FAVOLE Stampa
Martedì 05 Febbraio 2013 16:39

Come fussi la bella addormentata
sogno che m’arisveji ‘n cavajere…
Co li sordi de l’IMU già pagata,
ar posto der bacetto de dovere.

Le favole sò spesso ‘na cazzata:
c’è chi ce crede e chi ne fa ‘n mestiere
pe ripetelle a ogni sghitarata.
‘Na frottola ‘n cambio der potere.

Mo sò promesse, impegni, soluzzioni,
tutti pronti a donà la caramella
profumata a l’aroma d’illusioni.

La principessa resterà zitella:
er cavajere, doppo l’elezzioni,
la lassa ar verde e arimonta ‘n sella.

2013    Gloria Gerecht