EsquiliNotizie del 25/05/2012 Stampa
Domenica 27 Maggio 2012 20:22

Care amiche e cari amici del rione,

siamo sempre contenti di constatare la vitalità di questo nostro rione, che si manifesta anche attraverso la quantità e la qualità delle notizie che arrivano alla nostra piccola redazione per essere pubblicate. La ricchezza della iniziative sociali e culturali, delle opportunità di incontro e di confronto tra le diverse realtà che insistono nel territorio, animate da tutti coloro che cercano di costruire le modalità più corrette ed efficaci di coesistenza e di convivenza civile e pacifica, di approfondimento e di partecipazione, ci sembrano sempre una buona notizia. Anche perché esprimono maturità, competenza, attenzione al benessere dei singoli e alla cura della cosa pubblica.
E infatti anche in questo numero del notiziario, a partire dalla iniziativa La salute è uguale per tutti, troverete informazioni e commenti su opportunità utili ed anche, quando possibile, divertenti e piacevoli.
In questo contesto tanto variegato e vivace, stride davvero il confronto con le scelte dell’amministrazione capitolina, che sembra invece sempre più distante dalla realtà e dalle esigenze dei cittadini.
In questo periodo,  potremmo dire che  è difficile anche fare opera di sussidiarietà, come ci indica l’art. 118 della Costituzione italiana, “Stato, Regioni, Città metropolitane, Province e Comuni favoriscono l'autonoma iniziativa dei cittadini, singoli e associati, per lo svolgimento di attività di interesse generale, sulla base del principio di sussidiarietà” perché, paradossalmente, l’attuale amministrazione è tanto lontana dalla realtà e così in ritardo rispetto al sentire medio e alle esigenze reali del cittadino, che sembra di andare su due binari paralleli, che solo a tratti e con difficoltà riescono ad incontrarsi.
Sussidiarietà o sostituzione? Sarebbe assai grave essere costretti alla seconda dimensione. Ci perderemmo tutti qualche cosa, anzi molto.
I risultati delle ultime tornate elettorali amministrative mostrano, d’altra parte, e che le situazioni stanno cambiando. Tra non molto anche noi saremo chiamati ad esprimere il nostro voto, e speriamo che nessuno si faccia prendere dal contagio dell’astensione che rappresenta comunque la rinuncia ad un esercizio di libertà e di democrazia, né da passioni populiste o comico-radicali, tanto di moda in questi giorni.
Però viene da pensare: ma tra gli attuali rappresentanti politici delegati ad amministrarci,  non viene voglia a nessuno di fare in modo di essere votato, di attirare la nostra attenzione per energia, dedizione, meriti indiscutibili, competenze acclarate e buon governo, e meritare così la nostra scelta a favore?
 
Buona lettura.
 
 
LA SALUTE E’ UGUALE PER TUTTI – PARTECIPATE!
QUESTE SONO LE COSE CHE FANNO LA DIFFERENZA
 
Vogliamo dire un grande GRAZIE a Leonardo ed al suo gruppo per quello che stanno  facendo all’Esquilino.
 
Carissimi/e
come molti di voi sono già a conoscenza venerdì 19 maggio, presso il Nuovo Mercato Esquilino, c'è stata la prima giornata dell'iniziativa denominata "la salute è uguale per tutti". Nella locandina che abbiamo inviato giorni fa erano previste attività anche per martedì 22. Purtroppo, per motivi legati al maltempo, abbiamo rinviato tutte le attività previste per quella data a martedì 29 maggio, mantenendo gli stessi orari.
Cogliamo l'occasione per salutarvi e ringraziare tutti coloro che hanno partecipato alle prime tre giornate. Vi invitiamo di nuovo a venire e/o ad aderire e a diffondere il programma che abbiamo debitamente modificato.
 
Cordiali saluti.
L'equipe del Progetto Mediazione Sociale- Esquilino
 
LA SALUTE E’ UGUALE PER TUTTI
dalla prevenzione al benessere
dal 19 al 29 Maggio 2012
presso piazzetta
Nuovo Mercato Esquilino, Via Principe Amedeo 158
Dopo l’iniziativa “Il sangue è uguale per tutti”, organizzata da Progetto Mediazione Sociale Esquilino, Co.Ri.M.E (Consorzio Rivenditori Mercato Esquilino), Avis Roma e AssoCina, che si è tenuta lo scorso sabato 17 Dicembre 2011 presso il Nuovo Mercato Esquilino in Via Principe Amedeo, torna l’appuntamento con la salute.
L’idea, lanciata dai promotori della passata iniziativa, è quella di promuovere interventi di prevenzione, favorire percorsi di benessere, sostenere l’accesso ai servizi sociali e sanitari, pubblici e dell’associazionismo locale, per tutti. La tutela della salute come diritto umano universale ed imprescindibile, l’adozione di corretti stili di vita, la possibilità di condividere esperienze di solidarietà, ma anche la cultura dell’incontro, la cura delle relazioni umane, l’accoglienza delle diversità culturali e la conoscenza dei servizi e delle opportunità offerte dal territorio sono presupposti essenziali per salvaguardare e migliorare il benessere di ognuno, per un più sano modo di vivere e con-vivere.
Questa iniziativa vuole valorizzare il grande patrimonio di professionalità, impegno, passione ed esperienze del pubblico, del privato sociale e del volontariato, certi che solo un approccio multidisciplinare ed integrato possa rispondere ai bisogni di singoli e comunità ed incidere efficacemente sulla qualità della vita di tutti. Questo appuntamento vuole, allo stesso modo, ribadire l’importanza dell’accessibilità ai servizi e delle pari opportunità nei percorsi di benessere, con un’attenzione ed una cura sempre rinnovata alle specificità culturali, ai valori e alle credenze, alle abitudini e ai comportamenti relazionali legati alla salute.
Accogliere, coinvolgere, sensibilizzare, informare, aggregare – dunque – per una salute senza confini.
__________________________________
Progetto Mediazione Sociale Esquilino
c/o
ingresso 10
Banco della Mediazione
Nuovo Mercato Esquilino
via Principe Amedeo
00185, Roma
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.mediazionesociale.org 
Profilo Facebook "Progetto Mediazione Sociale"
tel: 06-89689965
cel: 3891116214
fax: 06-89689966
PROGRAMMA della SETTIMANA
 
