseguente:
l’Europa nun vò facce da compare. 

2011 Gloria Gerecht

 
MERCATO (al Parlamento) PDF Stampa E-mail
Venerdì 25 Marzo 2011 14:56

Quant’è che costa un posto ner governo?
Poco: abbasta solo fà ‘n favore,
fasse fotte o dà n’appoggio esterno,
poi presentà er conto ar debbitore.

Tutto se compra, nun c’è più l’inferno
si venni er corpo, l’anima e l’onore.
E a chi li paga, a sto padreterno,
sò tutti pronti a faje ‘n sissignore.

Così ciaritrovamo ar parlamento
li peggio, le trojette, li cretini,
scerti da chi li usa a piacimento

come fusseno tanti burattini.
Si c’è quarcuno che nun è contento,
nun arza paja. Ce l’impara Fini.

2011 Gloria Gerecht

 
ER CORO (leghisti) PDF Stampa E-mail
Venerdì 18 Marzo 2011 15:35

Cantà nun è da tutti: li stonati
sippuro je piacesse, poveracci,
je viè fori ‘na voce da strozzati
che pareno artrettanti gallinacci.

Ma ieri solo li maleducati
so stati zitti, da veri pajacci
se sò testardamente rifiutati
d’unisse a l’italiani. Li mortacci!

Cantamo noi che semo li terroni
sin da li tempi de li re Savoia.
E mo c’emo sur groppo sti cafoni

calati a Roma pe la mangiatoja,
pe prennese stipenni da ladroni
e stà impalati a sbadijà de noja.

2011 Gloria Gerecht

 
AHIME' PDF Stampa E-mail
Lunedì 21 Febbraio 2011 09:29

Si er cavajere cià sto strapotere
è perché l’han votato l’italiani
e senza manco carci ner sedere:
metà de loro sò berlusconiani.

Ora, voi che ve lamentate, pe piacere
fateve ‘na domanna: si domani
dovressimo votà, vorei sapere
cosa ciavete ‘n testa, quali piani.

La corpa è vostra, è l’ora de capillo.
Nun fate gnente, solo lamentele.
Mentre lui se la gode co le squillo,

voi annate avanti solo che a querele.
Nisuna idea, progamma. Co ‘no strillo
nun potete gonfià le vostre vele.

2011 Gloria Gerecht

 
CARITÀ PDF Stampa E-mail
Mercoledì 27 Aprile 2011 14:00

‘Na vorta la facevo. Sì, lo so:
nun serve, nun risorve. Ma la pena
era peggio. E doppo, perché no,
me sentivo più bona, più serena.

Ma adesso so’ cammiata: nun la fo.
Le richieste sò troppe, ‘n fiume in piena.
Un euro ogni du metri e doppo ‘n po’
nun m’aresteno sordi pe la cena.

E così tiro dritto. Me fa male
nun oprì, a chi chiede, er borzellino,
nun fà più quer che prima era normale.

E quanno che continuo ner cammino,
senza fermamme, sempre, puntuale,
me sento come fussi ‘no strozzino.

2011 Gloria Gerecht

 
LAMPEDUSA PDF Stampa E-mail
Venerdì 01 Aprile 2011 13:05

C’è ‘n’isola ner sud, ‘n mezzo ar mare,
meta de chi nun vò più fà la fame.
Da l’Africa ciariveno a fiumare
p’arenasse ner porto, ner ciarpame.

Sò vite dolorose, ma più amare
sò le promesse, fatte pe recrame,
dar cavajere. Ar sono de fanfare
avvia la transumanza der bestiame.

Pe l’indiggeni aggevolazzioni:
darà sordi, turismo e, perché no,
pe fà venì li mejo Paperoni,

er golf, la zona franca e er casinò.
Bossi rincara: fora dai cojoni
e er Tiggì dice: è solo un quiproquo.

2011 Gloria Gerecht

 
VIRUS (La guera è guera) PDF Stampa E-mail
Venerdì 25 Marzo 2011 14:47

La guera è ‘na gran brutta malatia,
grave, mortale e, quanno che prenne,
se sparpaja, se spanne a epidemia.
Come er foco: più soffi e più s’accenne.

Nun serve faje ‘na radiografia,
cercà la cura: nun ce se difenne
da sto virus. ‘Na vorta preso er via,
si sei salito nun potrai più scenne.

L’esperienza, la storia, nun sò bone
a trovà la magnera d’evitalla.
Pe sto male nun c’è la guariggione

e dì: nun torna più, è ‘na gran balla.
Perché ce sarà sempre ‘na raggione,
‘na vorta ch’è finita, d’arifalla.

2011 Gloria Gerecht

 
IO SCRIVO PDF Stampa E-mail
Mercoledì 02 Marzo 2011 10:04

Io scrivo. Pe parlà, pe nun stà zitta,
pe fà rumore quanno che sto sola.
Scrivo pe nun stà curva, ma più dritta,
pe fà quarcosa che m’ariconsola.

Come da l’arto de ‘na palafitta,
tiro giù ‘na continua sassaiola
de parole. Ma so che la sconfitta
è vicina: ciò già l’acqua a la gola.

Le munizzioni stanno già finenno,
projettili sparati ‘n po’ a casaccio,
ché nun so manco io cosa difenno

si nun la rabbia che me fa annà a braccio.
E l’acqua sale, ma io no, nun scenno:
resto a guardalla. E poi, infine, taccio.

2011 Gloria Gerecht

 
MUMMIE PDF Stampa E-mail
Domenica 06 Febbraio 2011 18:39

Li vecchi sò attaccati a le portrone.
Ce sò queli che manco stanno ‘n piedi,
cor semolino e la televisione...
E queli che nimmanco si l’assedi

decideno d’annassene in penzione.
Sostenuti da loschi tirapiedi,
li schioda solo ‘na rivoluzzione
che l’elimina asseme co l’eredi.

Certo nun è ‘na bella soluzzione,
degna der nostro popolo ciovile,
che da quer dì cià la costituzzione.

E alora co puttane e baciapile,
noi ce tenemo er nostro faraone
compreto der su harem minorile.

2011 Gloria Gerecht

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 8 di 16

 


 

 

 

Un cantiere di proposte condivise per
immaginare l'Esquilino del futuro
PARTECIPA ANCHE TU!

 

NOTIZIE DAL PD ROMA

  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune
  • Il Razzismo è un Luogo Comune

Abbiamo a cuore 3 cose...

Partito Democratico Circolo Esquilino

Partito Democratico Circolo Territoriale Esquilino

Via Galilei 57 (metro A Manzoni) -  email: pdesquilino@gmail.com

Partito Democratico - Federazione PD Lazio - Federazione PD Roma