ER GRILLO E LA LUMACA Stampa
Mercoledì 27 Febbraio 2013 15:22

Er grillo strofinanno ‘na zampetta
faceva ‘n gran rumore drentr’ar prato
La lumaca uscì da la casetta
e disse: “Ma sei proprio scostumato!

T’aggiti, strilli, soni la trombetta…
Io so’ più dignitosa: ner creato
so’ famosa pe nun avecce fretta,
so ‘ndo vado e conosco er risurtato.

Rispose er grillo: “ A furia de striscià
nun camini, me pari ‘n po’ bollita.
Te credi saggia, ma nun sai contà.

Io sartello, me movo. Ne la vita
nun m’attacco ar mi guscio pe campà.
Tu aresti ferma, io vinco la partita.

2013   Gloria Gerecht