(le consulenze e le visite sono gratuite)
 
SABATO  19 Maggio, ore 09.30/13.30
 
 
CAMPER PER LA PREVENZIONE DELLE MALATTIE OCULARI a cura della IAPB (Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità - Sezione italiana).
 
CENTRO SPECIALISTICO AMBULATORIALE DI CONSULENZA ALCOOL E POLICONSUMO a cura del Progetto 360° (Coop. Sociale Parsec).
 
DISTRIBUZIONE della “GUIDA ALLA MEDICINA PER CITTADINI STRANIERI” realizzata da Fondazione IntegrA/Azione Onlus in collaborazione con Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata, Ministero della Cooperazione Internazionale e dell'Integrazione e Associazione Nazionale Comuni Italiani.
La guida di recente pubblicazione è un prontuario medico per stranieri che raccoglie i termini più usati con lo scopo di consentire una buona comunicazione medico paziente. La guida, tradotta in francese, inglese e arabo, tenta di unire grafica e testo con l’intento di semplificare il linguaggio e superare gli ostacoli tra culture diverse.
 
PRESENTAZIONE DEL PROGETTO VICINE-VICINE a cura dell’Associazione “Il Melograno”.
 
MERCOLEDÌ 23 Maggio ore 8,00/11,30
 
“IL SANGUE È UGUALE PER TUTTI” a cura dell’AVIS Comunale e volontari AIL (Giovane Volo Speranza), AssoCina e NUR Giornale in lingua araba a tiratura nazionale: all’interno di un camper appositamente attrezzato medici, paramedici e volontari sono a disposizione per informazioni sulle patologie del sangue e per una vostra eventuale donazione.
 
GIOVEDÌ 24 Maggio ore 09.30/13.30
 
INFO POINT sul diritto alla salute e sui percorsi di prevenzione: sono senza permesso di soggiorno, come posso curarmi? Chi può seguire la mia gravidanza? Che esami posso fare per prevenire i tumori? Saranno presenti gli operatori della ASL RM/A Dipartimento di Prevenzione e Distretto Primo – U.O Assistenza Immigrati e sarà possibile prendere direttamente appuntamento per pap-test e mammografia e informazioni e orientamento per la prevenzione del tumore dell’intestino.
 
PRESENTAZIONE DEL PROGETTO “COUNSELLING INTERCULTURALE PER DONNE E MINORI IMMIGRATI” a cura dell’Associazione di volontariato Mama Africa.
Il progetto (col contributo della Regione Lazio) nasce dall’esigenza di favorire l’integrazione di donne migranti e di sostenere il nucleo madre/figli minori, rafforzando le occasioni di incontro e di dialogo interculturale. 
ll progetto prevede anche la collaborazione con ADISCO Lazio Onlus, allo scopo di informare le donne straniere sulla donazione di sangue del cordone ombelicale.
 
 
UNITA’ MOBILE “FUORISTRADA” a cura della Coop. Sociale Parsec: consulenza e informazioni sulle sostanze stupefacenti e le patologie ad esse correlate, sulle malattie a trasmissione sessuale e sui servizi socio-sanitari rivolti alle persone con problemi di dipendenza.
 
VENERDÌ 25 Maggio ore 09.30/13.30
 
PREVENZIONE ODONTOIATRICA a cura della S.I.M.O (Società Italiana Maxillo-Odontostomatologica) che sarà presente con una odontoambulanza dove personale volontario specializzato effettuerà visite odontoiatriche gratuite.
 
PREVENZIONE DEL TUMORE DEL COLLO DELL’UTERO: si potrà effettuare il pap-test all’interno di un camper appositamente attrezzato a cura della ASL RM/ADipartimento di Prevenzione e Distretto Primo - U.O Assistenza Immigrati e del Poliambulatorio Caritas.
 
 
INFO POINT sul diritto alla salute e sui percorsi di prevenzione: sono senza permesso di soggiorno, come posso curarmi? Chi può seguire la mia gravidanza? Che esami posso fare per prevenire i tumori? Saranno presenti gli operatori della ASL RM/A Dipartimento di Prevenzione e Distretto Primo – U.O Assistenza Immigrati e del Poliambulatorio Caritas e sarà possibile prendere direttamente appuntamento per pap-test e mammografia e informazioni e orientamento per la prevenzione del tumore dell’intestino.
 
SABATO 26 maggio ore 09.30/13.30
 
PREVENZIONE DEL TUMORE DEL COLLO DELL’UTERO: si potrà effettuare il pap-test all’interno di un camper appositamente attrezzato a cura della ASL RM/ADipartimento di Prevenzione e Distretto Primo – U.O Assistenza Immigrati e del Poliambulatorio Caritas.
 
INFO POINT sul diritto alla salute e sui percorsi di prevenzione: sono senza permesso di soggiorno, come posso curarmi? Chi può seguire la mia gravidanza? Che esami posso fare per prevenire i tumori? Saranno presenti gli operatori della ASL RM/A Dipartimento di Prevenzione e Distretto Primo – U.O Assistenza Immigrati e del Poliambulatorio Caritas e sarà possibile prendere direttamente appuntamento per pap-test, mammografia e informazioni e orientamento per la prevenzione del tumore dell’intestino.
 
PREVENZIONE ODONTOIATRICA a cura della S.I.M.O (Società Italiana Maxillo-Odontostomatologica) che sarà presente con una odontoambulanza dove personale volontario specializzato effettuerà visite odontoiatriche gratuite.
 
 
“LEGGERE FA BENE” Lettura di testi tratti dalla letteratura internazionale riguardo la salute e il benessere a cura di Parolincontro.
 
 
MARTEDÌ 29 Maggio ore 9,30/13,30
 
INFO POINT Benessere e sviluppo delle relazioni tra famiglie a cura del Polo Intermundia, Associazione Genitori  S. Di Donato.
 
DISTRIBUZIONE della “GUIDA ALLA MEDICINA PER CITTADINI STRANIERI” realizzata da Fondazione IntegrA/Azione Onlus in collaborazione con Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata, Ministero della Cooperazione Internazionale e dell'Integrazione e Associazione Nazionale Comuni Italiani.
La guida di recente pubblicazione è un prontuario medico per stranieri che raccoglie i termini più usati con lo scopo di consentire una buona comunicazione medico paziente. La guida, tradotta in francese, inglese e arabo, tenta di unire grafica e testo con l’intento di semplificare il linguaggio e superare gli ostacoli tra culture diverse.
 
 
Laboratorio Erboristico "CURARSI CON LE PIANTE OFFICINALI” a cura di ERBE COLTE: imparare a riconoscere e ad usare le erbe più comuni in base alle loro funzionalità fitoterapiche e fitocosmetiche.
 
 
CAMPER PER LA PREVENZIONE DELLE MALATTIE OCULARI a cura della IAPB (Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità - Sezione italiana).
 
 
 
LAVAGNE DA GRECAM
Cari amici,
siamo lieti di invitarvi al terzo appuntamento di "Filmincontro 2012".
Vi aspettiamo venerdì 25 maggio alle ore 20 per la proiezione del film "Lavagne" della regista iraniana Samira Makhmalbaf, presso la nostra sede Grecam in Via Conte Verde 15, Roma.
Con questo film concludiamo il primo ciclo di "Filmincontro" dedicato alla scuola e all’educazione.
Questa volta le tematiche sono catapultate in un contesto diverso fatto di guerra e di resistenza di un popolo in fuga. Come nei precedenti incontri avremo il piacere di riflettere insieme anche grazie a una testimonianza. In chiusura di serata ci sarà l’assaggio di pietanze preparate da noi e dai ragazzi che hanno partecipato al progetto creativo “Uno spazio dove abitarsi”.
Un caro saluto,
Associazione Grecam

Primo ingresso con tessera associativa di euro 10,00. (per i tesserati 5,00 euro). Ingressi successivi euro 5,00.

Associazione GRECAM, Via Conte Verde 15, 00185 Roma tel. 0644340998 -  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  - www.grecam.it
 
 
UN LIBRO UN RIONE, ESQUILINO LEGGE
Nell’ambito del progetto “Esquilino legge: un libro, un Rione”. 
Il gruppo Parolincontro,  la libreria Punto Einaudi Merulana, il Dipartimento di Ingegneria dell'Università La Sapienza  
 
vi invitano
Martedì 29 maggio ore 18
Aula Magna
Dipartimento di Ingegneria informatica automatica e gestionale "Antonio Ruberti
via Ariosto 25 (Piazza Dante)
all'incontro  con  Laura Pariani, autrice del romanzo  La valle delle donne lupo .
 
Il gruppo Parolincontro
Punto Einaudi Merulana
 
 
 
L’11 MAGGIO E’ STATA UNA GIORNATA FANTASTICA!
IL NOSTRO IMPEGNO SU PIAZZA VITTORIO PARTECIPATA CONTINUA
E’ molto positivo il bilancio del pomeriggio di festa dell’11 maggio scorso a piazza Vittorio. Tanti artisti e residenti del rione hanno voluto manifestare con la loro presenza e con molti interventi la propria condivisione delle idee e delle proposte del Comitato Piazza Vittorio Partecipata, oltre che ribadire con forza che la rassegna estiva del cinema in piazza non si deve interrompere, ma che anzi, con qualche piccolo sforzo da parte dell’amministrazione e dei gestori, sarebbe possibile attrezzare – contemporaneamente alla rassegna - qualche area del giardino per permettere di godere il fresco alla sera anche a chi non volesse assistere alle proiezioni.
Per quest’anno ci siamo, il bando del Comune di Roma è partito da qualche giorno e non dovrebbero esserci problemi, ma se successivamente andasse avanti il progetto di rifacimento del giardino, nell’ambito del quale verrebbe ridotta l’area utilizzabile per gli eventi ed anche rimossa la pavimentazione di travertino.. il cinema non si potrebbe più fare.
E per “abbracciare” idealmente  e difendere il cinema e la piazza, lanciare idee e  proposte, segnalare il proprio punto di vista, hanno risposto all’invito del CPVP Paolo Sorrentino, Mimmo Calopresti, Enzo Monteleone, Mariolina Venezia, Melissa Panarello, Ignazio Oliva, Antonietta De Lillo, Francesca Cutolo, Caterina Venturini. E poi Anna Negri, Elena Stancanelli, Pietro Ragusa e tanti tanti altri che per motivi di lavoro non hanno potuto partecipare, ma che hanno firmato il documento del comitato, condividendolo in pieno.
Sono intervenuti anche il sig. Fassi, al quale piace molto il programma del Comitato, e forse anche la buonissima pizza bianca offerta dal collega Roscioli(!?) ed Ettore Coppo, in rappresentanza del presidente dell’ENPAM, che condivide in pieno l’analisi e le proposte elaborate dai cittadini e dalle associazioni del CPVP.
Per chi volesse saperne di più, leggere la rassegna stampa, guardare foto e filmati, consigliamo di collegarsi alla pagina pubblica Comitato Piazza Vittorio Partecipata di Facebook. C’è parecchia documentazione. Per chi invece volesse aderire all’appello o partecipare alle attività, basta indirizzare ad  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  la propria richiesta.
 
 
 
VOTA PIAZZA VITTORIO COME LUOGO DEL CUORE FAI (Fondo Ambiente Italiano)
Gentili amiche e amici, la nostra lotta per difendere il giardino di Piazza Vittorio da interventi devastanti e evitare uno spreco di risorse pubbliche ha fatto un altro passo importante, che però necessita del vostro intervento.
Il FAI (Fondo Ambiente Italiano) - che fin dall’inizio sostiene la nostra campagna di buon senso - ha deciso di inserire Piazza Vittorio e il suo giardino, vincolati dal Ministero dei Beni e le Attività Culturali dalla fine del 2008, nella lista dei “Luoghi del Cuore” da nominare.
Questo rappresenta prima di tutto un onore e un riconoscimento delle nostre buone ragioni, ma è anche un’ulteriore opportunità per proteggere il giardino dagli interventi sconsiderati del progetto dell’Assessorato ai LLPP –difeso ancora pubblicamente integralmente e a spada tratta dal buon Mollicone non più tardi di lunedì scorso, nel corso di un incontro pubblico…
Vi invitiamo molto caldamente ad andare nei prossimi giorni (stiamo completando la procedura informatica di inserimento delle informazioni e fotografie) nel sito web del FAI www.iluoghidelcuore.it , seguire le indicazioni per eleggere il “luogo del cuore” 2012 e votare e far votare il giardino di Piazza Vittorio da tutti i vostri conoscenti, parenti e amici.
Ce la possiamo fare anche questa volta!
 
 
STANNO SISTEMANDO BENE I SANPIETRINI DI VIA FERRUCCIO
Anche questa volta, in collaborazione con Cittadinanzattiva e il Municipio I (e con l’Assessore Emiliano Pittueo in particolare) e grazie alla pressione di molti abitanti, siamo riusciti ad ottenere un risultato positivo. La sistemazione, sembra ottima, dei sanpietrini di via Ferruccio è in corso.
Non solo ripristinano lo stato precedente ai lavori di ItalGas, ma riparano anche le buche presenti sul tratto non interessato dai lavori dei mesi scorsi.
Siamo convinti che l’attenzione costruttiva che i cittadini possono mettere in campo nel territorio che vivono sia fondamentale, soprattutto se da parte delle istituzioni si trova attenzione.
 
Ci auguriamo per il futuro che gli interventi di ripristino siano più formalizzati nei contratti tra Municipio e chi fa i lavori e siano previste anche quelle penali che attualmente non compaiono, ma che servono da dissuasore nei confronti dei “furbetti” e dei ritardatari.
 
 
IL TUO 5x1000 A CITTADINANZATTIVA? UNA BUONA IDEA!
E’ tempo di dichiarazione dei redditi. Se non hai ancora deciso a chi dare il tuo 5x1000, prova a pensare a Cittadinanzattiva Lazio!
“Per promuovere e tutelare i diritti dei cittadini e dei consumatori”
Cittadinanzattiva Lazio Onlus – codice fiscale 04424031005
Ogni ulteriore informazione sul sito www.lazio.cittadinanzattiva.it
… OPPURE A GRECAM?
Cari amici,
ci rivolgiamo a voi per informarvi che l’Associazione GRECAM rientra tra gli enti no profit a cui si può devolvere il 5 per mille della propria dichiarazione dei redditi (Modello Unico, 730 o CUD). Fino ad oggi, l’Associazione si è sviluppata facendo esclusivamente ricorso alle proprie risorse interne. Grazie all’impegno di tutti coloro che l’hanno creata, sviluppata e sostenuta siamo arrivati fin qui. 
Ringraziamo fin da ora chi vorrà essere al nostro fianco nei prossimi passi del nostro cammino.
Per devolvere il 5 per mille a favore dell’Associazione GRECAM bisogna scrivere il codice fiscale 96225790581 nella casella “Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale” e apporre la firma.
Il presidente
Carla Polidoro
Associazione GRECAM Via Conte Verde, 15 - 00185 Roma – tel/fax 06/44340998
Sede legale Via S. Negretti, 18 - 00062 Bracciano – C.F.: 96225790581 – e-mail:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 

TERZO WORKSHOP CSO DI ROMA
Riceviamo da Massimo e invitiamo gli interessati a partecipare
 
Centro Sviluppo e Occupazione (CSO) di Roma e Lazio
Nel prossimo 3° Workshop CSO di Roma del 26 maggio avremo un finestra per confrontarci su queste iniziative di “…Aggreghiamoci”.
Chi è interessato ce lo faccia sapere: gli faremo avere l’invito.
CSO di Roma Sede: Via Principe Amedeo 179 (citofono: Sale Mons. Martella)
Si riceve per appuntamento
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  (lunedì 17:30-19:30) 338-6252002
Segnalateci eventuali volontari che volessero collaborare come operatori, in un momento di crisi e di trasformazione del mercato del lavoro.
Grazie.
Saluti Massimo
 
 
ALTROVE, CITTA’ VISIBILI E INVISIBILI, a cura del CIES
Il CIES, nel quadro delle sue attività finalizzate a promuovere i valori della solidarietà e del dialogo interculturale, è lieto di invitarLa allo spettacolo teatrale
 
ALTROVE
Città e invisibili
da Omero, Virgilio, Calvino e MaTeMù…
“Devi solo provarci, ogni città è possibile”
3 giugno 2012
ore 21,00
Teatro Ambra Jovinelli
via Guglielmo Pepe 43 Roma
 
Adattamento e Regia di Gabriele Linari
 
Uno spettacolo sui temi dell'immigrazione, della cittadinanza e delle seconde generazioni realizzato dai ragazzi del Centro di Aggregazione Giovanile MaTeMù situato nel Rione Esquilino, in una sede concessa a questo scopo dal Municipio Roma Centro Storico, e gestito dal CIES.
Prendendo spunto da parole e immagini di Omero (L’Odissea), Virgilio (L’Eneide) e Calvino (“Le città invisibili” e “Palomar”) i ragazzi raccontano le loro esperienze di viaggio e di migrazione, di cittadinanza “invisibile”, di vita quotidiana nella città; le loro storie o quelle dei loro padri, dei loro nonni. Situazioni di persone finite altrove, persone che cercano o che, forse, hanno trovato un altrove dove restare.
Lo spettacolo è il risultato di un laboratorio teatrale interdisciplinare tenuto dal regista e attore Gabriele Linari e realizzato nell'ambito del progetto “ACT Area Cantieri Teatrali. I giovani come attori di integrazione e dialogo interculturale” cofinanziato dal Fondo Europeo per l’integrazione di cittadini di Paesi Terzi 2007-2013-Azione 2-Annualità 2010.
La serata è organizzata per sostenere, con un’offerta libera, il proseguimento delle attività realizzate nel Centro di Aggregazione Giovanile del CIES, MaTeMù. Al suo interno, ogni pomeriggio, una media di 80 giovani del Rione e di tutta la città, di diversa provenienza culturale - ragazzi italiani che frequentano le scuole medie e superiori, giovani di seconda generazione, minori stranieri non accompagnati e rifugiati - svolgono varie attività didattiche e ludiche: lezioni di danza, musica e teatro, laboratori artigianali, di spray art, cinematografici, corsi di informatica, di fotografia, sostegno scolastico, e molto altro ancora. Le attività vengono proposte da operatori specializzati (educatori e artisti) che offrono accoglienza, ascolto e importanti occasioni di crescita espressiva ed artistica.
MaTeMù vuole continuare a proporsi come un prezioso luogo per giovani di tutte le culture e per lo sviluppo di una cittadinanza creativa, vivace e solidale.
 
Nella speranza di incontrarLa in occasione dello spettacolo,
Le porgo i miei più cordiali saluti.
La Presidente del CIES  Elisabetta Bianca Melandri
 
Per informazioni e prenotazioni:
CIES Onlus Tel: 0677264611 fax 0677264628 mail:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
In allegato la locandina dello spettacolo
 
Lucia Carbonari
Settore Educazione, Formazione e Eventi
C.I.E.S. onlus
Via Merulana 198
00185 Roma
tel 06/77264611
fax 06/77264628
 
 
PER CAPIRE MEGLIO COSA SUCCEDE, LEGGETE!!
Consigliamo di leggere, collegandosi al link, la relazione annuale dell’Agenzia Comunale per il Controllo e la Qualità dei servizi.
http://www.agenzia.roma.it/home.cfm?nomepagina=relazione
 
FUORI ORARIO
“IL GUSTO E LA LETTURA” ARRIVA A PIAZZA VITTORIO
E’ un peccato non essere riusciti a promuovere questa iniziativa, ma la vogliamo comunque segnalare.
Cari amici ed amiche, 
“Il Gusto e la Lettura” arriva a Piazza Vittorio. Si tratta di una manifestazione enogastronomica e culturale ideata dall’associazione “La Compagnia della Terra Alta”, dedicata agli amanti del buon cibo ed agli appassionati della lettura. Una maniera insomma, per unire la migliore tradizione culinaria italiana al piacere della buona lettura.
Si svolgerà sabato 19 e domenica 20 maggio in Piazza Vittorio Emanuele a Roma, concomitante con la manifestazione multietnica “Piazza Vittorio incontra”.
Un modo per trascorrere un week end diverso in una atmosfera surreale, di una Piazza accogliente ed immersa tra i profumi di prodotti tipici e gli aromi di piatti nostrani.
Nel corso della manifestazione si potranno degustare gratuitamente le bontà tipiche regionali, fare acquisti di qualità direttamente da aziende agricole del Lazio, curiosare fra gli stand gestiti dalle case editrici e partecipare ai corsi per diventare editore oppure assistere alle tante presentazioni di libri di autore. Ad allietare la giornata fattorie didattiche ed attività ludiche per bambini.
La Compagnia della Terra Alta
http://www.terraalta.it/wordpress/
 
 
 
IL PD ESQUILINO DICE SI ALLA PROGETTAZIONE PARTECIPATA
Il Circolo PD Esquilino ha organizzato un incontro lo scorso Giovedì 17 Maggio, in Via Galilei 57, per discutere del progetto del Comune per il giardino di piazza Vittorio, definito inutile e dispendioso.
Per  dire NO allo sperpero di denaro pubblico e dire SI alla progettazione partecipata e al coinvolgimento dei cittadini.
 
Sono intervenuti:
Massimiliano Valeriani - Presidente Commissione Trasparenza Roma Capitale Stefania Di Serio - Consigliera PD Primo Municipio
Federico Migliaccio - Consigliere PD Primo Municipio
sono state invitate le associazioni e le organizzazioni
del Comitato Piazza Vittorio Partecipata.Inizio modulo
 
 
OLTRE ESQUILINO 
UN ALTRO LUMINOSO ESEMPIO DI CATTIVA AMMINISTRAZIONE 
Il Comune di Roma ha deciso di non aggiudicare la gara per il folle progetto di sottopasso di Ripetta. Un progetto che da anni si sa che non si sarebbe potuto realizzare. Tuttavia, imperterrito il Sindaco Alemanno e la sua giunta sono andati avanti fino alla resa di ieri, anche grazie allo sbarramento qualificato e competente di molte associazioni che si sono battute e hanno diffidato il comune per evitare questo nuovo costoso scempio. Ma, per noi, non finirà qui: ecco infatti di seguito il comunicato stampa che il Coordinamento dei Residenti della Città Storica ha pubblicato oggi.
 
Comunicato Stampa
del Coordinamento Residenti Città Storica
 
Il sottopasso dell’Ara Pacis: un progetto nato male, gestito peggio e concluso con un disastro.
 
L’amministrazione di Roma Capitale solo dopo la diffida inviata dal Coordinamento RCS nelle scorse settimane, si è decisa a chiudere il procedimento sul progetto del sottopasso dell’Ara Pacis e del parcheggio sotterraneo.
Ma come avevamo previsto, il tentativo di uscire dal vicolo cieco nel quale il Comune si è infilato, non è indolore e senza conseguenze.
Infatti, le motivazioni con le quali Roma Capitale ha giustificato la decisione di non procedere all’aggiudicazione definitiva sono a dir poco contraddittorie: ci domandiamo come sia stato possibile procedere all’aggiudicazione provvisoria a favore del gruppo Todini se il progetto da questi presentato non aveva, come tutti gli altri, i requisiti previsti dal bando di gara e non era conforme al progetto preliminare del Comune.
Ci domandiamo, inoltre, come si sia potuto procedere a convocare la conferenza di servizi, ad acquisire i pareri, a continuare nel procedimento di approvazione del progetto, in assenza dei requisiti: era evidentissima, infatti, fin dalla presentazione degli elaborati dei partecipanti al bando la loro difformità rispetto al progetto preliminare posto a base della gara.
L’operato del Comune è stato quanto meno superficiale ed inadeguato, ed ha provocato e potrà provocare un grave danno erariale.
Infatti, tutte le risorse umane, gestionali e finanziarie utilizzate dall’amministrazione sono state sprecate inutilmente per la realizzazione di un progetto con gara pubblica che fin dall’inizio era noto essere di impossibile definizione: e questo costituisce un danno erariale già rilevabile e concreto.
Inoltre, il rischio che l’aggiudicatario provvisorio, il gruppo Todini, possa procedere ad azioni di risarcimento dei danni è elevatissimo: ciò accrescerebbe il danno a carico del Comune e quindi di tutti i cittadini romani.
Il Coordinamento RCS inoltrerà esposto sia alla Corte dei Conti sia all’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici, affinchè venga svolta indagine sul danno erariale ed individuati i responsabili.
Il Sindaco Alemanno ha dichiarato che lunedì sarà presentato un nuovo progetto, in sostituzione di quello del sottopasso, per la sistemazione dell’area di Piazza Augusto Imperatore e dell’Ara Pacis.
Ci domandiamo:
-con quali risorse economiche Roma Capitale conta di realizzare questo nuovo progetto, visto che il sottopasso in project financial è ormai archiviato?
-secondo le intenzioni dell’amministrazione comunale il sottopasso avrebbe consentito la pedonalizzazione dell’area del lungotevere: senza quest’opera, come intende realizzare questo obiettivo?
Temiamo che saranno -ancora una volta- solo annunci di “magnifiche sorti e progressive” e nulla di più.
Il Coordinamento RCS
 
 
 
MOLTO ATTUALE! IRRESISTIBILE NORD
 
Giovedì 31 maggio 2012, ore 18.30
MAXXI B.A.S.E. - Sala Incontri – via Guido Reni 4/A - Roma
 
presentazione di
IRRESISTIBILE NORD – di Andrea di Robilant
 
Francesco Merlo incontra l’autore
 
Il libro
Venezia, fine del  XIV secolo. Due mercanti, i fratelli Zen, si imbarcano per un lungo viaggio verso l’estremo Nord, un salto nell’ignoto nei mari tempestosi. Venezia, metà del XVI secolo. Niccolò Zen, discendente dei fratelli, trova in una casa di famiglia una carta geografica e delle lettere con la descrizione del viaggio compiuto dai suoi antenati. Le pubblica: la carta, in pieno Rinascimento, diventa un tassello importante nella mappatura dell’orbe terraqueo. Venezia, XXI secolo. Andrea di Robilant ritrova in biblioteca il libro di Niccolò Zen, che nel frattempo è diventato una «pietra dello scandalo»: nel corso dei secoli la carta non è stata ritenuta affidabile; il viaggio dei fratelli Zen è stato messo in dubbio, addirittura si è sospettato che il libro fosse un falso clamoroso. Di Robilant, incuriosito, si mette sulle tracce dei fratelli Zen alla ricerca di una verità ancora tutta da scoprire. E fra archivi inglesi, rovine di monasteri islandesi, castelli delle Shetland, costruisce un itinerario avventuroso e avvincente in luoghi che nulla hanno perso della magia del passato e che ancora parlano di vichinghi, di regni guerrieri, di boschi incantati, di naufragi e conquiste...
 
Andrea di Robilant è nato a Roma nel 1957. Ha studiato Storia e Relazioni internazionali alla Columbia University e ha lavorato come giornalista in Europa, negli Stati Uniti e nell’America Latina. Corbaccio ha pubblicato i suoi libri precedenti: Lucia al tempo di Napoleone e Un amore veneziano. Vive a Roma con la moglie e i figli.
 
 
VIVERE A MONTI TRA QUALITA’ E ILLEGALITA’
Una prima riflessione sulle ragioni del vivere, della cultura, dell’economia in una città preziosa.
Il gruppo, dopo il grave episodio di luglio 2011,  ha intrapreso uno studio per cercare di comprendere le radici, le cause e gli effetti dei fenomeni che stanno modificando il tessuto del rione, cuore simbolico di Roma, rompendo l’equilibrio fondamentale tra l’uomo e la sua città.
 
A cura del GRUPPO LIBERA MONTI,  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ,
MERCOLEDI’ 30 MAGGIO alle 17.30 in via delle Carine, 4
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
tel 06 46207711
 
 
 
UNA SERATA DI SUGO E CUCINA, SE VI VA
La nostra lettrice Alessandra ci segnala un’occasione curiosa e stimolante organizzata da un suo conoscente:
Ristorante “Sugo Vino e Cucina” - Viale Angelico 64/66
Serata: Venerdi 08.06.2012 ore 20,30
 
Menù di 2000 anni fa.
Presenza e spiegazione storica di ogni singolo piatto del Prof. Mascioli.
E' gradita la prenotazione.
Se si raggiungono 50 prenotazioni il prezzo fisso è di € 25,00.
 
Telefono e Fax: 063722003 - e-mail:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Facebook: sugo vino e cucina
 
 
 
 
PER NON DIMENTICARE LE STRAGI DEL 1992 IN SICILIA
Lo spettacolo della  COMPAGNIA ENTER  “FOEMINA RIDENS” DI GIUSEPPE FAVA, CON MARIA CONCETTA LIOTTA E LUCA MILESI, REGIA DI LUCA MILESI, AL TEATRO AGORA’ DAL 22 AL 27 MAGGIO 2012.
Nel loro ventesimo anniversario la Compagnia Enter ricorda le stragi di Capaci e di Via d’Amelio con il testo simbolo di un autore vittima della mafia. “Foemina Ridens” di Giuseppe Fava sarà in scena dal 22 al 27 maggio 2012 al Teatro Agorà, sala B, con Maria Concetta Liotta e Luca Milesi, che firma anche la regia, per rendere onore alla memoria di Falcone e Borsellino a vent’anni dal loro sacrificio. Spettacolo ricco di suggestioni, “Foemina Ridens” ci presenta un autore integerrimo e di grande coraggio, che nel giornalismo, nel teatro e nel cinema ha combattuto battaglie durissime per il trionfo della verità, sacrificando per questa la propria stessa vita. Cordialmente
Monica Brizzi  3345210057
 
Teatro Agorà '80, Sala B - Via della Penitenza n.33
Tutte le sere alle ore 21.00 - 06.6874167ingresso € 10.00
 
 
 
OGNUNO PER TUTTI CONTRO LA SPECULAZIONE E PER I DIRITTI NEL XVIII MUNICIPIO
Sabato 26 Maggio le associazioni ed i comitati del Municipio 18 scendono in piazza, con un corteo allegro, pacifico e colorato per difendere i beni comuni del territorio:
- Contro il consumo del territorio e la speculazione edilizia
- A tutela dell'ambiente, del verde pubblico per nuove pratiche, individuali e collettive, che indirizzino il municipio verso un percorso solidale e sostenibile
- Per la legalità, contro l'aggressività delle vecchie e nuove mafie
- Per i diritti sociali: salute, casa, lavoro
- Per i diritti civili: per un municipio in cui a nessuno vengano negati i propri diritti in base al luogo di nascita   o all'orientamento sessuale
- Per una mobilità sostenibile
IL CONCENTRAMENTO E' ALLE 16.00 A VIA URBANO II
Per informazioni e/o adesioni http://www.ognunopertutti.net/
 
NOTIZIE MIGRANTI
LE SBARRE PIÙ ALTE: Rapporto di Medici per i Diritti Umani sul centro d’identificazione ed espulsione di Ponte Galeria a Roma  
 
Dai nostri amici di “Medici per i Diritti Umani” - Maggio 2012
 
I centri di identificazione ed espulsione garantiscono il rispetto della dignità e dei diritti fondamentali dei migranti trattenuti? A quattordici anni dall’istituzione dei CPTA/CIE, quali sono la rilevanza e l’efficacia dell’istituto della detenzione amministrativa nel contrasto dell’immigrazione irregolare? Un’analisi articolata del centro di Ponte Galeria non può prescindere da una valutazione complessiva del sistema dei centri di identificazione ed espulsione in Italia. Le conclusioni di questa indagine confermano quanto rilevato dai tre precedenti rapporti di Medici per i Diritti Umani (MEDU): il CIE di Ponte Galeria si dimostra una struttura inefficace per i suoi scopi dichiarati (secondo i dati forniti dalla Prefettura, nel 2011 su 2.049 transitati nel centro solo il 39% è stato effettivamente rimpatriato, mentre sono stati ben 265 gli stranieri che sono riusciti ad allontanarsi dal CIE), costosa e congenitamente incapace di garantire il rispetto della dignità e dei diritti fondamentali della persona. Le stesse considerazioni possono essere estese al sistema dei CIE in generale come indicano in maniera sufficientemente oggettiva, sistematica e coerente le indagini più significative realizzate da attori indipendenti e istituzionali nel corso degli anni e come sostanzialmente confermano i primi dati del 2011 sul rendimento dei CIE a livello nazionale e le visite recentemente effettuate da MEDU in altre strutture (Bologna e Torino). Un sistema, quello dei centri di identificazione ed espulsione, che in base ai dati oggettivi (nel 2010 gli stranieri effettivamente rimpatriati attraverso i CIE sono stati appena lo 0,7% del totale dei migranti in condizione di irregolarità che si stima siano presenti nel nostro Paese) si dimostra di scarsa rilevanza nel contrasto dell’immigrazione irregolare.
Il diritto alla salute per i trattenuti appare ancora meno garantito che in passato in ragione del fatto che l’ente gestore del CIE romano è in grado di assicurare solo un’assistenza sanitaria di primo livello, che il personale sanitario della ASL non ha accesso al centro e che il periodo massimo di trattenimento è stato prolungato a 18 mesi. Il caso clinico riportato in questo rapporto dimostra poi come i gravi ritardi nel percorso diagnostico-terapeutico accumulati nel circuito carcere-CIE possano comportare delle serie conseguenze sugli esiti e sulla prognosi di una malattia progressiva come, ad esempio, una neoplasia maligna. Le numerose testimonianze e i dati raccolti delineano in modo ancor più evidente che in passato i tratti oppressivi di un nuovo tipo d’istituzione totale chiusa al mondo esterno, luogo generatore di violenza e di esclusione. In questo senso, il prolungamento a 18 mesi del trattenimento sembra aver contribuito unicamente ad esacerbare gli elementi di violenza e disumanizzazione di queste strutture. Un sistema che dunque sembra essere deputato non tanto ad identificare ed espellere quanto piuttosto a sorvegliare e punire.
MEDU ritiene che le criticità ripetutamente rilevate nel corso degli anni sulla natura e il funzionamento dei CPTA/CIE abbiano una tale rilevanza e pervasività da rendere indispensabili e urgenti sia l’abbandono dell’attuale sistema di detenzione amministrativa, sia l’adozione contestuale di strategie di gestione dell’immigrazione irregolare più razionali, articolate e rispettose dei diritti fondamentali della persona.
LEGGI IL RAPPORTO
IMMAGINI DAL CIE
Ufficio stampa – 3343929765 / 0697844892
Medici per i Diritti Umani onlus è una organizzazione umanitaria e di solidarietà internazionale, senza fini di lucro, indipendente da affiliazioni politiche, sindacali, religiose ed etniche. Questo rapporto rientra nell’ambito del programma “Osservatorio sull’assistenza socio-sanitaria per la popolazione migrante nei CPTA/CIE” avviato dall’associazione nel 2004. MEDU aderisce alla campagna LasciateCIEntrare.
-- 
La salute è un diritto di tutti. 
Medici per i Diritti Umani onlus 
www.mediciperidirittiumani.org 

Via Dei Zeno 10, 00176 Roma 
Tel. +390697844892/+393343929765  Fax. +390697844892 
Via  Monsignor Leto Casini 11, 50135 Firenze 
Tel. +393351853361
 
Riceviamo dall’amico Sergio e volentieri pubblichiamo due suoi puntuali contributi
Cari amici, alle pagine
 http://www.stranieriinitalia.it/briguglio/immigrazione-e-asilo/2012/maggio/dpcm-15-5-2012.html
 
e
 
http://www.stranieriinitalia.it/briguglio/immigrazione-e-asilo/2012/maggio/circ-interno-18-5-2012.pdf
 
 
troverete il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri con cui si proroga di ulteriori sei mesi il regime di protezione temporanea a beneficio delle persone appartenenti a Paesi del Nord Africa giunte in Italia nei primi mesi del 2011, e la relativa circolare del Ministero dell'interno.
 
In analogia con quanto gia' disposto in occasione della precedente proroga, la circolare chiarisce che il rinnovo del permesso e' consentito, ma non strettamente necessario ai fini della regolare "presenza" sul territorio dello Stato.
 
Notate che regolare presenza non coincide con regolare soggiorno. L'effettiva titolarita' di un permesso di soggiorno valido e' necessaria, per esempio, per la libera circolazione di breve periodo in Area Schengen, come pure per l'uscita e il reingresso attraverso frontiere esterne.
 
Ringrazio Silvia Canciani per la segnalazione.
 
:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
 
Cari amici, alla pagina 
http://www.stranieriinitalia.it/briguglio/immigrazione-e-asilo/2012/maggio/sinottico-normativa-31.html 
troverete la versione del quadro completo della normativa in materia  di cittadini stranieri e comunitari, aggiornata a seguito della conversione in legge (Legge 44/2012) del decreto-legge 16/2012.
 
L'unica differenza rilevante rispetto alla versione precedente e' data dalla soppressione dell'imposta sui trasferimenti di denaro verso paesi non appartenenti all'Unione europea effettuati da stranieri privi di codice fiscale o di matricola INPS (art. 2, comma 35-octies L. 148/2011).
 
Sulla disposizione ora abrogata vi rinvio a un mio articolo apparso sul sito lavoce.info
http://www.lavoce.info/articoli/-immigrazione/pagina1002539.html
 
Cordiali saluti
sergio briguglio
 
______________________________________________________________________________EsquiliNotizie del 25 maggio 2012
A cura di Emma Amiconi e Roberto Crea
Ricordiamo che questo notiziario è a disposizione di tutti i nostri lettori. Chi vuole può stamparlo in proprio e diffonderlo a chi crede. E i nostri lettori commercianti, per esempio, possono stampare in proprio il bollettino, e anche affiggerlo nel negozio o in vetrina, ed i residenti nel proprio condominio, se consentito. Non ci offendiamo, anzi è cosa utile e buona, che aiuta la coesione del rione.
Criticate, suggerite, segnalate, inviateci le email di altri residenti interessati alle nostre tematiche, a metà tra il politico-sociale e la chiacchiera di quartiere.
Perché l'Esquilino è il rione più bello di Roma!
 Per scriverci:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Visitate anche il sito www.esquilinotizie.org (dove sono archiviati, tra l’altro tutti i numeri arretrati).
Per avere informazioni sulle attività del Comitato Piazza Vittorio Partecipata:
pagina pubblica facebook Comitato Piazza Vittorio Partecipata